Togo (2019)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Togo Movie Dog Diesel diesel Real Togo Sled Dog Andare
Nato:17 ottobre 1913
Luogo di nascita:Little Creek, Alaska (vicino a Nome)
Morte:5 dicembre 1929, Poland Spring, Maine, USA (eutanasia per facilitare il passaggio)
Willem Dafoe nel ruolo di Leonhard Seppala Willem Dafoe
Nato:22 luglio 1955
Luogo di nascita:
Appleton, Wisconsin, Stati Uniti
Leonhard Seppala Leonhard Seppala
Nato:14 settembre 1877
Luogo di nascita:Skibotn, Storfjord, Norvegia
Morte:28 gennaio 1967, Seattle, Washington, USA
Julianne Nicholson nel ruolo di Constance Seppala Julianne Nicholson
Nato:1 luglio 1971
Luogo di nascita:
Medford, Massachusetts, Stati Uniti
Constance Seppala Constance Seppala
Nato:16 dicembre 1884
Luogo di nascita:Anversa, Belgio
Morte:16 aprile 1969, Seattle, Washington, USA
Michael McElhatton è Jafet Lindeberg Michael McElhatton
Nato:1963
Luogo di nascita:
Terenure, Dublino, Irlanda
Jafet Lindeberg Jafet Lindeberg
Nato:12 settembre 1874
Luogo di nascita:Kvænangen, Norvegia
Morte:5 novembre 1962, San Francisco, California, USA

Amico e datore di lavoro di Seppala
Richard Dormer nel ruolo del dottor Curtis Welch Richard Dormer
Nato:11 novembre 1969
Luogo di nascita:
Portadown, nella contea di Armagh, Irlanda del Nord, Regno Unito
Dott. Curtis Welch Dott. Curtis Welch
Nato:circa 1875
Luogo di nascita:Connecticut

Nome dottore della città

Mettere in discussione la storia:

Il Togo era malato quando era un cucciolo?

Sì. Il Andare La storia vera rivela che da cucciolo il Togo ha richiesto cure eccessive da parte della moglie di Leonhard Seppala, Constance. All'inizio, si credeva che l'attenzione individuale portasse alla sua turbolenza e al suo comportamento malizioso.




Da dove viene il nome Togo?

Il personaggio di Willem Dafoe afferma nel film che Togo prende il nome dall'ammiraglio ed eroe navale giapponese perdente T & omacr; g & omacr; Heihachir & omacr ;. Nella ricerca di Andare realtà contro finzione, abbiamo imparato che questo è davvero vero. Ammiraglio Heihachir & omacr; era noto per il suo successo e le vittorie nella guerra russo-giapponese (1904-1905), tra gli altri conflitti.



Il vero Togo è saltato da una finestra di vetro per tornare da Leonhard?

Sì. La vera storia dietro Andare conferma che a causa delle sue dimensioni relativamente ridotte, della malattia e del cattivo comportamento da cucciolo, Leonhard Seppala ha deciso che il Togo non era materiale per cani da slitta e lo ha dato via per essere un animale domestico quando aveva sei mesi. Il vero Togo ha trascorso alcune settimane nella sua nuova casa prima di saltare attraverso il vetro di una finestra chiusa e di corsa per diversi chilometri fino al canile di Leonhard. Impressionato, Leonhard decise di tenerlo.

Il vero Togo è saltato attraverso una finestra di vetroDopo che Seppala ha dato via il Togo come animale domestico, Togo ha sfondato una finestra di vetro per tornare da Seppala e dal branco.



Perché Leonhard Seppala fu scelto per aiutare con la Serum Run to Nome del 1925?

L'esperienza e la fama di Leonhard Seppala come campione di musher di cani sono il motivo per cui è stato scelto per guidare una squadra di cani da slitta nella Serum Run. Seppala era immigrato in Alaska dalla Norvegia quando il suo amico Jafet Lindeberg lo convinse a venire a lavorare per la compagnia mineraria che aveva fondato a Nome. Seppala si interessò allo sleddog durante il suo primo inverno in Alaska, quando divenne un guidatore di cani da slitta per la compagnia di Lindeberg. Nel 1914 partecipò all'All Alaska Sweepstakes, una corsa di cani da slitta. La sua carriera è decollata quando ha vinto la lotteria l'anno successivo, battendo l'esperto musher Scotty Allan di due ore. La vittoria è rappresentata come un flashback nel film. Seppala vinse anche l'All Alaska Sweepstakes nel 1916 e 1917, prima che la gara fosse annullata fino al 1983.

Leonhard Seppala e Willem DafoeIl cane campione musher Leonhard Seppala (a sinistra) intorno al 1925 e l'attore Willem Dafoe (a destra) nei panni di Seppala nella Disney Andare film. Foto: Museo di storia e arte di Anchorage, biblioteca e archivi



La minaccia di difterite a Nome era davvero così grave come è rappresentata nel film?

Sì. Nell'inverno 1924-1925, un'epidemia di difterite stava minacciando la città di Nome, situata nella penisola meridionale di Seward, sulla costa nord-occidentale dell'Alaska. Dopo che quattro bambini si sono ammalati e sono morti, l'unico medico della città, Curtis Welch, alla fine ha diagnosticato la difterite a Billy Barnett di tre anni, che è morto solo due settimane dopo l'insorgenza dei sintomi. Il giorno successivo è stata diagnosticata una bambina di sette anni e Welch ha cercato di darle l'antitossina scaduta (tutto ciò che era a portata di mano) nella speranza che funzionasse, ma è morta diverse ore dopo. Welch aveva ordinato più antitossina contro la difterite dal commissario sanitario di Juneau, ma il porto chiuse per l'inverno prima dell'arrivo del carico. Disperato, ha inviato radiotelegrammi alle altre principali città dell'Alaska e uno al servizio sanitario pubblico degli Stati Uniti a Washington, DC, chiedendo aiuto. Il suo telegramma è illustrato di seguito.


Curtis Welch 1925 Nome Telegramma epidemico di difterite
Anche con una quarantena in atto, a più di 20 persone era stata diagnosticata la difterite e molte altre erano a rischio. La piccola quantità di antitossina difterica (8.000 unità) che Welch aveva a disposizione era scaduta ed era diventata inefficace. Senza un nuovo lotto di antitossina, è stato stimato che la malattia avrebbe reclamato l'intera popolazione dell'area di circa 10.000 anime.


Maynard Columbus Hospital di NomeL'esterno del Maynard Columbus Hospital di Nome tra il 1913 e il 1934 (in alto) e nel film (in basso). L'ospedale reale era un po 'più grande dell'ospedale visto nel film Disney. Foto: Università di Washington




Perché non hanno portato l'antitossina contro la difterite a Nome?

Il volo era relativamente nuovo all'epoca e il volo invernale era ancora in gran parte non testato. È stato solo nel febbraio precedente che ha avuto luogo il primo volo di posta aerea in Alaska. Nome è visibile in tutto lo stato da Fairbanks, a una distanza di volo di circa 521 miglia. Gli unici aerei che avevano erano aerei raffreddati ad acqua della prima guerra mondiale, che non funzionavano bene con il freddo. Le temperature nell'interno erano ai minimi da 20 anni. A Fairbanks c'erano meno di 10 gradi. La notte polare significava anche che c'erano poche ore di luce diurna per volare.



Perché la difterite è così mortale?

La difterite è un'infezione batterica causata dall'esposizione al batterio Corynebacterium diphtheriae, spesso per contatto diretto o attraverso goccioline nell'aria (starnuti o tosse). I sintomi di solito iniziano da due a cinque giorni dopo l'esposizione e includono febbre, mal di gola e debolezza. La difterite può attaccare i tessuti sani dell'apparato respiratorio. Il tessuto morto si accumula quindi nella gola o nel naso, formando uno spesso rivestimento grigio soprannominato 'pseudomembrana'. Questa membrana (visibile sotto sopra le tonsille del paziente) copre i tessuti sani della gola, del naso, delle tonsille e della scatola vocale, provocando una tosse simile a una groppa, oltre a gravi difficoltà a respirare e deglutire. Questo può portare alla morte per asfissia. Nei casi avanzati, la difterite può anche causare il gonfiore del collo, in parte a causa del gonfiore dei linfonodi, provocando una condizione soprannominata 'collo di toro' (visibile sotto).


Sintomi di difterite: membrana e collo di toroSinistra:Una membrana di tessuto morto copre le tonsille di un paziente affetto da difterite.Giusto:Un collo gonfio (noto anche come collo di toro) è visibile in un bambino con grave difterite.
La difterite può colpire altri organi se la tossina si diffonde attraverso il sangue. Ciò può provocare complicazioni mortali del cuore, dei reni e del sistema nervoso. Sono possibili insufficienza cardiaca, insufficienza renale e paralisi e ben il 50% di coloro che non vengono trattati muore.




Leonhard Seppala e sua moglie avevano figli?

Sì. Nella ricerca di Andare storia vera, abbiamo appreso che nella vita reale Leonhard e sua moglie Constance avevano una figlia di nome Sigrid, che aveva otto anni al momento della Serum Run to Nome del 1925. Anche lei rischiava di essere colpita dalla difterite.



Quanti anni aveva il cane Togo di Leonhard Seppala quando si sono imbarcati nella Serum Run?

Quando Leonhard Seppala e il suo cane da slitta principale Togo iniziarono la staffetta per trasportare l'antitossina difterica a Nome, il Togo aveva 12 anni, che è praticamente antico per un cane da slitta. A quel tempo, era già stato un cane da slitta di piombo per sette anni.

Leonhard Seppala e il Real TogoLeonhard Seppala e il Togo nella vita reale (a sinistra) e il film (a destra).




Quale cane ha ritratto il Togo nel film?

Come abbiamo studiato il Andare Realtà contro finzione, abbiamo scoperto che un Siberian Husky di nome Diesel interpretava l'adulto Togo. Aveva due controfigure, Hugo e Mackey, che erano cani da slitta guidati da Snowy Owl Sled Dog Tours in Alberta. Snowy Owl ha fornito tutti i cani da slitta adulti usati nel film. Vari cani hanno ritratto Togo come un cucciolo, incluso RipTide (Ripley) dal branco di Evelyn Ely. I cani che interpretano il Togo durante il film spesso dovevano essere colorati per abbinarli a Diesel, il Togo adulto.



Fino a che punto hanno viaggiato le squadre di cani da slitta con il siero?

Il siero contro la difterite è stato trasportato per la prima volta in treno da Anchorage verso nord a Nenana, in Alaska. Una staffetta di 20 squadre di cani da slitta ha quindi percorso una distanza di 674 miglia da Nenana a Nome. Leonhard Seppala e la sua squadra di cani da slitta guidata dal Togo hanno viaggiato per 340 miglia di andata e ritorno per raccogliere il siero e iniziare a riportarlo indietro, per poi consegnarlo alla squadra di Charlie Olson.

Diagramma della mappa della corsa del siero 1925La mappa sopra mostra il viaggio del siero difterico, prima in treno da Anchorage a Nenana, poi in slitta trainata da cani da Nenana a Nome.



Le condizioni in cui hanno viaggiato Leonhard Seppala e Togo erano davvero così brutte come quelle viste nel film?

In larga misura, sì. Leonhard Seppala e la sua squadra di cani da slitta guidata dal Togo hanno trascorso tre giorni viaggiando per 170 miglia da Nome a Shaktoolik per ritirare il siero di difterite il 31 gennaio 1925. La vera storia dietro Andare rivela che la temperatura era di circa & meno 30 ° F con venti di burrasca che la facevano sentire come & meno 85 ° F. Come nel film, Seppala ha quasi mancato il musher Henry Ivanoff, che era stato a Shaktoolik nel caso in cui Seppala non fosse arrivato. Ivanoff aveva appena lasciato Shaktoolik con il siero. Si sono incontrati mentre Ivanoff stava districando la sua squadra su un sentiero fuori città, momento in cui Seppala ha preso possesso del siero. Ha immediatamente iniziato il viaggio di ritorno attraverso Norton Sound senza fermarsi per riposare.

Le condizioni durante il viaggio di ritorno erano anche peggiori. Seppala e il suo team hanno nuovamente attraversato il ghiaccio aperto del Norton Sound, che si stava rompendo. Questo sembra essere un po 'esagerato per il film. L'oscurità e una tormenta rendevano anche impossibile a Leonhard Seppala vedere dove stava andando. Se non fosse stato per il Togo che trovava la strada e conduceva la squadra al roadhouse di Isaac's Point sulla riva, a una distanza di 84 miglia da quando aveva raccolto il siero, avrebbero affrontato la morte certa. Fu lì che riposarono e dormirono per sei ore prima di continuare il loro viaggio alle 2 del mattino, dirigendosi verso un'altra brutta tempesta.

Togo e Hollywood Acting Dog DieselIl vero Togo (in alto) e il film Togo (in basso).
Durante la notte la temperatura è scesa a & meno 40 ° F con venti a 65 mph. Si diressero verso l'interno e si arrampicarono per 5.000 piedi per attraversare la Little McKinley Mountain. Dopo essere scesi in parte lungo il sentiero, hanno raggiunto il posto di ristoro a Golovin, completando la loro tappa della staffetta. Seppala ha dato le 300.240 unità di siero a Charlie Olson e alla sua squadra di cani da slitta. Olsen a sua volta lo ha poi consegnato a Gunnar Kaasen, che ha completato l'ultimo tratto con il suo cane Balto alla guida della sua squadra.



Sono morti musher o cani da slitta durante la Serum Run?

Molti dei 150 cani che hanno preso parte alla Serum Run del 1925 a Nome hanno perso la vita, principalmente a causa dell'esposizione. Anche se nessuno dei musher ha perso la vita, molti di loro hanno ceduto al congelamento, inclusi Charlie Olson e Gunnar Kaasen, che hanno completato le ultime due tappe del viaggio. Kaasen, che era a capo di Balto, ha subito un congelamento alle dita dopo che forti venti hanno fatto saltare la sua slitta. Il fagotto contenente il siero è stato eliminato e ha scavato a mani nude nella neve per trovarlo.


The Cruelest Miles Serum Run Book Il libro più venduto The Cruelest Miles: The Heroic Story of Dogs and Men in a Race against an Epidemic racconta la storia della trasmissione del siero del 1925 a Nome.




Di che colori era il Togo?

Dopo aver raggiunto il suo peso da adulto di soli 48 libbre, il vero Togo aveva un cappotto marrone, nero e grigio che lo faceva sembrare costantemente sporco. Sebbene esistano solo foto in bianco e nero del Togo quando era in vita, Leonhard Seppala lo fece montare su misura dopo la sua morte all'età di 16 anni. La sua pelle montata è attualmente in mostra presso il museo del quartier generale dell'Iditarod Trail Sled Dog Race a Wasilla, in Alaska. History vs.Hollywood ha visitato il quartier generale nel 2013 e ha catturato la foto del Togo mostrata sotto. Il suo scheletro è nella collezione del Peabody Museum of Natural History dell'Università di Yale.

Tassidermia della pelle ripiena e montata del TogoLa vera pelle montata del Togo è esposta al museo del quartier generale della corsa di cani da slitta dell'Iditarod Trail a Wasilla, in Alaska.



Il Togo è stato ingiustamente trascurato dalla stampa, con merito invece di Balto, il cane guida che ha concluso la Serum Run?

Sì. Il Togo è stato il vero campione della Serum Run. Il suo viaggio attraverso tempeste bianche e due volte attraverso lo spietato Norton Sound è stata di gran lunga la tappa più pericolosa della corsa. Era anche il più lungo di circa 200 miglia. Nonostante abbia svolto la maggior parte del lavoro, il merito è andato in gran parte al cane da slitta controllato da Gunnar Kaasen Balto, che ha completato l'ultimo tratto di 55 miglia della Serum Run attraverso una tormenta. Balto ricevette una statua nel Central Park di New York nello stesso anno e Hollywood trasformò immediatamente il viaggio di Balto in un film intitolato Balto's Race to Nome . Gunnar Kaasen e Balto salivano sul palco dopo ogni proiezione e ricevevano grandi applausi. Balto in seguito ha ispirato un film d'animazione del 1995 che era vagamente basato sulla sua storia.

Una nota a margine interessante, nonostante Gunnar Kaasen fosse il musher che guidava Balto, Leonhard Seppala possedeva sia Balto che Togo. Questo è rappresentato con precisione nel film. Seppala ha ritenuto che Balto non fosse abbastanza bravo da mettere nella sua squadra per la Serum Run. In effetti, Gunnar Kaasen ha dovuto accoppiare Balto con un altro cane guida, Fox, per la spinta finale a Nome. È vero che i giornali non hanno menzionato Fox perché pensavano che il nome del cane sarebbe stato fonte di confusione.


Gunnar Kaasen e Balto Serum Run HeadlinesNonostante il Togo abbia corso circa 200 miglia in più di Balto, Gunnar Kaasen e Balto (nella foto) hanno attirato l'attenzione dei media perché erano la coppia che ha terminato la staffetta ed è arrivata a Nome con il siero.
Deluso per l'incapacità dei media di riconoscere l'eroismo e i risultati ottenuti dal Togo, secondo il libro bestseller di Gay Salisbury sulla staffetta del siero, Le miglia più crudeli Seppala ha commentato: 'Era quasi più di quanto potessi sopportare quando il cane Balto ha ricevuto una statua per i suoi 'gloriosi risultati'.'

Questo non vuol dire che il Togo sia stato completamente ignorato. Seppala, Togo, e una squadra di cani hanno fatto un tour della vittoria nei 48 inferiori, facendo varie soste, tra cui a Seattle, in California e a New York City. Seppala e Togo sono stati protagonisti di una campagna di sigarette Lucky Strike. È stata anche emessa una carta da collezione di gomme da masticare con la coppia. La carta può essere trovata su eBay o tramite vari collezionisti.



Togo ha vissuto il resto della sua vita con Leonhard Seppala?

No. A differenza del film, Leonhard Seppala alla fine ha deciso che voleva che il Togo vivesse il resto della sua vita in tutta comodità. Disse addio al Togo e diede il cane a un altro musher di cani da slitta Elizabeth Ricker , che viveva nel Maine. «È stato triste separarsi in una fredda e grigia mattina di marzo», ha ricordato Seppala, «quando Togo mi ha sollevato una piccola zampa sul ginocchio come se si chiedesse perché non fosse con me. Non ho mai avuto un cane migliore del Togo. La sua resistenza, lealtà e intelligenza non potevano essere migliorate. Il Togo è stato il miglior cane che abbia mai percorso il sentiero dell'Alaska. È vero che prima di morire il Togo ha generato dei cuccioli. Elizabeth Ricker e Leonhard Seppala hanno fondato un canile al Poland Spring Resort (gestito dalla famiglia di suo marito) per allevare cani da slitta Seppala. Ancora oggi, musher e proprietari di husky cercano di risalire al lignaggio dei loro cani in Togo. Per saperne di più sugli ultimi anni di vita del Togo, guarda il nostro video Come la Disney ha cambiato la fine del Togo .


Togo e Leonhard Seppala MusherSinistra:Il Togo è raffigurato seduto accanto al musher Leonhard Seppala.Giusto:La coppia come raffigurata nel film.