La moglie del custode dello zoo (2017)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Jessica Chastain nel ruolo di Antonina Zabinski Jessica Chastain
Nato:24 marzo 1977
Luogo di nascita:
Sacramento, California, USA
Antonina Zabinski Antonina Zabinski
Nato:1908
Luogo di nascita:Varsavia, Polonia
Morte:1971
Johan Heldenbergh nel ruolo di Jan Zabinski Johan Heldenbergh
Nato:11 maggio 1967
Luogo di nascita:
Wilrijk, Fiandre, Belgio
Jan Zabinski Jan Zabinski
Nato:8 aprile 1897
Luogo di nascita:Varsavia, Polonia
Morte:26 luglio 1974, Varsavia, Polonia
Daniel Brühl nel ruolo di Lutz Heck Daniel Brühl
Nato:16 giugno 1978
Luogo di nascita:
Barcelona, ​​Barcelona, ​​Catalogna, Spagna
Lutz Heck Lutz Heck
Nato:23 aprile 1892
Luogo di nascita:Berlino, Germania
Morte:6 aprile 1983, Berlino, Germania
Efrat Dor nel ruolo di Magda Gross Efrat Dor
Nato:6 gennaio 1983
Luogo di nascita:
Beersheba, Israele
Magdalena Gross Magdalena 'Magda' Gross
Nato:18 gennaio 1891
Luogo di nascita:Varsavia, Polonia
Morte:17 giugno 1948, Varsavia, Polonia
Martha Iss nel ruolo di Regina Kenigswein Martha Iss
Nato:22 marzo 1981
Luogo di nascita:
Praga, Cecoslovacchia
Regina Kenigswein Regina Kenigswein
Luogo di nascita:Varsavia, Polonia
Martin Hofmann nel ruolo di Szymon Tenenbaum Martin Hofmann
Nato:31 marzo 1978
Luogo di nascita:
Ceske Budejovice, Cecoslovacchia
Simon Tenenbaum Simon Tenenbaum
Morte:Novembre 1941, Ghetto di Varsavia, Polonia
Non riesco a respirare. Mi sento come se stessi annegando in un mare grigio, come se stessero inondando l'intera città, spazzando via il nostro passato e le persone, facendo precipitare tutto dalla faccia della terra. -Antonina Zabinski, La moglie del custode dello zoo: una storia di guerra

Mettere in discussione la storia:

Quali erano i ruoli esatti di Jan e Antonina Zabinski allo zoo di Varsavia?

Prima e durante la seconda guerra mondiale, il marito di Antonina, Jan, era il direttore e l'organizzatore dello zoo di Varsavia, uno dei più grandi zoo d'Europa all'epoca. Zoologo e zootecnico di professione, oltre ad essere uno scienziato e autore di libri di biologia e psicologia animale. Durante l'occupazione della Polonia ha anche ricoperto il titolo di sovrintendente dei parchi pubblici della città dal 1939 al 1945. Il suo lavoro con i parchi gli ha dato l'opportunità di entrare nel Ghetto di Varsavia per ispezionare la flora lì, mentre allo stesso tempo si collega con amici e colleghi ebrei prebellici per aiutarli a fuggire.

La moglie del custode dello zoo la storia vera rivela che Antonina Zabinski era un'insegnante e un'autrice rispettata che pubblicava libri per bambini sugli animali. Aveva anche un'affinità per il pianoforte e la pittura. Ha assistito con le operazioni quotidiane allo zoo, inclusa la cura degli animali. Durante l'occupazione, lei e il loro giovane figlio Ryszard hanno nutrito e curato gli ebrei in fuga a cui avevano dato rifugio allo zoo. L'autrice Diane Ackerman si è ispirata in parte al diario di Antonina per il suo libro su cui si basa il film.

Antonina Zabinski e Jan Zabinski Warsaw ZooLa vera Antonina Zabinski (a sinistra) e il marito Jan Zabinski (a destra) mostrano il loro amore per gli animali.




Antonina e Jan Zabinski erano atei?

Jan lo era, ma sua moglie no. La vera moglie del guardiano dello zoo, Antonina (nata Antonina Erdman), era una polacca di origine russa che ha perso i suoi genitori nei primi giorni della rivoluzione russa per mano dei bolscevichi. È cresciuta come una severa cattolica ed entrambi i suoi figli (Ryszard e Teresa) sono stati battezzati. Portava sempre un medaglione religioso al collo e si crede che pregasse.

Suo marito Jan era un po 'un'anomalia, un cattolico polacco cresciuto in un quartiere ebraico della classe operaia con una madre devotamente cattolica e un padre che lo ha cresciuto come un fermo ateo. Prendendo da suo padre, Jan disapprovava la religione. Insieme, Antonina e Jan si sono orientati maggiormente verso uno stile di vita bohémien, circondandosi spesso di artisti e intellettuali. -WashingtonPost.com



Posso leggere il diario di Antonina Zabinski?

L'autrice Diane Ackerman ha basato il suo libro in gran parte sul diario (libro di memorie) di Antonina Zabinski, che Ackerman ha scoperto durante la sua ricerca iniziale. Il libro di memorie di Antonina è stato pubblicato nel 1968 con il titolo Persone e animali ( Persone e animali ). Di Diane Ackerman Moglie di Zookeeper libro è pieno di citazioni dal diario di Atonina e appunti sciolti, oltre a citazioni da interviste e testimonianze postbelliche di altri. Al momento non esiste una versione in lingua inglese del diario di Antonina, ma il libro di Ackerman ne include molti.

Diane Ackerman Zookeepers Wife BookIl libro di Diane Ackerman La moglie del custode dello zoo attinge in gran parte dal libro di memorie di Antonina Zabinski (diario e appunti).



La casa di Antonina e Jan era piena di animali?

Sì. Nella casa Zabinski si poteva spesso trovare una varietà rotante di animali, tra cui un cucciolo di lupo, uno scimpanzé, un gattino leone, un coniglio che si bacia di nome Wicek e un topo muschiato. Naturalmente, avevano anche animali più convenzionali, incluso il loro gatto 'sluttish' Balbina. -WashingtonPost.com

Antonina Zabinski con gli animaliLa vera moglie del guardiano dello zoo, Antonina Zabinski (in alto), coccola due grandi felini. L'attrice Jessica Chastain (in basso) imita l'amore di Zabinski per gli animali nel film.



Il danno allo zoo di Varsavia è stato grave come quello visto nel film?

Sì. Nella ricerca La moglie del custode dello zoo storia vera, abbiamo appreso che il settembre 1939 dei nazisti invasione della Polonia e bombardamento di Varsavia ha lasciato gran parte dello zoo distrutto. Nel suo libro, Diane Ackerman descrive i danni allo zoo in modo estremamente dettagliato, affermando: 'Il cielo si è aperto e il fuoco sibilante è precipitato, le gabbie sono esplose, i fossati hanno piovuto verso l'alto, le sbarre di ferro hanno strillato. . . . Zebre ferite correvano, nastrate di sangue, scimmie urlatrici terrorizzate e oranghi si precipitavano a galla tra gli alberi e i cespugli, i serpenti scivolavano e i coccodrilli si spinsero sulle dita dei piedi e trotterellarono a tutta velocità. Continua descrivendo la vista scioccante di due giraffe che giacciono morte a terra con le gambe contorte, e il suono di uccelli e scimmie che strillano in un coro di follia. Gli animali sopravvissuti sono fuggiti dalle gabbie in fiamme e alcuni sono stati bruciati a morte. Uno dei motivi per cui lo zoo è stato preso di mira era dovuto al fatto che una batteria antiaerea polacca si trovava nelle vicinanze.




Jan Zabinski era davvero un membro della resistenza polacca?

Sì, Jan è stato un membro della resistenza sin dall'inizio. Ha lavorato come insegnante di biologia in un'università sotterranea. Ha usato lo zoo come deposito di armi e ha introdotto di contrabbando cibo nel ghetto di Varsavia e la gente fuori. Dopo la guerra, Antonina apprese che suo marito Jan, un luogotenente della resistenza, era più profondamente coinvolto di quanto si fosse resa conto, scoprendo che stava anche sabotando treni, costruendo bombe e avvelenando il maiale che veniva inviato ai soldati tedeschi. . Per un altro sguardo avvincente sui combattenti della resistenza nella seconda guerra mondiale, dai un'occhiata alla nostra ricerca sul film Antropoide . -WashingtonPost.com

Jan Zabinski e Johan HeldenberghIl vero Jan Zabinski (a sinistra) era un membro della resistenza polacca. Johan Heldenbergh (a destra) ritrae Zabinski in La moglie del custode dello zoo film.



Il personaggio di Daniel Brühl, Lutz Heck, è basato su una persona reale?

Sì. Il vero Lutz Heck era il famoso direttore dello zoo di Berlino e un collega prebellico di Jan Zabinski. Supportato dal principale membro nazista Hermann Göring, Heck decise di eliminare gli animali che i nazisti ritenevano razzialmente degenerati, proprio come il piano nazista per gli umani. Il suo obiettivo finale era utilizzare l'allevamento selettivo per resuscitare animali purosangue estinti. Attraverso questo 'allevamento', Heck creò razze di cavalli e bovini, che in seguito furono denominati 'Heck cavallo' e 'Heck bestiame'. Sebbene Heck credesse che questi cavalli e bovini fossero quasi identici nel fenotipo a certe specie estinte, oggi non sono visti come una resurrezione riuscita. -WashingtonPost.com




Nascondevano davvero i loro 'ospiti' nelle gabbie degli animali dello zoo?

Sì. Il Bombardamento nazista di Varsavia nel settembre 1939 lasciò lo zoo gravemente danneggiato e molte delle sue gabbie svuotate di animali. La moglie del custode dello zoo la storia vera conferma che gli Zabinski usavano le gabbie per nascondere ebrei e partigiani in fuga. Li nascondevano anche nei percorsi sotterranei che collegavano le gabbie degli animali. Jan e Antonina hanno persino accolto quasi una dozzina di ebrei nella loro casa a due piani nel parco dello zoo, nascondendoli nelle stanze e negli armadi. Indipendentemente dal pericolo sempre presente in cui si trovavano, Antonina insisteva nel mantenere un'atmosfera festosa e piena di musica in tutta la loro villa in stile Bauhaus. Era una distrazione molto necessaria dalla continua minaccia dei nazisti che apprendevano il loro segreto, che avrebbe portato invariabilmente alla tortura e alla morte, non solo per loro ma anche per il loro giovane figlio Ryszard. -WashingtonPost.com


Jan e Antonina Zabinski Villa Warsaw Zoo Superiore:La vera villa che gli Zabinski chiamavano casa nel parco dello zoo di Varsavia.Parte inferiore:La villa come raffigurata in La moglie del custode dello zoo film.



Il tedesco Lutz Heck aveva davvero una cotta per Antonina?

Sì. Nel La moglie del custode dello zoo film , Nazi Lutz Heck (Daniel Brühl) protegge la coppia in parte perché ha una cotta per Antonina (Jessica Chastain). Nella vita reale, Heck, un collega zoologo, era stato un ex collega del marito di Antonina, Jan. Avevano visto regolarmente Heck alle riunioni annuali dell'Associazione internazionale dei direttori dello zoo. Nel La moglie del custode dello zoo libro, Diane Ackerman scrive che gli uomini alle riunioni sono rimasti colpiti dalla 'intelligenza e dall'aspetto flessuoso' di Antonina, incluso Heck che era 'dolce con Antonina'. Continua dicendo che Antonina si chiedeva se Heck volesse aiutarli in modo che lei lo vedesse come il suo cavaliere medievale che veniva a proteggerla, un gesto romantico per 'conquistare il suo cuore e dimostrare la sua nobiltà'. Antonina aveva sentito da un'amica comune che aveva ricordato a Heck la prima donna che amava veramente.




Nazi Lutz Heck ei suoi amici delle SS hanno davvero ucciso animali allo zoo di Varsavia per divertimento?

Sì. Secondo il libro di Diane Ackerman, Lutz Heck promise per primo agli Zabinski che avrebbe protetto quel poco che restava dello zoo di Varsavia. Tuttavia, in un momento di baldoria ubriaco alla vigilia di Capodanno, lui ei suoi amici delle SS hanno ucciso alcuni degli animali per sport. Nel capire come Heck, lui stesso un guardiano dello zoo, potesse uccidere questi animali, si ritiene che lo abbia fatto per impressionare e ottenere il favore dei nazisti di rango superiore. Nel suo diario, Antonina ha commentato: 'Quanti umani moriranno in questo modo nei prossimi mesi?' Altri animali, tra cui una delle principali attrazioni dello zoo di Varsavia, l'elefante Tuzinka, sono stati portati negli zoo tedeschi, con gli animali migliori e più rari presi per scopi di riproduzione, incluso il piano di Heck di 'resuscitare' specie di razza pura estinte. -WashingtonPost.com


Lutz Heck e Daniel BrühlCome nel film, il vero Lutz Heck (a sinistra) ha sparato agli animali allo zoo per impressionare i suoi amici delle SS. Daniel Brühl (a destra) interpreta Heck nel film.



Il marito di Antonina ha trasformato lo zoo in un allevamento di maiali per mantenerlo in funzione e mantenerlo parte integrante della resistenza?

Sì. Con molti degli animali dello zoo di Varsavia scomparsi, uccisi, trasferiti negli zoo tedeschi o fuggiti durante il Bombardamento nazista di Varsavia , Jan ha deciso di trasformare lo zoo in un allevamento di maiali per mantenerlo in funzione e mantenerlo come una parte preziosa della resistenza. Ha introdotto di contrabbando carne di maiale nel ghetto di Varsavia, qualcosa che gli ebrei si erano permessi di mangiare a causa della politica di fame nazista di 187 calorie al giorno. -Il libro La moglie del custode dello zoo



Quante persone hanno aiutato Antonina e Jan Zabinski?

Sono riusciti ad aiutare circa 300 uomini, donne e bambini, sia partigiani che ebrei. La maggior parte cercava rifugio mentre cercava di fuggire da Varsavia occupata dai nazisti e dall'occupazione tedesco-sovietica della Polonia. Come in La moglie del custode dello zoo film, Jan ha personalmente contrabbandato alcuni di loro fuori dal Ghetto di Varsavia se stesso e dalla parte ariana. Avrebbe fornito loro i documenti, trovato loro un alloggio e, se necessario, li avrebbe nascosti nel parco dello zoo o nella sua villa personale con la sua famiglia. Per introdurli di nascosto nello zoo, li nascondeva in barili e li copriva con la spazzatura destinata ai maiali.

Sua moglie Antonina avrebbe aiutato a proteggerli. In un caso, ha tentato di tingere i capelli di una famiglia di biondo per nascondere i loro capelli neri che potrebbero rivelare che erano ebrei. Tuttavia, i loro capelli sono diventati rosso ottone, il che ha portato la famiglia, i Kenigswein, a ricevere il nome in codice 'Scoiattoli'. -JTA.com



Antonina comunicava davvero con i suoi ospiti ebrei allo zoo usando la musica?

Sì. Antonina ha usato il codice musicale per comunicare con i suoi ospiti ebrei. Ha suonato 'Vai, vai a Creta!' per indicare che il pericolo era vicino e per tacere, e un'altra melodia per far loro sapere che il pericolo era scomparso. -JTA.org


Antonina Zabinski e Jessica ChastainLa vera Antonina Zabinski (a sinistra) ha usato la musica per trasmettere ai suoi ospiti che il pericolo era vicino.




Antonina ha assegnato nomi in codice di animali ai suoi 'ospiti' allo zoo?

Sì, per nascondere i loro nomi ebraici, Antonina ha dato ai suoi ospiti nomi di animali. Ad esempio, all'amica e scultrice degli Zabinski Magdalena Gross è stato dato il nome di 'Starling' perché, secondo il libro di Diane Ackerman, Antonina 'la immaginava' volare di nido in nido 'per evitare la cattura'. Ironia della sorte, a sua volta ha dato a molti degli animali che ha portato nella sua residenza nomi di persone. -NYTimes.com



Un soldato tedesco ha ingannato Antonina facendogli credere che stesse portando suo figlio dietro la casa per giustiziarlo?

Sì. La vera moglie del guardiano dello zoo, Antonina Zabinski, ha scritto di questo momento nel suo diario. Un soldato tedesco ha abbaiato un ordine a un assistente di 15 anni allo zoo ed è scomparso con lui dietro la casa. Si udì uno sparo e il soldato riemerse gridando al figlio di Antonina Ryszard: 'Sei il prossimo!' Mentre portava Ryszard dietro casa, Antonina cominciò a tremare di paura. Risuonò un altro sparo e il soldato tornò con i due ragazzi e un pollo morto. 'Ti abbiamo giocato un bel scherzo,' disse il soldato ridendo.



Per quanto tempo hanno usato lo zoo come nascondiglio per gli ebrei in fuga?

Hanno ospitato ebrei e partigiani in fuga per circa tre anni, offrendo aiuto a circa 300 persone. Li salvarono dalla fame nel ghetto di Varsavia e dall'eventuale deportazione nei campi di sterminio nazisti.



Il marito di Antonina, Jan, fu davvero fatto prigioniero dai nazisti?

Sì. Nell'agosto e nel settembre 1944, Jan Zabinski combatté al fianco di altri membri della resistenza polacca come parte dell'Esercito nazionale (Armia Krajowa) nel Insurrezione polacca di Varsavia . Durante la sua soppressione, Zabinski fu catturato e portato in Germania come prigioniero. Sua moglie Antonina e il figlio Ryszard (il cui nome significa lince in polacco) hanno continuato gli sforzi per dare rifugio e prendersi cura degli ebrei nascosti. Come in La moglie del custode dello zoo film, Jan è sopravvissuto al campo di prigionia nazista e alla fine si è riunito con la sua famiglia. Nel 1968, lo stato di Israele ha onorato sia Antonina che Jan come 'Giusti tra le nazioni'. -TheBlaze.com

Val Maloku in Zookeeper Il vero Ryszard Zabinski (a destra, circa 2009) ha aiutato sua madre a continuare a prendersi cura degli ebrei allo zoo dopo che suo padre fu fatto prigioniero dai tedeschi in seguito alla rivolta polacca. L'attore bambino Val Maloku interpreta Ryszard come un ragazzo nel film.



Sono sopravvissute tutte le persone che cercavano un rifugio sicuro allo zoo di Varsavia?

Sorprendentemente, la storia vera rivela che tutte le circa 300 persone che hanno trovato rifugio allo zoo, tranne due, sono sopravvissute alla guerra.



Perché gli Zabinski hanno rischiato la vita per aiutare gli altri?

Jan era un acquirente naturale di rischi che era cresciuto con gli ebrei e ne conosceva molti. Era coraggioso e in grado di mantenere la calma. Per quanto riguarda le sue motivazioni, ha scritto: `` Non appartengo a nessun partito e nessun programma di partito è stato la mia guida durante l'occupazione ... Le mie azioni erano e sono una conseguenza di una certa composizione psicologica, il risultato di un'educazione progressista-umanistica , che ho ricevuto a casa e alla Kreczmar High School. Molte volte ho voluto analizzare le cause dell'antipatia per gli ebrei e non sono riuscito a trovarne nessuna, oltre a quelle formate artificialmente ». -YadVashem.org

Sua moglie Antonina, interpretata da Jessica Chastain nel film, è stata decisamente l'opposto. Era molto nervosa e spesso aveva paura, in parte perché i suoi genitori erano stati uccisi dai bolscevichi e conosceva fin troppo bene la realtà della violenza politica. Nel La moglie del custode dello zoo libro, l'autrice Diane Ackerman spiega che l'amore di Antonina per gli animali e la sua capacità di vedere tutta la vita come preziosa l'hanno portata a voler fare tutto il possibile per aiutare a salvare vite umane. Nonostante le sue paure, non poteva voltare le spalle alla sofferenza. Ciò viene sottolineato in seguito, quando ha ricordato la sera in cui la famiglia Kenigswein si è presentata allo zoo in cerca di aiuto. 'Li ho guardati con disperazione; il loro aspetto e il modo in cui parlavano non lasciavano illusioni. & hellip; Ho provato un senso di vergogna opprimente per la mia stessa impotenza e paura. ' -Polish Righteous

Antonina Zabinski e Jan Zabinski danno da mangiare a un uccello Sinistra:Antonina e Jan Zabinski negli anni del secondo dopoguerra.Giusto:Johan Heldenbergh e Jessica Chastain interpretano la coppia nel film.



Quando ha riaperto lo zoo?

Lo zoo di Varsavia ha riaperto ufficialmente nel 1949 con alcuni dei suoi vecchi animali sopravvissuti alla guerra. Ma con lo stalinismo che gettava un'ombra sui terreni, aveva perso il suo splendore prebellico. Il marito di Antonina, Jan, si è dimesso da regista due anni dopo. Lo zoo non sarebbe tornato a brillare fino alla caduta del comunismo in Polonia nel 1989, quasi due decenni dopo la morte di Antonina nel 1971. -NYTimes.com