The Walk (2015)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Joseph Gordon-Levitt nel ruolo di Philippe Petit Joseph Gordon-Levitt
Nato:17 febbraio 1981
Luogo di nascita:
Los Angeles, California, USA
Philippe Petit Philippe Petit
Nato:13 agosto 1949
Luogo di nascita:Nemours, Seine-et-Marne, Francia
Charlotte Le Bon nel ruolo di Annie Allix Charlotte le bon
Nato:4 settembre 1986
Luogo di nascita:
Montreal, Quebec, Canada
Annie Allix Annie Allix
Luogo di nascita:Francia
Ben Kingsley nel ruolo di Papa Rudy Ben Kingsley
Nato:31 dicembre 1943
Luogo di nascita:
Scarborough, nello Yorkshire, Inghilterra, Regno Unito
Rudy Omankowsky, Jr. Rudy Omankowsky, Jr. (alias Papa Rudy)
Nato:1937
Luogo di nascita:Cecoslovacchia
Clément Sibony nel ruolo di Jean-Louis Blondeau Clemente Sibony
Nato:30 novembre 1976
Luogo di nascita:
Parigi, Francia
Jean-Louis Blondeau Jean-Louis Blondeau
Luogo di nascita:Francia
César Domboy nel ruolo di Jean-François Heckel Cesar Domboy
Nato:10 marzo 1990
Luogo di nascita:
Francia
Jean-Francois Heckel Jean-François Heckel (alias Jeff)
Luogo di nascita:Francia
Steve Valentine nel ruolo di Barry Greenhouse Steve Valentine
Nato:26 ottobre 1966
Luogo di nascita:
Bishopbriggs, Scotland, Regno Unito
Barry Greenhouse Barry Greenhouse
Luogo di nascita:USI
James Badge Dale nel ruolo di Jean-Pierre Dousseau James Badge Dale
Nato:1 maggio 1978
Luogo di nascita:
New York City, New York, Stati Uniti
Jean-Pierre Dousseau Jean-Pierre Dousseau (alias JP)
Luogo di nascita:Francia
Ben Schwartz è Albert Ben Schwartz
Nato:15 settembre 1981
Luogo di nascita:
The Bronx, New York City, New York, Stati Uniti
Alan aka Albert Albert
Luogo di nascita:USI
Benedict Samuel come David Benedict Samuel
Nato:1988
Luogo di nascita:
Australia
David aka Donald David (alias Donald)
Luogo di nascita:USI
Per me è così semplice, che la vita dovrebbe essere vissuta al limite della vita. Devi esercitare la ribellione; rifiutarti di assottigliarti alle regole, rifiutare il tuo stesso successo, rifiutarti di ripeterti, vedere ogni giorno, ogni anno, ogni idea come una vera sfida, e poi vivrai la tua vita sul filo del rasoio. -Philippe Petit, Man on Wire

Mettere in discussione la storia:

Philippe Petit ha davvero avuto l'idea di camminare su un filo alto tra le Torri Gemelle mentre leggeva una rivista in uno studio dentistico?

Sì. Il vero Philippe Petit è stato ispirato a tentare l'impresa, che ha soprannominato `` il colpo di stato '', dopo aver visto la resa artistica delle Torri Gemelle (pre-costruzione) in un giornale in uno studio dentistico. La passeggiata La storia vera del film rivela che ha effettivamente strappato la pagina sotto la copertura di uno starnuto e l'ha nascosta sotto la giacca mentre usciva dall'ufficio, ancora combattendo un mal di denti che avrebbe avuto per un'altra settimana. Nella vita reale, questo accadde nel 1968 quando Petit aveva 17 anni, circa sei anni prima di quando eseguì effettivamente l'acrobazia. Il film condensa in modo significativo il suo tempo di preparazione. - Documentario Man on Wire

Philippe Petit e Joseph Gordon-LevittIl vero Philippe Petit (a sinistra) in cima alle Torri Gemelle la mattina del 7 agosto 1974. L'attore Joseph Gordon-Levitt (a destra) interpreta Petit in La passeggiata film.




Philippe Petit ha davvero lavorato come mago di strada?

Sì. Come in La passeggiata film, l'artista di alto filo ha anche lavorato come mago, esibendosi per le strade di Parigi. Ha iniziato a imparare la magia all'età di sei anni e si è innamorato del funambolo da adolescente, muovendo i primi passi su un filo quando aveva sedici anni.



Philippe Petit è davvero caduto in un lago poco profondo durante la sua prima esibizione ad alto filo?

No. Non si fa menzione di questo incidente nel Man on Wire documentario o nell'autobiografia di Petit, Per raggiungere le nuvole . Lo stesso Petit ha detto di non essere mai caduto durante un'esibizione. Tuttavia, è caduto una volta mentre era in tour con il Greatest Show on Earth dei Ringling Brothers, ma era durante le prove. È caduto da 45 piedi, ha rotto diverse costole e ha subito altre lesioni interne. 'Era pratica', dice Petit, 'e la pratica è un campo molto diverso. Camminare sui fili nelle prestazioni è una cosa: non sono mai caduto, ovviamente. Se lo avessi fatto, non sarei qui a parlarne. -TheGuardian.com



Quali altre acrobazie ad alto filo aveva eseguito Philippe Petit prima di tentare la sua passeggiata alle Torri Gemelle?

La passeggiata La storia vera conferma che Petit aveva già tentato e completato una passeggiata illegale ad alta fune nella cattedrale di Notre Dame di Parigi nel 1971 (mostrata nel film) e un'altra passeggiata illegale all'Harbour Bridge di Sydney nel 1973. -Daily Mail Online



La sua ragazza ha davvero sostenuto il suo sogno di essere 'il più glorioso camminatore di corda alta della storia?'

Sì, ma ha espresso più esitazione nella vita reale di quanto non faccia nel film. Annie Allix, interpretata da Charlotte Le Bon nel film, ha contribuito a fornire a Philippe supporto morale e logistico, a partire dalle sue acrobazie ad alto livello alla Cattedrale di Notre Dame a Parigi e all'Harbour Bridge a Sydney. Tuttavia, quando si è trattato di attraversare le Torri Gemelle del World Trade Center, Annie dice di essere stata un po 'spaventata. 'Era disumano voler andare e camminare lassù, a 450 metri di altezza', dice Annie. 'Tutto questo stava diventando demoniaco. Voglio solo dire: 'Stop!' Annie non è venuta a New York fino al secondo tentativo di Petit di eseguire il suo piano (il primo tentativo è fallito). -Man on Wire

Philippe Petit e la fidanzata Annie Allix cavalcano sulle spalle su High WirePhilippe Petit (a sinistra) si esercita sul suo filo conduttore mentre trasporta la fidanzata Annie Allix sulla schiena. Joseph Gordon-Levitt (a destra) e Charlotte Le Bon ricreano la cavalcata sulle spalle del film.




Philippe Petit ha fatto solo un viaggio a New York per preparare ed eseguire la sua passeggiata?

Non, La passeggiata La storia vera rivela che Petit in realtà fece tre viaggi a New York per studiare le Torri Gemelle ed eseguire il suo piano. Lui e il complice di New York Jim Moore, un fotografo, hanno anche noleggiato un elicottero per scattare fotografie aeree dei due edifici. -Per raggiungere le nuvole



Petit ha davvero realizzato un modello delle Torri Gemelle?

Sì. Come nel film, il vero Philippe Petit ha creato un modello in scala delle Torri Gemelle per aiutarlo a prepararsi per la passeggiata e progettare le manovre necessarie.




Philippe Petit si preoccupava del vento che influiva sulla sua passeggiata alle Torri Gemelle?

Sì. Sebbene non si concentri molto sul film, parte della preparazione di Petit ha comportato la presa in considerazione dell'oscillazione delle torri a causa del vento, un aspetto che è stato incorporato nel loro design. Doveva anche preoccuparsi degli effetti diretti del vento su se stesso e sul filo. Nel La passeggiata film, vediamo la fidanzata di Philippe, Annie (Charlotte Le Bon), che scuote un filo a bassa tensione su cui si trova per prepararlo agli effetti del vento. La mattina della sua passeggiata, il 7 agosto 1974, era nebbiosa con una leggera brezza.



Indossavano davvero dei travestimenti?

Sì, utilizzando un documento d'identità che apparteneva a un americano che lavorava nell'edificio, Petit ha creato documenti d'identità falsi per sé e per i suoi complici. Come nel film, si sono presentati come imprenditori assunti per installare una recinzione elettrica sul tetto. In precedenza, si erano anche spacciati per turisti, operai edili e impiegati. Come nel film, Petit fingeva persino di essere un giornalista della rivista francese di architettura Metropoli .

Philippe Petit indossa un cappello da costruzioneIl vero Philippe Petit (a sinistra) indossa un cappello da cantiere sul tetto di una delle Torri Gemelle nel 1974. Joseph Gordon-Levitt imita l'aspetto del film.




Petit aveva davvero un uomo interno che lavorava nelle torri?

Sì. Barry Greenhouse, interpretato da Steven Valentine nel film, era il vicedirettore della ricerca presso il dipartimento assicurativo dello Stato di New York all'82 ° piano della torre sud del World Trade Center. Greenhouse ha infatti riconosciuto Petit per averlo visto fare i giocolieri di strada a Parigi e ha accettato di aiutarlo. 'In qualche modo ti attira nel suo mondo', dice Greenhouse, 'e immagino di essere il tipo di ragazzo che non era contrario a fare cose che erano leggermente, ah, sai, non del tutto legali.' -Man on Wire



Philippe Petit ha davvero calpestato un chiodo 3 settimane prima della passeggiata?

Sì. Philippe Petit ha calpestato un chiodo che spuntava da un'asse durante una delle sue operazioni di ricognizione all'interno delle Torri Gemelle. Gli passò attraverso la suola della scarpa e lo lasciò a letto per tre giorni. Come nel film, all'inizio pensava che le sue stampelle lo avrebbero ostacolato, ma si è presto reso conto che erano una benedizione sotto mentite spoglie. Le guardie lo hanno aiutato e nessuno gli ha chiesto un documento d'identità. -Man on Wire



Quanto erano alte esattamente le Torri Gemelle del World Trade Center?

Le Torri Gemelle, aperte nel 1973, erano di 110 piani e si trovavano a circa 416 metri (1.365 piedi). All'epoca erano gli edifici più alti del mondo. La fune in acciaio zincato da 450 libbre e 200 piedi di Philippe Petit è stata tesa attraverso lo spazio di 138 piedi tra i tetti delle due torri ad un'altezza di circa 411 metri (1.350 piedi). In confronto, la Torre Eiffel è alta 324 metri (1.063 piedi).



Quanto erano alti gli attori durante le riprese La passeggiata ?

Sebbene alcune parti del film che inducono le vertigini possano sembrare pericolose, gli attori erano sempre e solo a circa 12 piedi da terra. 'Abbiamo costruito un bellissimo set delle prime due storie', dice Joseph Gordon-Levitt, 'e poi lo abbiamo circondato di [schermo] verde'. Il resto delle Torri Gemelle è stato aggiunto digitalmente. - CNN

Gordon-Levitt aveva visitato l'osservatorio originale nell'estate del 2001, pochi mesi prima degli attacchi terroristici dell'11 settembre. 'Era turistico ma volevo andare a farlo. Lo ricordo distintamente ', dice. 'Sembrava più essere in cielo che su un edificio alto.' Per comprendere appieno la distanza percorsa da Petit, Gordon-Levitt è tornato durante la realizzazione del film e ha percorso la distanza tra le due piscine del memoriale del World Trade Center. -L'Hollywood Reporter

Philippe Petit in equilibrio su un piedePhilippe Petit (a sinistra) è in equilibrio su un piede in cima al World Trade Center. Gli schermi verdi consentono all'attore Joseph Gordon-Levitt (a destra) di apparire molto più in alto di quanto non fosse in realtà durante le riprese La passeggiata film.




Il piano di Petit è stato davvero un successo al suo primo tentativo?

No. Il primo tentativo di Petit di eseguire 'il colpo di stato' è fallito. Fu allora che chiamò la sua ragazza Annie e le chiese di venire a New York per avere supporto. La vera Annie Allix dice che cercare di capire cosa stava succedendo nella testa di Petit mentre lo incoraggiava allo stesso tempo era un lavoro estenuante. -Man on Wire



Philippe soffriva di ansia prima del 'colpo di stato'?

Sì, come in La passeggiata film, la storia vera rivela che Petit si è svegliato nel mezzo della notte prima del colpo di stato e ha iniziato a inchiodare la cassa, immaginando che stesse inchiodando la sua bara. -Man on Wire



Un colpo di fortuna ha permesso loro di arrivare fino all'ultimo piano?

No. Un colpo di fortuna li ha portati al 104 ° piano, non fino a 110 come nel film. Inizialmente, avevano programmato di portare la maggior parte dell'attrezzatura nell'ufficio di Barry Greenhouse all'82 ° piano, ma l'operatore dell'ascensore non ha sentito chiaramente le istruzioni del suo capo e ha permesso loro di andare al 104. -Man on Wire



Philippe e Jeff dovevano davvero sedersi su una trave per nascondersi da una guardia di sicurezza?

Sì. Sono stati sospesi per circa tre ore su una trave a I su un pozzo apparentemente senza fondo che aveva un dislivello di 400 metri (1.312 piedi). Come nel film, uno dei loro complici, Paperino, ha iniziato a dare di matto e non voleva nascondersi sotto il telo. Non voleva essere scoperto e Petit ha accettato di andarsene e scendere velocemente le scale. Mentre Petit e Jean-François (alias Jeff) si nascondevano sotto il telo, Petit ha usato una graffetta per fare uno spioncino nel telo, che ha allargato con una penna (usa solo una penna nel film).



Hanno davvero fatto passare il filo attraverso le torri usando arco e frecce?

Sì. L'amico d'infanzia di Petit, Jean-Louis Blondeau, ebbe l'idea di usare arco e frecce. Hanno iniziato inviando attraverso la lenza attaccata a una freccia. La lenza era attaccata a corde più grandi, finendo infine con il cavo d'acciaio da 450 libbre e 200 piedi che Petit avrebbe usato per la sua passeggiata. Come nel film, avevano fatto un brainstorming su una serie di idee su come far passare il filo, incluso l'uso di un aeroplano radiocomandato. -Man on Wire

Philippe Petit inginocchiato su filo altoDurante la sua passeggiata alle Torri Gemelle, Philippe Petit (a sinistra) si inginocchia sul filo alto e saluta il filo, le torri e la città di New York. Joseph Gordon-Levitt recita il saluto nel film.



Philippe si è davvero tolto tutti i vestiti per cercare la lenza attaccata alla freccia?

Sì. Un Philippe Petit nudo è sceso verso il bordo e alla fine ha sentito la lenza sulla coscia. Come in La passeggiata film, la freccia era in equilibrio molto precario sul bordo dell'angolo dell'edificio. -Man on Wire



Hanno davvero quasi lasciato cadere il cavo?

Sì. La vera storia dietro La passeggiata rivela che la fune e il cavo sono caduti per diverse centinaia di piedi. Philippe ritiene che probabilmente abbia alimentato troppo cavo in una volta, il che ha causato una rapida caduta dal suo peso poiché non erano in grado di tenerlo. Come in La passeggiata , il vero Philippe Petit ha serrato il morsetto a U appena in tempo. I ragazzi dall'altra parte impiegarono circa mezz'ora per tirare su il cavo. -Man on Wire



Annie ha davvero aspettato tutta la notte da sola?

No. La vera Annie Allix era tornata a casa. Ha trovato un taxi per portarla al World Trade Center la mattina presto mentre le strade erano ancora deserte. Lei e altri membri del team si sono riuniti intorno alle 6 del mattino con gli occhi puntati verso l'alto sulle Torri Gemelle. -Per raggiungere le nuvole



Hanno davvero incontrato un uomo misterioso in giacca e cravatta durante la mattinata della passeggiata?

Sì, e il vero Philippe Petit si riferiva all'uomo che avevano incontrato sul tetto come al 'visitatore misterioso'. La passeggiata la storia vera conferma che Petit raccolse una pipa di metallo corta, incerto su cosa ne avrebbe fatto. Come nel film, non hanno mai più visto l'uomo. -Per raggiungere le nuvole



Philippe Petit ha davvero lasciato cadere la maglietta sul suo costume?

Sì. 'All'improvviso abbiamo visto qualcosa, una forma, solo per un secondo, cadere ...' ricorda la vera Annie Allix. 'Ci fu un enorme grido di sollievo ... era solo un capo di abbigliamento.' -Man on Wire



Philippe doveva davvero affrettarsi sul filo quando vide la ruota dell'ascensore girare?

Sì. 'Ora so che il mio destino è stato scritto', dice Philippe vedendo la ruota dell'ascensore iniziare a muoversi. 'Il tempo non mi sorride più.' -Man on Wire



Quanto tempo ha passato Philippe Petit sul filo?

L'uomo sul filo, Philippe Petit, ha trascorso circa 45 minuti bilanciando se stesso 110 storie in aria, eseguendo trucchi e eludendo gli agenti di polizia che hanno aspettato a entrambe le estremità del cavo per arrestarlo. Ha fatto un totale di otto passaggi. -Daily Mail Online



Philippe Petit si è davvero sdraiato sul filo e ha eseguito anche altri trucchi?

Sì. Proprio come quello che si vede nel film, durante i 45 minuti che ha trascorso sul filo, Philippe Petite ha camminato, ballato, si è inginocchiato e ha salutato e si è sdraiato sul filo.

Philippe Petit Lay su High WireIl vero Philippe Petit (in alto) si sdraia sul filo alto tra le Torri Gemelle. L'attore Joseph Gordon-Levitt (in basso) cattura il momento mozzafiato La passeggiata film.



Il piede di Philippe Petit sanguinava davvero mentre camminava sul filo?

No. In entrambi i file Man on Wire documentario e l'autobiografia di Petit, non ci sono prove che il piede destro di Petit stesse sanguinando mentre camminava sul filo alto tra le Torri Gemelle. Il film implica che la sua ferita da puntura per aver calpestato il chiodo diverse settimane prima si fosse aperta, ma questo non è vero.



Un grosso uccello ha davvero convinto Petit a scendere dal filo?

Non esattamente. Scrive dell'uccello biancastro nella sua autobiografia, confuso sul motivo per cui è scomparso così in fretta, chiedendosi se le nuvole fossero arrabbiate o se sarebbe tornato con uno stormo per scacciarlo. Come nel film, la polizia ha minacciato di rimuovere con la forza Petit dal cavo usando un elicottero per rapirlo. Tuttavia, il motivo principale per cui è sceso dal cavo è che ha sentito l'umidità nell'aria e il vento crescere. Si rese conto che le condizioni stavano diventando meno sicure. -Man on Wire



I suoi ultimi 3 passi prima di scendere dal cavo erano davvero tremanti come nel film?

No. Non si fa menzione del fatto che i passi finali di Petit siano instabili nel file Man on Wire documentario o nella sua autobiografia. In quest'ultimo, dice di aver salutato il cielo di New York correndo sul filo, facendolo tremare di gioia.



Philippe Petit è stato davvero arrestato?

Sì. Dopo aver terminato la sua esibizione ad alta velocità tra le Torri Gemelle, Philippe Petit è stato arrestato e incarcerato in attesa di una valutazione psicologica. La passeggiata La storia vera del film conferma che New York City alla fine ha ritirato le accuse di violazione di domicilio criminale e condotta disordinata contro Petit in cambio del suo accordo di eseguire una passeggiata ad alta fune a diversi metri sopra Turtle Pond (ex Lago Belvedere) a Central Park per bambini. -Daily Mail Online

Philippe Petit è stato arrestato Philippe Petit (in alto) viene arrestato in seguito alla sua passeggiata tra le Torri Gemelle. La sua controparte sullo schermo, Joseph Gordon-Levitt (in basso), trasmette la soddisfazione di Petit nel film.



La ragazza di Petit, Annie, è davvero tornata in Francia dopo la sua passeggiata alle Torri Gemelle?

Sì. 'Siamo diventati inseparabili', dice la vera Annie Allix di conoscere Petit. 'In effetti, la mia vita è stata completamente consumata dalla sua. E non ha mai pensato di chiedermi se avevo il mio destino da seguire. Era abbastanza chiaro che dovevo seguire il suo. Il film non mostra l'effetto immediato che l'improvvisa fama ebbe su Petit. Prima di riunirsi alla sua squadra, inclusa Annie, ha fatto sesso con un ammiratore casuale tra la folla che voleva 'dargli il benvenuto' a New York.

Nella vita reale, Petit non era così desideroso di portare Annie a New York con lui come nel film, affermando nel Man on Wire documentario, 'Annie ha cercato un invito a New York, usando tenerezza, ricatti, minacce, insulti e lacrime'. La vera Annie in realtà non è venuta a New York se non più tardi, dopo che il primo tentativo di Petit è fallito e lui la voleva lì per il supporto.



Philippe Petit Older
Philippe Petit nella foto nel febbraio 2009.Philippe Petit ha davvero ricevuto un pass a vita per il ponte di osservazione delle Torri Gemelle?

Sì. Oltre a ricevere un abbonamento a vita per l'osservatorio del World Trade Center, ha anche autografato una trave di acciaio non lontano da dove ha iniziato la sua marcia ad alta fune. Entrambi i momenti sono evidenziati nel film.



L'attore Joseph Gordon-Levitt ha imparato a camminare su un filo conduttore per il film?

Sì. Joseph Gordon-Levitt si è formato direttamente con la controparte reale del suo personaggio, Philippe Petit. Si sono impegnati in un elaborato seminario di 8 giorni. 'Alla fine degli otto giorni, sono stato in grado di camminare sul filo da solo e ho continuato a esercitarmi mentre sparavamo', dice Gordon-Levitt. 'In realtà è molto divertente, anche se doloroso.' -L'Hollywood Reporter