La roba giusta (2020)

REEL FACE: VERO VISO:Jake McDorman nel ruolo di Alan Shepard
Patrick J. Adams
Nato:27 agosto 1981
Luogo di nascita:
Toronto, Ontario, CanadaShannon Lucio nel ruolo di Louise Shepard
John Glenn
Nato:18 luglio 1921
Luogo di nascita:Cambridge, Ohio, USA
Morte:8 dicembre 2016, Columbus, Ohio, USAColin O
Nora Zehetner
Nato:5 febbraio 1981
Luogo di nascita:
El Paso, Texas, Stati UnitiEloise Mumford nel ruolo di Trudy Cooper
Annie Glenn
Nato:17 febbraio 1920
Luogo di nascita:Columbus, Ohio, USA
Morte:19 maggio 2020, Saint Paul, Minnesota, USA (Complicazioni COVID-19) Virgil Ivan
Jake McDorman
Nato:8 luglio 1986
Luogo di nascita:
Dallas, Texas, Stati UnitiJames Lafferty nel ruolo di Scott Carpenter
Alan Shepard
Nato:18 novembre 1923
Luogo di nascita:Derry, New Hampshire, Stati Uniti
Morte:21 luglio 1998, Pebble Beach, California, USA (complicanze della leucemia) Micah Stock nel ruolo di Deke Slayton
Shannon Lucio
Nato:25 giugno 1980
Luogo di nascita:
Denver, Colorado, Stati UnitiPatrick Fischler nel ruolo di Bob Gilruth
Louise Shepard
Nato:3 luglio 1922
Luogo di nascita:Kennett Square, Pennsylvania, USA
Morte:25 agosto 1998, California, USA (attacco di cuore) The Right Stuff Book Tom Wolfe
Colin O'Donoghue
Nato:26 gennaio 1981
Luogo di nascita:
Drogheda, contea di Louth, IrlandaJohn Glenn e la moglie Annie Glenn
Gordon Cooper
Nato:6 marzo 1927
Luogo di nascita:Shawnee, Oklahoma, Stati Uniti
Morte:4 ottobre 2004, Ventura, California, USA (attacco di cuore) Mercury Seven Astronauts
Eloise Mumford
Nato:24 settembre 1986
Luogo di nascita:
Washington, Stati UnitiAlan Shepard e John Glenn
Trudy cooper
Nato:19 febbraio 1925
Luogo di nascita:Dallas, South Dakota, Stati Uniti
Morte:8 marzo 1994, Houston, Texas, USAJake McDorman e Alan Shepard
Michael Trotter Patrick J. Adams e John Glenn
Gus Grissom
Nato:3 aprile 1926
Luogo di nascita:Mitchell, Indiana, Stati Uniti
Morte:27 gennaio 1967, Cape Kennedy, Florida, USA
Aaron Staton
Nato:10 agosto 1980
Luogo di nascita:
Huntington, West Virginia, Stati Uniti
Wally Schirra
Nato:12 marzo 1923
Luogo di nascita:Hackensack, New Jersey, USA
Morte:3 maggio 2007, San Diego, California, USA (attacco di cuore)
James Lafferty
Nato:25 luglio 1985
Luogo di nascita:
Hemet, California, USA
Scott Carpenter
Nato:1 maggio 1925
Luogo di nascita:Boulder, Colorado, Stati Uniti
Morte:10 ottobre 2013, Denver, Colorado, USA (complicanze dell'ictus)
Michea Stock
Nato:31 dicembre 1988
Deke Slayton
Nato:1 marzo 1924
Luogo di nascita:Sparta, Wisconsin, USA
Morte:13 giugno 1993, League City, Texas, USA (tumore cerebrale maligno)
Patrick Fischler
Nato:29 dicembre 1969
Luogo di nascita:
Los Angeles, California, USA
Bob Gilruth
Nato:8 ottobre 1913
Luogo di nascita:Nashwauk, Minnesota, Stati Uniti
Morte:17 agosto 2000, Charlottesville, Virginia, USA
Eric Ladin
Nato:16 febbraio 1978
Luogo di nascita:
Houston, Texas, Stati Uniti
Chris Kraft
Nato:28 febbraio 1924
Luogo di nascita:Phoebus, Virginia, Stati Uniti
Morte:22 luglio 2019, Houston, Texas, USA
Jackson Pace
Nato:19 febbraio 1999
Luogo di nascita:
Boca Raton, Florida, Stati Uniti
Glynn Lunney
Nato:27 novembre 1936
Luogo di nascita:Old Forge, Pennsylvania, USA
Precisione storica (Q&A):

Alan Shepard è arrivato in ritardo alla prima riunione di reclutamento del programma di astronauti Mercury?

Sì. Delle 110 lettere che sono uscite, Shepard all'inizio era preoccupato di non essere incluso. Le cose giuste la storia vera conferma che la lettera di Shepard si è persa, facendola arrivare in ritardo e solo poche ore prima dell'incontro a Langley.




Qual è la più grande differenza tra Le cose giuste film e la serie TV Disney +?

Una delle maggiori differenze evidenti tra il film e Le cose giuste La serie TV è l'omissione di Chuck Yeager nella serie Disney + TV. Mentre Yeager è diventato il primo essere umano a rompere ufficialmente la barriera del suono durante il volo livellato, non è stato inserito nel programma astronauta Mercury. Yeager è stato interpretato dall'attore Sam Shepard nel film del 1983. La prima stagione della serie inizia dopo questo periodo e si concentra principalmente sugli astronauti Mercury Seven e sulle loro mogli. Per saperne di più su Chuck Yeager e sul suo ruolo nel film, guarda il video qui sotto. Per i nostri ultimi episodi, seguici su YouTube .



È Le cose giuste Serie TV basata sull'omonimo film del 1983?

No. Come il film, la serie Disney + è basata sul libro del 1979 accuratamente studiato di Tom Wolfe, che si concentra su un gruppo di piloti collaudatori coinvolti con velivoli ad alta velocità a propulsione a razzo. Il libro segue anche alcuni di questi uomini selezionati per diventare i primi astronauti del Progetto Mercury. Come parte della sua ricerca, Wolfe ha intervistato gli astronauti, i piloti collaudatori e le loro mogli. Stagioni future di Le cose giuste la serie seguirà fino allo sbarco sulla Luna dell'Apollo 11 del 1969.

La serie Disney + TV era basata sull'omonimo bestseller di Tom Wolfe.



La moglie di John Glenn aveva un problema di balbuzie?

Sì, Le cose giuste Il fact check rivela che Annie Glenn aveva una balbuzie dell'85%. In gran parte le aveva impedito di parlare al telefono e comunicare in modo efficace. Dopo aver partecipato a un ritiro di logopedia, la sua capacità di comunicare verbalmente è migliorata. Ha chiamato suo marito al telefono per condividere la buona notizia. Annie è diventata una sostenitrice per tutta la vita delle persone con disturbi della comunicazione. All'età di 80 anni, ha realizzato il suo sogno di diventare un'insegnante quando era docente presso l'Ohio State per un corso di discorso e udito.

Annie Glenn e il marito John Glenn nel 1965. Riquadro: il giorno del loro matrimonio nel 1943. (foto di famiglia)



Gordon Cooper ha tradito sua moglie, Trudy Cooper?

Sì. Come nella serie TV, Le cose giuste la storia vera rivela che Gordon Cooper ha avuto una relazione prolungata con una donna sposata. In effetti, sua moglie Trudy lo aveva lasciato quattro mesi prima del processo di selezione degli astronauti. Tuttavia, durante i colloqui di selezione, ha mentito e ha detto che lui e Trudy avevano un matrimonio sano e stabile. Comprendendo cosa avrebbe significato uno scandalo per sé e per il programma degli astronauti, convinse Trudy a fingere che fossero felicemente sposati. Lei acconsentì, non volendo negare a se stessa o alle sue figlie l'esperienza di vedere il padre andare nello spazio. Non molto tempo dopo che Gordon Cooper si ritirò dalla NASA e dall'USAF nel 1970, divorziò da Trudy.




Trudy Cooper era un pilota?

Sì. Nell'esplorare Le cose giuste Dall'accuratezza storica della serie TV, abbiamo appreso che la moglie di Gordon Cooper, Trudy, era un pilota autorizzato e affermato. Come le altre mogli, più della sua storia è focalizzata nello show televisivo The Astronaut Wives Club (2015).



Tutti gli astronauti vivevano come rock star?

Secondo il libro di Tom Wolfe, tutti gli astronauti tranne John Glenn hanno approfittato del loro status di rock star. Glenn viveva come un monaco. Aveva lavorato a lungo e duramente per mantenere una buona immagine pubblica. Si è mantenuto in forma correndo sulla spiaggia ed è stato il più concentrato degli astronauti. Questo non vuol dire che non abbia trovato alcun divertimento nella fama. È apparso per tre settimane consecutive nel programma televisivo Dai un nome a quella melodia , offrendo consigli paterni al suo partner di 10 anni nello show. Glenn era davvero arrabbiato per il comportamento selvaggio dei suoi compagni astronauti.

Gli astronauti Mercury Seven, in alto (da sinistra a destra): Alan Shepard, Gus Grissom, Gordon Cooper. In basso (da sinistra a destra): Wally Schirra, Deke Slayton, John Glenn, Scott Carpenter




John Glenn e Alan Shepard erano feroci concorrenti?

Sì. Non solo erano altamente competitivi tra loro, ma i loro atteggiamenti nei confronti della vita erano ampiamente diversi. Glenn era moralista e si sforzava di vivere una vita esemplare. Shepard era più spensierato e si adattava allo stereotipo di un giovane pilota arrogante. Tutti gli astronauti di Mercury Seven volevano essere selezionati per pilotare il 'primo volo dell'uccello', in questo caso riferito al primo razzo nello spazio. Quando Alan Shepard è stato selezionato, John Glenn è stato devastato.

Sfondo:I veri Alan Shepard e John GlennPrimo piano:Gli attori Jake McDorman e Patrick J. Adams



Quanti razzi di prova sono esplosi al decollo prima dello storico volo nello spazio di Alan Shepard?

Un totale di 21 razzi di prova erano esplosi prima del lancio di Alan Shepard il 5 maggio 1961. Di conseguenza, le cose erano davvero così tese il giorno del lancio. Fortunatamente, il razzo Mercury-Redstone 3 chiamato Freedom 7 che trasportava Shepard è decollato con successo.




Alan Shepard ha urinato nella sua tuta spaziale perché ha dovuto aspettare così a lungo per decollare?

Sì. La nostra ricerca su Le cose giuste I fatti contro la finzione confermano che il 5 maggio 1961, il giorno in cui l'astronauta Alan Shepard divenne il primo americano a volare nello spazio, fu costretto a liberarsi della sua tuta spaziale mentre aspettava sulla rampa di lancio. Era stato ritardato di circa quattro ore a causa del tempo e di vari problemi meccanici. Il controllo della missione gli ha detto di andare avanti e fare pipì con la tuta spaziale. Dal momento che era seduto e rivolto verso l'alto, leggermente inclinato all'indietro, l'urina gli scorreva lungo il corpo verso la testa, fino a riunirsi nella sua schiena. Lungo il percorso, l'urina calda ha innescato un sensore del termometro della tuta, provocando un aumento del flusso di Freon (da 30 a 45), che è stato utilizzato per raffreddare la tuta quando necessario. Ha anche parzialmente eliminato il suo sensore toracico inferiore sinistro che aveva registrato il suo elettrocardiogramma.

L'attore Jake McDorman (a sinistra) in Disney + Le cose giuste serie e Alan Shepard (a destra) si prepara a decollare il 5 maggio 1961.



La moglie di John Glenn, Annie, ha davvero rifiutato una visita televisiva del presidente Lyndon B. Johnson?

Sì. Il lancio di John Glenn a bordo del razzo Atlas è stato ritardato più volte. Per prima cosa, una scimmia è stata inviata per testare il razzo. Poi, Glenn è stato nuovamente ritardato quando il tempo è peggiorato. In una trovata pubblicitaria, il presidente Lyndon B. Johnson avrebbe visitato la casa di John Glenn per confortare sua moglie Annie sulla TV nazionale. Tuttavia, ha rifiutato di far entrare Johnson. Quando la NASA ha chiamato Glenn e ha chiesto a sua moglie di far entrare Johnson in casa, Glenn non ha mai esitato. La risposta è stata no. Il pubblico non era a conoscenza della grave balbuzie di Annie Glenn e non voleva che lo scoprissero in una trasmissione televisiva nazionale.

Il 20 febbraio 1962, il lancio di Mercury-Atlas 6 ebbe successo e John Glenn divenne il primo americano a orbitare attorno alla Terra nello spazio.

L'attore Patrick J. Adams (a sinistra) e l'astronauta di Mercury Seven John Glenn (a destra).



Gus Grissom è davvero impazzito e ha fatto saltare il portello sulla capsula?

Sì, almeno questa è la teoria più comune e logica. Mentre l'elicottero stava tentando di agganciarsi alla capsula che galleggiava nell'acqua, Grissom doveva aspettare finché non avesse avuto la parola di far saltare il portello. Invece, ha premuto il pulsante in anticipo, accidentalmente o di proposito. Il portello esplose e lui si precipitò in acqua. Credendo che stesse bene, l'elicottero ha cercato di agganciarsi e salvare la capsula, ma aveva assorbito troppa acqua attraverso il portello aperto. Quando la tuta di Grissom si riempì d'acqua attraverso una valvola dell'ossigeno aperta, si agitò agitando la mano per chiedere aiuto. Il secondo equipaggio dell'elicottero credeva che stesse salutando con la mano. Quando finalmente lo tirarono fuori dall'acqua, tremava e aveva gli occhi che saettavano. Era chiaramente in uno stato di panico. Una volta sulla portaerei Randolph , Grissom continuava a dire: 'Non ho fatto niente. Quella dannata cosa è appena esplosa. I test in seguito avrebbero rivelato che sarebbe stato quasi impossibile 'soffiare'.

Grissom non ha mai ammesso di aver premuto il pulsante. 'Ero sdraiato lì ... ed è esploso', ha sostenuto. Tuttavia, dato il suo stato nervoso dopo essere fuggito dalla capsula, si ritiene che temesse che la capsula stesse per affondare. Fu preso dal panico e fece saltare il portello. - Le cose giuste libro



Quanti astronauti hanno perso la vita durante i programmi spaziali Mercury e Apollo?

Come visto in Le cose giuste Serie TV, sia i test per il volo spaziale che il volo spaziale stesso erano estremamente pericolosi. Nella ricerca Le cose giuste storia vera, abbiamo appreso che i programmi spaziali Mercury e Apollo hanno causato la morte di nove astronauti.

Theodore Freeman(NASA Astronaut Group 3) morì il 31 ottobre 1964 dopo che un'oca colpì l'addestratore T-38 su cui stava volando mentre si avvicinava alla base aerea di Ellington vicino a Houston, spegnendo entrambi i motori. Freeman è stato espulso troppo vicino al suolo per consentire al suo paracadute di aprirsi efficacemente.

Elliot SeeeCharles Bassett, che facevano parte di Gemini 9, morirono il 28 febbraio 1966 quando il loro jet T-38 si schiantò contro una fabbrica di aerei mentre cercavano di atterrare a Lambert Field a St. Louis in caso di maltempo.

Astronauti dell'Apollo 1Virgil 'Gus' Grissom,Ed WhiteeRoger B. Chaffeepersero la vita il 27 gennaio 1967 quando un incendio elettrico si propagò rapidamente nell'atmosfera di ossigeno puro della cabina durante un test pre-lancio a Cape Kennedy, in Florida. Le loro morti sono state riportate anche nel film del 2018 Primo uomo con Ryan Gosling.

Clifton C. Williams(Apollo) morì il 5 ottobre 1967 quando il jet T-38 che stava pilotando subì un guasto meccanico dopo essere partito da Cape Kennedy, in Florida, diretto a Houston. Williams è stato espulso ma era troppo basso a terra.

Michael J. Adamsperse la vita il 15 novembre 1967 a causa del fallimento del controllo durante il suo settimo volo nello spazioplano sperimentale X-15. Adams stava volando a un'altitudine di oltre 50 miglia.

Il primo astronauta afroamericano,Robert Henry Lawrence Jr., morì l'8 dicembre 1967 quando il suo jet F-104 Starfighter si schiantò mentre stava praticando diversi atterraggi ad alta velocità con il maggiore Harvey Royer. Entrambi gli uomini furono espulsi, ma il paracadute del sedile espulso di Lawrence non si aprì mai completamente.

Anche diversi non astronauti hanno perso la vita a causa di esplosioni accidentali di razzi al suolo.