The Railway Man (2014)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Colin Firth nel ruolo di Eric Lomax Colin Firth
Nato:10 settembre 1960
Luogo di nascita:
Grayshott, Hampshire, Inghilterra, Regno Unito
Eric Sutherland Lomax Eric Lomax
Nato:30 maggio 1919
Luogo di nascita:Edimburgo, Scozia, Regno Unito
Morte:8 ottobre 2012, Berwick upon Tweed, Inghilterra, Regno Unito (miastenia grave)
Jeremy Irvine nel ruolo di Eric Lomax Jeremy Irvine
Nato:1990
Luogo di nascita:
Gamlingay, Cambridgeshire, Inghilterra, Regno Unito
Foto di Eric Sutherland Lomax durante la seconda guerra mondiale Eric Lomax (Giovane)
Nato:30 maggio 1919
Luogo di nascita:Edimburgo, Scozia, Regno Unito
Morte:8 ottobre 2012, Berwick upon Tweed, Inghilterra, Regno Unito (miastenia grave)
Hiroyuki Sanada nel ruolo di Takashi Nagase Hiroyuki Sanada
Nato:12 ottobre 1960
Luogo di nascita:
Tokyo, Giappone
Takashi Nagase Takashi Nagase
Nato:1918
Luogo di nascita:Kurashiki, Prefettura di Okayama, Giappone
Morte:21 giugno 2011
Tanroh Ishida nel ruolo di Takashi Nagase Tanroh Ishida
Luogo di nascita:
Bunkyo, Tokyo, Giappone
Takashi Nagase (seconda guerra mondiale) Takashi Nagase (Giovane)
Nato:1918
Luogo di nascita:Kurashiki, Prefettura di Okayama, Giappone
Morte:21 giugno 2011
Nicole Kidman nel ruolo di Patti Wallace Nicole Kidman
Nato:20 giugno 1967
Luogo di nascita:
Honolulu, Hawaii, Stati Uniti
Patti Lomax Patricia 'Patti' Wallace
Nato:1936
Luogo di nascita:Inghilterra, Regno Unito
Stellan Skarsgård nel ruolo di Finlay Stellan Skarsgård
Nato:13 giugno 1951
Luogo di nascita:
Göteborg, Contea di Västra Götaland, Svezia
Jim Bottomley Bradley Jim Bradley
Nato:17 giugno 1911
Luogo di nascita:Stalybridge, Cheshire, Inghilterra, Regno Unito
Morte:19 maggio 2003, Winchester, Inghilterra, Regno Unito (cause naturali)
Sam Reid nel ruolo di Finlay Sam Reid Jim Bottomley Bradley durante la seconda guerra mondiale Jim Bradley (Giovane)
Nato:17 giugno 1911
Luogo di nascita:Stalybridge, Cheshire, Inghilterra, Regno Unito
Morte:19 maggio 2003, Winchester, Inghilterra, Regno Unito (cause naturali)
Sullo schermo l'ho visto da giovane, com'era prima di conoscerlo, come era anche prima di sposare mia madre. [Attore] Jeremy Irvine è così come mio padre è inquietante. Quello che ho visto per la prima volta è stato l'uomo che papà avrebbe dovuto essere, l'uomo che sarebbe stato se non avesse sofferto nel modo terribile in cui ha sofferto. -Charmaine Lomax ( Il guardiano , 27 dicembre 2013)

Mettere in discussione la storia:

Quanti anni aveva Eric Lomax quando si è arruolato nell'esercito?

La nostra ricerca su L'uomo delle ferrovie La storia vera ha rivelato che Eric si unì al Royal Corps of Signals quando aveva vent'anni e partì per il sud-est asiatico nel 1941. Il Royal Corps of Signals è un braccio di supporto al combattimento dell'esercito britannico responsabile della creazione delle comunicazioni sul campo di battaglia. Oltre a fornire l'infrastruttura di telecomunicazioni sul campo, il Corpo dei segnali si impegna anche nella guerra elettronica, nelle comunicazioni nemiche, nel radar, ecc.




The Railway Man Movie e Eric Lomax Book
Leggi il libro . Il film (a sinistra) è basato sul libro di memorie di Eric Lomax del 1995 (a destra).Qual era il lavoro di Eric come prigioniero di guerra giapponese?

Eric e i suoi compagni prigionieri di guerra furono costretti a costruire una ferrovia dalla Thailandia alla Birmania per fornire una rotta terrestre per rifornire l'esercito giapponese che era lì. Migliaia di soldati morirono nel processo, principalmente a causa di malnutrizione, lavoro eccessivo e malattie. -Storia Extra



I prigionieri di guerra furono salvati dai loro doveri sulla ferrovia dall'arrivo delle forze alleate dopo la resa giapponese?

Non esattamente. Come sottolinea il dottor Philip Towle dell'Università di Cambridge in Storia extra L'articolo 'Historian at the Movies: The Railway Man recensito', il film comprime la guerra per far pensare al pubblico che i prigionieri stavano ancora soffrendo sulla ferrovia al momento del loro salvataggio. In realtà, la ferrovia era stata completata, nella misura in cui lo sarebbe mai stato, ea quel punto i principali pericoli per i prigionieri di guerra erano le malattie, la fame, i bombardamenti alleati e la costante consapevolezza che i giapponesi avrebbero probabilmente ucciso tutti i prigionieri di guerra. alla fine della guerra.



Era la prima moglie di Patti Eric?

No. Completamente assente da L'uomo delle ferrovie film sono la prima moglie di Eric Lomax, Agnes ('Nan'), che sposò il 20 novembre 1945, appena tre settimane dopo essere stato liberato. L'aveva corteggiata nella loro nativa Edimburgo prima di partire per la guerra nel 1941. Eric e Nan si fidanzarono la sera prima della sua partenza. Dopo la sua cattura da parte dei giapponesi dopo la caduta di Singapore nel 1942, Nan aspettò tre anni e mezzo senza sapere se fosse vivo o morto. Dopo la guerra, sono stati insieme per 37 anni e hanno condiviso tre figli: Linda May Lomax (nata il 14 dicembre 1946, morta il 13 dicembre 1993), Eric Lomax Jr. (nato il 18 giugno 1948, morta alla nascita) e Charmaine Carole Lomax (nata il 17 giugno 1957). Nel suo libro del 1995, Eric si riferisce a Nan semplicemente come 'S.' L'ha lasciata nel 1981. -Il guardiano



Eric e Patti si sono incontrati su un treno?

Sì. Mentre viaggiava su un treno per Glasgow nel 1980, il vero Eric Lomax incontrò l'allora infermiera canadese di 43 anni Patricia 'Patti' Wallace, che aveva diciassette anni più giovane di lui e tornò in Gran Bretagna in visita a sua madre, sorella e alcuni amici intimi. Si sviluppò una passione reciproca e nel 1982 Patti lasciò il Canada per il Regno Unito, suo luogo di nascita. Poco dopo, Eric ha ufficialmente concluso il suo matrimonio con Nan e ha sposato Patti nel 1983. 'È stato difficile', dice la figlia Charmaine, 'ma volevamo concentrarci su nostra madre. Papà le aveva reso la vita molto dura: la mamma meritava di meglio. ' -Il guardiano

Eric e Patti Lomax nel film e nella vita reale
Colin Firth e Nicole Kidman interpretano Eric e Patti Lomax in L'uomo delle ferrovie film (a sinistra). Il vero Eric e Patti Lomax condividono un momento di felicità insieme (a destra).




Patti era stata sposata prima di Eric?

Sì. Nel suo libro, Eric afferma che Patti, interpretata da Nicole Kidman nel film, aveva avuto un matrimonio ridotto quanto il suo. Era cresciuta in Inghilterra dove era diventata infermiera, ma si è trasferita in Canada dopo aver sposato il suo primo marito che faceva parte dell'aviazione canadese. Eric e Patti stavano 'entrambi vivendo vite senza radici e non del tutto felici'. Patti aveva tre figli suoi, Graeme, Nicholas e Mark, e aveva anche una figlia. -Il libro Railway Man



Cosa ha fatto Eric quando è tornato a casa dalla guerra?

Nella ricerca L'uomo delle ferrovie storia vera, abbiamo appreso che non solo Eric Lomax aveva a che fare con le sue cicatrici fisiche ed emotive della guerra, ma doveva anche affrontare la realtà che mentre era prigioniero di guerra, sua madre era morta e suo padre si era risposato, lasciando Eric senza un posto da chiamare casa. Al suo ritorno, ha finito per stare con la sua fidanzata Nan e i suoi genitori, una situazione di vita che probabilmente ha affrettato le loro imminenti nozze.

Eric Lomax e figlia Charmaine Lomax
Il vero Eric Lomax con sua figlia Charmaine alla fine degli anni '60. Charmaine (inserita nella prima del film del 2013), sua sorella e la madre sono state escluse dal film. 'Mia madre mi ha detto che la loro prima notte insieme ha strofinato la crema sulle piaghe sulla schiena di papà e gli ha chiesto cosa fosse successo', ricorda la figlia di Eric, Charmaine. 'Ha detto che non voleva parlarne e che lei non avrebbe dovuto chiederglielo mai più.' Secondo Charmaine (nella foto), non l'ha mai fatto.

Eric è andato a lavorare per il Colonial Office ed è stato inviato in Africa occidentale per aiutare a costruire una ferrovia di 600 miglia che attraversa l'attuale Ghana. La sua prima moglie Nan e la loro figlia Linda andarono con lui. Mentre era lì, suo figlio Eric Jr. è nato a Takoradi, ma il bambino è sopravvissuto solo per quattro ore. La famiglia tornò dall'Africa nel 1955 ed Eric continuò a lavorare come docente alla Strathclyde University. Nel suo matrimonio si era sviluppato un abisso emotivo. Eric è diventato distante e ha lottato per soddisfare le esigenze della vita quotidiana, incluso il pagamento delle bollette. A peggiorare le cose, sua figlia Linda ha avuto un'emorragia cerebrale quando aveva 12 anni. Linda si riprese ma dovette affrontare complicazioni durature, che alla fine le uccisero nel 1992 all'età di 46 anni. -Il guardiano




Le cicatrici emotive della guerra di Eric hanno fatto crollare il suo primo matrimonio?

Non del tutto. Nel suo libro, Eric descrive piccole faide e vendette in corso tra la famiglia della sua prima moglie, iniziate immediatamente dopo il loro matrimonio nel 1945. 'Questa intolleranza per cose così straordinariamente banali era molto difficile da accettare per me. Avevo provato una vendetta meno morbosa nei confronti delle guardie giapponesi a Changi di quanto queste persone apparentemente normali della classe media scozzese mostrassero ai propri parenti di sangue. Il matrimonio può essere come l'incarcerazione senza una chiave, come stavo iniziando a scoprire '. Nel suo libro, spesso controbatte tali affermazioni dicendo che la sua incapacità di articolare i suoi ricordi brucianti della guerra era ugualmente da biasimare, se non di più.



Eric ha visto i suoi figli dopo essersi separato dalla sua prima moglie all'inizio degli anni '80?

No. Le figlie di Eric, Linda e Charmaine, hanno interrotto i contatti con lui dopo che ha lasciato la madre. Charmaine non vide più suo padre fino a quando sua sorella Linda non morì nel 1993 all'età di 46 anni. Improvvisamente si ritrovò in piedi tra sua madre e suo padre sulla tomba di Linda. Dopo il funerale, Eric le ha chiesto se lo incontrava qualche volta per una tazza di tè. Ha iniziato a vederlo ogni anno e mezzo circa, e più spesso dopo la morte di sua madre nel 2003. Tuttavia, Charmaine dice che il loro tempo insieme non è stato facile poiché non ha mai parlato dei suoi sentimenti, ma è contenta che fossero a almeno in contatto. -Il guardiano

Colin Firth e il vero Eric Lomax
A differenza del personaggio di Colin Firth nel film (a sinistra), la vera storia dietro L'uomo delle ferrovie il film rivela che il vero Eric Lomax (a destra) era sposato da 37 anni e aveva 3 figli prima di incontrare Patti (il personaggio di Nicole Kidman).




La figlia di Eric Lomax era sconvolta dal fatto che lei, sua sorella e sua madre fossero state escluse dal film?

No. La figlia di Eric Lomax, Charmaine, non era turbata dal fatto che lei, sua sorella Linda e sua madre Nan fossero state lasciate fuori L'uomo delle ferrovie film. Non biasima lo sceneggiatore del film, Frank Cottrell Boyce. Dice che risale a suo padre, che li aveva lasciati fuori dal suo libro. 'Ma eravamo sempre lì', dice Charmaine. 'Quello che è successo a lui è successo anche a noi.' -Il guardiano



I prigionieri di guerra, incluso Eric Lomax, hanno davvero sopportato gli orrori indicibili visti in L'uomo delle ferrovie film?

Sì. Anche se a volte è difficile da guardare, il modo in cui l'esercito giapponese ha trattato i prigionieri di guerra che hanno lavorato sulla ferrovia Birmania-Siam è accuratamente ritratto nel film. Anni di istruzione avevano indottrinato i giovani giapponesi con l'idea del culto dell'imperatore e il loro addestramento per diventare soldati nel loro paese natale era basato sulla brutalità. Ai soldati fu anche insegnato a combattere con implacabile ferocia come parte della controinsurrezione giapponese contro le forze di Mao Tse-tung. Tutti questi fattori hanno avuto un ruolo nella creazione di soldati in grado di compiere gli atti di tortura più crudeli senza pensarci due volte. -Storia Extra

Come lo stesso Eric afferma nel suo libro, film passati come quello di David Lean Il ponte sul fiume Kwai (1957) ha dato un'impressione fuorviante della vita dei prigionieri di guerra. 'Chi ha mai visto prigionieri di guerra così ben nutriti?' Eric scrive. Molti americani credevano che il film di Lean fosse vero e forse dormirono meglio perché erano rimasti con un'immagine falsa della vita dei prigionieri di guerra, che ignorava gli orrori indicibili che i prigionieri di guerra avevano sopportato nelle mani dei giapponesi. Quando la guerra finì, Eric stesso pesava solo 105 libbre, circa 60 libbre in meno del suo peso medio prebellico. In tutto, delle oltre 60.000 truppe alleate catturate dai giapponesi, circa 12.399 prigionieri morirono ( VancouverSun.com ).

William Holden in Bridge on the River Kwai contro il vero POW Jack
Il personaggio ben nutrito di William Holden negli anni 1957 Il ponte sul fiume Kwai (a sinistra) è in netto contrasto con la realtà di essere un prigioniero di guerra dei giapponesi. Ciò include l'esperienza del prigioniero di guerra britannico Jack 'Becky' Sharpe, raffigurato a destra al Changi Hospital poco dopo la fine della guerra (motivo per cui sorride).



Eric e sei compagni furono davvero torturati per aver costruito una radio segreta per seguire l'andamento della guerra?

Sì. La radio fu scoperta dai giapponesi nell'agosto del 1943. Per punizione, Eric ei suoi sei compagni furono costretti per la prima volta a distinguersi nel caldo torrido per ore senza acqua né cibo. Poi i soldati giapponesi li calpestarono e li picchiarono privi di sensi con i manici dei picconi. Due dei prigionieri di guerra non sono sopravvissuti.

Per Eric, la punizione per la radio non è finita qui. È stato lasciato a terra per due giorni. Le sue costole erano incrinate e le sue braccia e le anche erano rotte. I giapponesi lo hanno quindi sottoposto a ulteriori interrogatori e torture. Lo tenevano in una gabbia delle dimensioni di una bara per ore alla volta. Eric è stato riconosciuto colpevole di 'attività anti-giapponese' ed è stato condannato a cinque anni di lavori forzati. Fu trasportato in una prigione infestata da malattie, dove trascorse il resto della guerra. -Daily Mail Online



La moglie di Eric, Patti, lo ha davvero incoraggiato a cercare aiuto psicologico per i suoi incubi?

Sì. La seconda moglie di Eric Lomax, Patricia 'Patti' Wallace, interpretata da Nicole Kidman nel film, lo ha incoraggiato a cercare aiuto per i suoi incubi, le sue rabbia e i suoi sentimenti di isolamento ( Il libro Railway Man ). Gli disse che lo avrebbe lasciato se non avesse cercato aiuto. 'I sentimenti di mio padre erano chiusi dentro di lui', dice Charmaine, sua figlia dal primo matrimonio. 'Era lì fisicamente, ma emotivamente era assente al 100%' ( Il guardiano ).




Jeremy Irvine, Eric Lomax e Colin Firth
Il vero Eric Lomax (al centro) con le sue controparti sullo schermo, Jeremy Irvine (a sinistra) e Colin Firth (a destra).Eric Lomax ha davvero scritto la poesia che il personaggio di Colin Firth recita nel film?

Sì. La poesia è un originale di Eric Lomax. Lo recitava nelle sue ore più buie nel tentativo di isolare la sua mente e i suoi sentimenti nei momenti difficili. Viene visualizzato di seguito. -Glam Adelaide

All'inizio del tempo l'orologio batté l'una
Poi cadde la rugiada e l'orologio batté le due
Dalla rugiada è cresciuto un albero e l'orologio ha battuto le tre
L'albero fece una porta e l'orologio suonò le quattro
L'uomo si è animato e l'orologio ha suonato le cinque
Non contare, non sprecare gli anni sull'orologio
Ecco, sto alla porta e busso.




In che modo Eric Lomax è stato finalmente in grado di parlare delle sue orribili esperienze come prigioniero di guerra?

Non mostrato nel film, il vero Eric Lomax ha beneficiato psicologicamente con l'aiuto della Medical Foundation for the Care of Victims of Torture (conosciuta oggi come Libertà dalla tortura ), un ente di beneficenza britannico che fornisce cure terapeutiche ai sopravvissuti alla tortura. È stata la prima volta che Eric è stato in grado di parlare a lungo delle sue esperienze e lo ha aiutato a prepararsi per il suo incontro con uno dei suoi ex aguzzini giapponesi. -Storia Extra



Eric ha davvero riconosciuto il volto di Takashi Nagase in un ritaglio di giornale?

Sì. L'uomo delle ferrovie la storia vera conferma che nel 1989 il vero Eric Lomax ha infatti riconosciuto l'interprete giapponese Takashi Nagase in a Japan Times ritaglio di giornale che gli è stato dato da un compagno di prigionia. Ricordava come Nagase gli abbaiava in un inglese stentato, accusandolo di essere una spia, mentre gli altri soldati giapponesi lo torturavano. -Daily Mail Online



Il personaggio di Finlay interpretato da Stellan Skarsgård è basato su una persona reale?

Non del tutto. Il personaggio di 'Zio Finlay' è un composto di diversi prigionieri di guerra con cui Eric Lomax era amico. Non c'è nessuno chiamato 'Finlay' in L'uomo delle ferrovie libro. Tuttavia, per quanto riguarda il libro, Finlay sembra molto probabilmente assomigliare a Jim Bradley, un compagno di prigionia che era stato nel letto accanto a Eric a Changi, Singapore nel 1944. Eric si ricollegò con Bradley nel 1989, ed era la moglie di Jim Bradley, Lindy. che ha consegnato a Eric la fotocopia dell'articolo tratto dall'edizione del 15 agosto 1989 del Japan Times , che conteneva una foto di Takashi Nagase, l'ex aguzzino di Eric. A differenza del film, Bradley non si è suicidato.

Nell'articolo che accompagnava la foto, si parlava della battaglia in corso di Nagase con le malattie cardiache, affermando che ogni volta che ha subito un attacco di cuore, ha avuto flashback della polizia militare giapponese a Kanchanaburi che torturava un prigioniero di guerra accusato di avere una mappa della ferrovia. Eric seppe immediatamente di essere il prigioniero di guerra a cui si riferiva Takashi Nagase. -Il libro Railway Man



Eric Lomax ha davvero rintracciato il suo ex rapitore con l'intento di ucciderlo?

No, ma la moglie di Eric, Patti, dice che fino a quando non ha messo gli occhi sul suo ex aguzzino giapponese, Takashi Nagase, aveva minacciato di fargli del male. Tuttavia, L'uomo delle ferrovie la storia vera rivela che, a differenza del film, la vera intenzione di Eric Lomax era più di trovare una chiusura piuttosto che cercare vendetta. Il film descrive Eric (Colin Firth) che incontra il suo ignaro ex rapitore per cercare vendetta, solo per cambiare idea durante l'incontro. Questa è in gran parte finzione che è stata iniettata nel film per creare suspense per un effetto drammatico. -Storia Extra

Eric Lomax e Takashi Nagase sul ponte sul fiume Kwai
Eric Lomax (Colin Firth) rivisita il suo passato attraversando il ponte sul fiume Kwai nel film (in alto). Eric Lomax e il suo ex torturatore, Takashi Nagase, posano sul ponte con il libro di Eric negli anni '90 (in basso).
In realtà, fu la moglie di Eric, Patti, a stabilire il primo contatto con l'allora 71enne Takashi Nagase. 'Come puoi sentirti' perdonato ', signor Nagase, se questo particolare ex prigioniero di guerra dell'Estremo Oriente non ti ha ancora perdonato?' Patti ha scritto. In risposta alla sua lettera, Nagase le rispose: 'Il pugnale della tua lettera mi ha conficcato nel cuore fino in fondo'. -Daily Mail Online



L'ex aguzzino di Eric, l'interprete Takashi Nagase, non aveva davvero idea che Eric sarebbe arrivato?

No. Takashi Nagase sapeva che Eric sarebbe venuto a trovarlo, poiché la sua visita non era mai basata sulla ricerca di vendetta. Come indicato in precedenza, la corrispondenza aveva preparato Nagase per l'incontro. -Storia Extra



Dove ha incontrato Eric Lomax il suo ex aguzzino giapponese Takashi Nagase?

La riunione emotivamente carica tra Eric Lomax e Takashi Nagase (nella foto sotto) ha avuto luogo in Thailandia il 26 marzo 1993 presso il museo della seconda guerra mondiale a Kanchanaburi vicino al ponte sul fiume Kwai. La moglie di Eric, Patti, ha fatto il viaggio con lui ed era lì per il primo incontro, così come una troupe di documentari che stava registrando l'incontro (guarda il video sotto). Eric in seguito scrisse che la riunione gli diede 'una soluzione che stavo cercando da anni'. Eric e Patti hanno visto Takashi Nagase e sua moglie Yoshiko diverse volte dopo il primo incontro e si sono tenuti in contatto anche tramite telefonate e lettere.

Takashi Nagase e Eric Lomax si incontrano
Il vero Eric Lomax (a destra) affronta il suo ex aguzzino, Takashi Nagase (a sinistra), in Thailandia il 26 marzo 1993. A differenza del film, Nagase sapeva che Lomax stava arrivando e l'incontro era civile.



Takashi Nagase era pentito per il trattamento riservato ai prigionieri di guerra?

Sì. Negli anni successivi alla guerra, Takashi Nagase, ufficiale e interprete dell'esercito imperiale giapponese, compì più di sessanta missioni di espiazione sul fiume Kwai in Thailandia (come nel libro di Lomax del 1996). Nagase divenne anche un devoto buddista e come parte della sua espiazione finanziò un tempio buddista della pace vicino al ponte sul fiume Kwai. Come afferma Eric Lomax nel suo libro, Takashi Nagase non 'ha fatto la riparazione qualche cosa occasionale; era davvero quasi uno stile di vita ... '



Eric Lomax ha perdonato il suo ex aguzzino Takashi Nagase?

Sì. Nel suo libro di memorie, Eric scrive: 'L'incontro con Nagase lo ha trasformato da un odiato nemico, con il quale l'amicizia sarebbe stata impensabile, in un fratello di sangue. Se non fossi mai riuscito a dare un nome al volto di uno degli uomini che mi aveva fatto del male, e non avessi mai scoperto che dietro quel volto c'era anche una vita danneggiata, gli incubi sarebbero sempre venuti da un passato senza significato. '



Come ha fatto Eric Lomax a ricordare tutto quello che gli è successo quando ha scritto il libro a metà degli anni '90?

Immediatamente dopo il suo ritorno dalla seconda guerra mondiale, Eric scrisse un manoscritto di 40.000 parole descrivendo le sue esperienze. Dopo la sua riconciliazione con Takashi Nagase, ha rivisitato il suo resoconto dettagliato e lo ha sviluppato nella sua autobiografia, L'uomo delle ferrovie .



Come è morto Eric Lomax?

Eric è deceduto l'8 ottobre 2012 a causa di una condizione di deterioramento muscolare chiamata miastenia grave, di cui soffriva nell'ultimo decennio della sua vita. -Daily Mail Online



Sono stati girati altri film su Eric Lomax?

Sì. Il documentario del 1995 di Mike Finlason Nemico, amico mio? Caratteristiche filmati della riunione di Eric Lomax nel 1993 con il suo ex torturatore, Takashi Nagase . Inoltre, poco dopo la pubblicazione del libro di Lomax nel 1995, il Ogni uomo La serie TV presentava un episodio con protagonista John Hurt, intitolato 'Prisoners in Time', in cui Hurt interpreta Eric Lomax, un ex prigioniero di guerra che si trova faccia a faccia con il suo ex torturatore giapponese.