L'uomo che ha inventato il Natale (2017)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Dan Stevens nel ruolo di Charles Dickens Dan Stevens
Nato:10 ottobre 1982
Luogo di nascita:
Croydon, Surrey, Inghilterra, Regno Unito
Charles John Huffam Dickens Charles Dickens
Nato:7 febbraio 1812
Luogo di nascita:Landport, Hampshire, Inghilterra, Regno Unito
Morte:9 giugno 1870, Higham, Kent, Inghilterra, Regno Unito (colpo)

Abbozzato nel 1842
Morfydd Clark Morfydd Clark
Luogo di nascita:
Svezia
Catherine Hogarth Dickens Catherine 'Kate' Dickens
Nato:19 maggio 1815
Luogo di nascita:Edimburgo, Scozia, Regno Unito
Morte:22 novembre 1879, Londra, Inghilterra, Regno Unito (cancro)
Relazione:Moglie
Abbozzato nel 1838
Jonathan Pryce nel ruolo di John Dickens Jonathan Pryce
Nato:1 giugno 1947
Luogo di nascita:
Holywell, Flintshire, Wales, Regno Unito
John Dickens John Dickens
Nato:21 agosto 1785
Morte:31 marzo 1851 (infezione uretrale)
Relazione:Padre
Ger Ryan nel ruolo di Elizabeth Dickens Ger Ryan
Luogo di nascita:
Irlanda
Elizabeth Culliford Dickens (nata Elizabeth Barrow) Elizabeth Dickens
Nato:21 dicembre 1789
Morte:13 settembre 1863
Relazione:Madre
Simon Callow nel ruolo di John Leech Simon Callow
Nato:13 giugno 1949
Luogo di nascita:
Londra, Inghilterra, Regno Unito
John Leech John Leech
Nato:29 agosto 1817
Luogo di nascita:Londra, Inghilterra, Regno Unito
Morte:29 ottobre 1864, Londra, Inghilterra, Regno Unito
Relazione:Illustratore
Justin Edwards nel ruolo di John Forster Justin Edwards
Nato:1972
Luogo di nascita:
Stratford-upon-Avon, Warwickshire, Inghilterra, Regno Unito
John Forster John Forster
Nato:2 aprile 1812
Luogo di nascita:Newcastle upon Tyne, Inghilterra, Regno Unito
Morte:2 febbraio 1876
Relazione:Amico
Ian McNeice nel ruolo di Edward Chapman Ian McNeice
Nato:2 ottobre 1950
Luogo di nascita:
Basingstoke, Hampshire, Inghilterra, Regno Unito
Edward Chapman Edward Chapman
Nato:13 gennaio 1804
Morte:Febbraio 1880, Elm Lodge, Hitchin, Inghilterra, Regno Unito
Relazione:Co-fondatore di Chapman & Hall, Publishers

Mettere in discussione la storia:

Il padre di Charles Dickens finì davvero nella prigione dei debitori quando Charles era un ragazzo?

Sì. Quando Charles Dickens aveva 12 anni, suo padre finanziariamente irresponsabile, John Dickens, fu costretto dai suoi creditori ad andare alla prigione dei debitori di Marshalsea a Southwark, Londra. La madre di Charles e i suoi fratelli minori si unirono a lui mentre Charles andava a stare con Elizabeth Roylance, un'anziana amica di famiglia che viveva a Camden Town. John Dickens è stato rilasciato dalla prigione dei debitori circa tre mesi dopo, dopo la morte della nonna paterna, che gli ha lasciato 450 sterline, il che gli ha dato i mezzi per pagare i suoi creditori.

L'uomo che ha inventato il Natale la storia vera rivela che i problemi finanziari di John Dickens non sono finiti quando è stato rilasciato dalla prigione del debitore. Dopo che suo figlio Charles ebbe successo come scrittore, John andò spesso dagli editori di Charles a chiedere prestiti. Alla fine, Charles trasferì i suoi genitori da Londra in campagna, ma suo padre continuava a inviare messaggi agli editori di suo figlio chiedendo soldi. Tornarono a Londra dopo poco tempo.




Qual è stata la prima storia di Charles Dickens mai pubblicata?

Dopo aver intrapreso la carriera di giornalista, nel 1833 Dickens presentò il suo primo racconto, 'A Dinner at Poplar Walk', a La rivista mensile , un periodico londinese. Desiderava ardentemente la fama e aveva deciso di scrivere una storia dopo che non aveva ancora avuto successo come attore. Un decennio dopo aver scritto, avrebbe scritto Un canto natalizio nel 1843 all'età di 31 anni.



In che modo Charles Dickens ha incontrato sua moglie Catherine?

Nella ricerca dell'accuratezza di L'uomo che ha inventato il Natale , abbiamo appreso che Charles Dickens ha incontrato Catherine Hogarth nel 1835. All'epoca lavorava principalmente come giornalista politico per il Cronaca del mattino , un quotidiano londinese. Il padre di Catherine, George Hogarth, era il critico musicale del giornale ed editore dell'edizione serale lanciata di recente, giustamente intitolata Cronaca della sera . Ha chiesto a Dickens di contribuire Schizzi di strada . Mentre lavoravano insieme, Dickens divenne un visitatore abituale della casa di George Fulham. A Dickens piaceva visitare perché George era amico di Walter Scott, un romanziere ed eroe di Dickens. Gli piaceva anche la compagnia delle tre figlie di George, Georgina, Mary e Catherine, 19 anni.

Catherine Dickens Young e lCatherine Dickens (a sinistra) raffigurata intorno al 1847 e nel 1852 (riquadro). Morfydd Clark (a destra) nel ruolo di Catherine in L'uomo che ha inventato il Natale film.



Quanti figli avevano Charles Dickens e sua moglie Catherine?

Nell'esplorare L'uomo che ha inventato il Natale storia vera, abbiamo appreso che Charles e Catherine Dickens avevano un totale di dieci figli, con il primo, Charley, nato nel gennaio 1837. Catherine era incinta del loro quinto figlio mentre Charles scriveva Un canto natalizio .



Charles Dickens ha avuto davvero una serie di fallimenti prima della pubblicazione Un canto natalizio ?

Sì. Al momento stava scrivendo Un canto natalizio nel 1843 i suoi lavori precedenti non guadagnavano molto. Non aveva avuto successo dal 1838 Oliver Twist . Spendeva troppo e faticava a sbarcare il lunario. Uno dei suoi più famosi fallimenti letterari è stato il suo romanzo storico Barnaby Rudge: A Tale of the Riots of Eighty , che fu pubblicato nel suo periodico settimanale del 1840-1841 L'orologio del maestro Humphrey . Edgar Allan Poe ha scritto una recensione tutt'altro che lusinghiera del romanzo per Rivista di Graham , dicendo che il corvo in Barnaby Rudge avrebbe dovuto avere un significato più simbolico. Ironia della sorte, Grip the raven è ciò che ha ispirato Poe a scrivere la sua poesia più famosa, 'The Raven'.

Charles Dickens e Dan StevensCharles Dickens (a sinistra, 1850) stava lottando finanziariamente prima di scrivere e pubblicare Un canto natalizio . Dan Stevens (a destra) interpreta Dickens nel film.




L'osservazione dei poveri ha ispirato Dickens a scrivere Un canto natalizio ?

Sì. Durante una visita a Manchester, Dickens ha osservato gli operai della manifattura e le loro squallide condizioni di vita. Ciò che ha visto ha contribuito a ispirare la sua idea Un canto natalizio . A dare forma alla storia è stato anche ciò a cui aveva assistito alla Field Lane Ragged School, una delle numerose istituzioni di beneficenza che fornivano istruzione gratuita ai bambini più indigenti della Gran Bretagna. Gli insegnanti nelle scuole disordinate erano per lo più volontari che lavoravano nei distretti più poveri, tenendo lezioni in loft, stalle e archi ferroviari se necessario. Per iscritto Un canto natalizio Dickens sperava di 'sferrare un colpo di martello' per i poveri. Per rendere il romanzo più accessibile alle masse, ha ridotto il prezzo a soli cinque scellini.

Non possiamo dimenticare che anche la vita di Dickens è stata un'enorme ispirazione per il romanzo. Quando Dickens aveva 10 anni, dovette lasciare la scuola perché i suoi genitori non potevano più permettersi le tasse relativamente economiche. Andò a Londra per lavorare in una fabbrica di oscuramento dove facevano la lucidatura per varie superfici metalliche. Odiava i fumi e le dure condizioni della fabbrica, dove era spesso vittima di bullismo da parte dei suoi colleghi. Per saperne di più sulle lotte di Dickens e su come si è sforzato di rendere le sue storie divertenti pur essendo una voce per la riforma sociale, guarda questo breve Documentario di Charles Dickens .



Dickens è diventato davvero ossessionato dalla scrittura? Un canto natalizio ?

Sì. Come nel film, è stato spesso travolto dall'emozione della storia mentre si svolgeva. Dickens scrisse che 'piangeva e rideva e piangeva di nuovo' mentre 'camminava per le strade secondarie di Londra a quindici o venti miglia molte per notte, quando tutte le persone sobrie erano andate a letto'.




Da dove hanno preso le informazioni i realizzatori?

Il film è basato sul libro di saggistica del 2008 di Les Standiford L'uomo che ha inventato il Natale: come quello di Charles Dickens Un canto natalizio Ha salvato la sua carriera e ha fatto rivivere i nostri spiriti festivi . Il libro ripercorre la scrittura e l'eredità duratura della classica storia di Natale di Dickens, inclusa la sua significativa influenza sulla vacanza come la conosciamo oggi. Incluso nella versione rivista di New York Times Best-Seller è la storia iconica di Charles Dickens Un canto natalizio .

L Il film è basato su Les Standiford New York Times Libro bestseller con lo stesso nome. Charles Dickens è raffigurato sopra a New York, intorno al 1867-1868.



Charles Dickens ha scritto davvero? Un canto natalizio in sole sei settimane?

Sì. Come abbiamo verificato l'accuratezza di L'uomo che ha inventato il Natale , abbiamo confermato che, come nel film, ha scritto il romanzo in una frenesia disperata, sapendo che doveva essere pubblicato prima di Natale. Anche i suoi problemi finanziari hanno contribuito alla sua fretta e ha finito il libro in sole sei settimane.




Molte delle persone nella vita di Dickens hanno fornito l'ispirazione per i suoi personaggi?

Sì. Come il ruolo di Christopher Plummer come lo Scrooge immaginario, che nel film è ispirato dal vecchio ricco e scontroso che Dickens sente esclamare: 'Humbug!', È noto che molti dei personaggi di Dickens sono stati ispirati da persone della sua vita. Ad esempio, si pensa che il suo primo amore, Maria Beadnell, abbia ispirato il personaggio di Dora nel suo romanzo semi-autobiografico David Copperfield . La sorella minore di sua moglie Catherine, Mary, è stata la base per Rose Maylie in Oliver Twist . Ha raffigurato suo padre, John Dickens, nel personaggio di Wilkins Micawber in David Copperfield . Per quanto riguarda Scrooge, si ritiene che il personaggio sia stato ispirato da diverse persone, in particolare l'eccentrico prestatore avaro John Elwes.

Christopher Plummer come ScroogeSi dice che Scrooge sia stato ispirato da diverse persone della vita reale, tra cui l'usuraio John Elwes.



Charles Dickens ha davvero affermato di essere stato visitato dagli spiriti dei suoi personaggi mentre scriveva?

Sì. Simile a Scrooge nella storia, Dickens ha affermato che i personaggi che ha inventato avrebbero perseguitato le sue ore di veglia e in molti modi gli avrebbero detto cosa scrivere. Tuttavia, il film lo prende alla lettera e imita la storia che sta creando trasformando i suoi personaggi in spiriti reali che gli forniscono le sue idee. Questo pezzo di finzione sembra in qualche modo sminuire il genio di Dickens come scrittore, il che implica che le sue idee non erano di sua spontanea volontà. Per lo meno, Dickens ha commentato che i personaggi nelle sue storie erano più reali per lui delle persone nella sua vita.



Charles Dickens ha davvero autopubblicato Un canto natalizio ?

Sì. Dickens era frustrato dai suoi editori, Chapman e Hall, per i pochi soldi che aveva guadagnato dal suo libro recente Martin Chuzzlewit . Con un mutuo in scadenza e un quinto figlio in arrivo, Dickens decise di autopubblicarsi Un canto natalizio . Il libro ha sopportato problemi di produzione e ha finito per costargli più di quanto avesse previsto, il che ha ridotto i suoi profitti iniziali. Fu pubblicato durante il periodo natalizio del 1843, per l'esattezza il 19 dicembre, e la tiratura iniziale di 6.000 copie andò esaurita alla vigilia di Natale. Nonostante la sua prima stampa esaurita, ha guadagnato solo 137 sterline delle 1000 sterline previste. -Filo interdentale

A Christmas Carol First Edition Frontespizio Il frontespizio della prima edizione del libro di Charles Dickens Un canto natalizio .



Ha fatto la pubblicazione di Charles Dickens Un canto natalizio aiuta davvero a 'inventare' il Natale?

Il romanzo è stato un enorme successo e sebbene abbia aiutato a inventare alcune nuove tradizioni intorno al Natale, ha principalmente contribuito a far rivivere le tradizioni e l'entusiasmo per il Natale, che era stato in declino prima del movimento di Oxford dell'era vittoriana. Nel film, quando Dickens va dai suoi editori con la sua idea per il libro, gli dicono che il Natale non è che una `` festa minore '', un punto che è in gran parte accurato per l'epoca, anche se il film manca del fatto che celebrare il Natale la stagione era già cresciuta in popolarità prima del Un canto natalizio , che ha contribuito a cementare il movimento. Ad esempio, la regina Vittoria e il principe Alberto avevano contribuito a rendere popolare l'uso dell'albero di Natale nelle case, che era stato introdotto in Gran Bretagna nel XVIII secolo.

Poiché ha contribuito a far rivivere il Natale, il libro è stato anche influente nell'ispirare vari cibi stagionali, tra cui tacchino e purè di patate, e ha promosso l'idea di riunioni di famiglia, giochi e feste. Ha reso popolare l'uso del termine esistente 'Buon Natale', che può essere fatto risalire al 1500. Ha contribuito a definire lo spirito del Natale, con un'enfasi sulla gioia e la carità invece che sulla ricchezza e sulle cose materiali. Termini come 'Tiny Tim' e 'Scrooge', che hanno avuto origine dal libro, enfatizzano questi significati contrastanti del Natale e sono ancora ampiamente usati oggi. Inoltre, Un canto natalizio ha permeato la cultura popolare, ispirando molti film e storie.




Charles Dickens e sua moglie Catherine rimasero insieme fino alla sua morte nel 1870?

No. Nel 1857, Dickens si innamorò di Ellen Ternan, una delle attrici professioniste che aveva assunto per recitare nella commedia. The Frozen Deep , scritto da Dickens e Wilkie Collins, il suo protetto. Ellen, 19 anni, aveva 27 anni più giovane di lui. Dickens e Catherine si separarono ma non divorziarono, poiché era ancora impensabile per qualcuno così famoso. Si dice che la sua passione per Ellen sia durata fino alla sua morte, ma l'entità della loro relazione non è nota, poiché Ellen ha distrutto tutta la loro corrispondenza in un falò, con Dickens che ha distrutto anche molte delle sue lettere personali nel fuoco, risparmiando solo lettere d'affari.



Era Un canto natalizio L'unico romanzo di Natale di Dickens?

No. Ha seguito il 1843 Un canto natalizio con altre quattro storie di Natale, The Chimes (1844), Il cricket sul focolare (1845), La battaglia della vita (1846) e L'uomo infestato e l'affare del fantasma (1848).