The Fault in Our Stars (2014)


Mettere in discussione la storia:

È La colpa nelle nostre stelle Basato su una storia vera?

Maglietta The Fault in Our StarsAcquista una maglietta . Oltre ad aiutare a battere i record di biglietti per il cinema in prevendita per un dramma romantico, i fan hanno creato La colpa nelle nostre stelle t-shirt e opere d'arte come la maglietta sopra. La colpa nelle nostre stelle il libro e il film successivo sono stati in parte ispirati da Esther Earl (nella foto sopra, a destra). 'Gran parte della storia è stata ispirata da lei e dalla mia amicizia con lei e dal mio affetto per la sua famiglia e i suoi amici', dice l'autore John Green, 'ma non ho preso molte cose specifiche (eccetto cose superficiali come l'ossigeno e cosa no).' Esther è morta di cancro alla tiroide il 25 agosto 2010 all'età di sedici anni.

'Ciò che mi ha ispirato di più', dice Green, 'è stato l'insolito mix di adolescenza ed empatia di Esther: era una persona molto concentrata all'esterno, molto consapevole e attenta ai suoi amici e alla sua famiglia. Ma era anche sciocca, divertente e del tutto normale. ... Detto questo, non voglio proprio che mi stia appropriando della storia di Esther, che appartiene a lei e alla sua famiglia e non a me. Hazel è un personaggio di fantasia, ed è per molti aspetti molto diversa dalla persona che era Esther ”. -JohnGreenBooks.com

L'autore John Green ha tratto ispirazione per il libro anche dal tempo trascorso a lavorare come cappellano studentesco in un ospedale pediatrico. -TheAtlantic.com




Chi era Esther Earl?

La colpa nelle nostre stelle la storia vera rivela che oltre ad essere parte dell'ispirazione per il personaggio del film Hazel (Shailene Woodley), Esther, nata il 3 agosto 1994 a Beverly, Massachusetts, è stata diagnosticata un cancro all'età di dodici anni ed è diventata una celebrità di Internet come ha scritto sul blog e pubblicato video su YouTube sulla sua vita e sulla malattia. Guarda il canale YouTube di Esther Earl . Il 25 agosto 2010, all'età di sedici anni, Esther Earl è morta di cancro alla tiroide.

Foto di Esther EarlCome Hazel (Shailene Woodley) nel film, Esther Earl, che era una fan sfegatata e fan di Harry Potter, ha anche combattuto il cancro alla tiroide.



In che modo Esther Earl ha incontrato l'autore John Green?

La colpa nelle nostre stelle l'autore, John Green, ha incontrato Esther Earl a una conferenza di Harry Potter nel 2009. 'Mio fratello canta canzoni su Harry Potter', dice Green, 'e sono molto popolari: lui partecipa a molte di queste conferenze e io sono andato a una a Boston. Così sono andato a questo concerto alla conferenza; ci sono un sacco di balli in corso. Io non ballo, e nemmeno lei, così abbiamo finito per parlare in fondo alla stanza e siamo diventati amici. ' -GoodReads.com

Esther Earl e John GreenA sinistra: l'autore John Green (a destra) con Esther Earl (al centro) e sua sorella (a sinistra). A destra: John ed Esther trascorrono del tempo insieme poco prima della sua morte nel 2010 (è stato detto loro di fare facce buffe, ma a quanto pare John non ha ricevuto il promemoria).



Esther Earl sapeva che faceva parte dell'ispirazione per Hazel?

No. L'autore John Green ha spiegato che il libro non aveva un personaggio di nome Hazel con un cancro alla tiroide quando Esther è morta. 'Era una storia molto diversa', dice Green, che all'epoca stava scrivendo il libro. Dice che Esther non ha mai visto nessuno dei libri prima di morire. -JohnGreenBooks.com



Quanto del personaggio di Hazel è basato su Esther Earl?

Come ha affermato l'autore John Green, non voleva raccontare di nuovo la storia di Esther, che secondo lui appartiene a Esther e alla sua famiglia. Invece, ha creato il personaggio immaginario di Hazel (Shailene Woodley). Le loro somiglianze più evidenti sono principalmente le cose superficiali, come la bombola di ossigeno e la forma del cancro (tiroide). Altre somiglianze includono le loro personalità focalizzate all'esterno, la loro vicinanza ai loro amici e familiari e la loro capacità di essere sciocchi e divertenti, ma anche del tutto normali. Sia il personaggio di Augustus Waters che la storia d'amore di Hazel con lui sono finzione.

Shailene Woodley e Esther EarlL'attrice Shailene Woodley (a sinistra), che interpreta Hazel in La colpa nelle nostre stelle film, ed Esther Earl (a destra), l'ispirazione della vita reale per il personaggio.






Cosa era La colpa nelle nostre stelle libro prima che l'autore ne facesse una storia su due bambini malati di cancro?

Prima della morte nella vita reale dell'amica di John Green, Esther Earl, la sua storia aveva poche somiglianze con quello che era diventato. Il concetto originale è stato tratto più dal suo lavoro precedente come cappellano studentesco in un ospedale pediatrico che dal tempo trascorso con Esther. 'Circa una dozzina di bambini malati di cancro hanno creato un club chiamato Dead Person's Society in una grotta (ridicola) vicino all'ospedale pediatrico (doppiamente ridicola)', dice Green, 'e sono sgattaiolati fuori dall'ospedale insieme e visitare la grotta e convocare il DPS (triply ridicolo).

Era fondamentalmente un modo molto fragile e di alto concetto per permettermi di pensare attraverso i miei pensieri e le mie rabbia riguardo alla morte e alla sofferenza e così via. Non era buono.' -JohnGreenBooks.com

John Green e The Fault in Our Stars CastDa sinistra a destra: l'autore John Green e gli attori Ansel Elgort, Nat Wolff e Shailene Woodley.



Come ha affrontato l'autore John Green la morte della sua amica Esther?

Dopo che Esther è morta per un cancro alla tiroide nell'agosto del 2010, Green ha iniziato a scrivere per affrontare i suoi sentimenti. 'Mi è semplicemente piaciuta molto Esther', dice Green. 'Questa è stata forse la cosa più importante. Mi piaceva davvero, ed ero davvero incazzato dopo la sua morte, e ho dovuto scrivere a modo mio, perché cercavo disperatamente un po 'di speranza in esso. (Sono ancora abbastanza incazzato per questo, per la cronaca.) ' -JohnGreenBooks.com




Foto di famiglia di Esther EarlEsther Earl (a destra) con i suoi fratelli e genitori, Wayne e Lori, nel 2010.Potrebbe aver scritto l'autore John Green La colpa nelle nostre stelle senza aver conosciuto Esther Earl?

No. '... Penso che conoscere e prendersi cura di Esther sia stata probabilmente la cosa più importante in termini di pensiero sulla mentalità e le realtà emotive della malattia cronica', dice Green. 'Ho anche parlato molto con famiglie di persone malate di cancro e ho letto molti libri sul cancro, che sono stati estremamente utili. Ma se non avessi conosciuto Esther, non avrei mai scritto La colpa nelle nostre stelle . Alla fine avrei potuto finire un libro su qualche tipo di malattia adolescenziale, ma non sarebbe stato questo. ' -JohnGreenBooks.com