Le 15:17 a Parigi (2018)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Spencer Stone nel film Spencer Stone
si ritrae nel film

Nato:13 agosto 1992
Luogo di nascita:
Sacramento, California, USA
Spencer Stone nella vita reale Spencer Stone
Nato:13 agosto 1992
Luogo di nascita:Sacramento, California, USA
Alek Skarlatos nel film Alek Skarlatos
si ritrae nel film

Nato:10 ottobre 1992
Luogo di nascita:
Castro Valley, California, USA
Aleksander Reed Skarlatos nella vita reale Alek Skarlatos
Nato:10 ottobre 1992
Luogo di nascita:Castro Valley, California, USA
Anthony Sadler nel film Anthony Sadler
si ritrae nel film

Nato:13 luglio 1992
Luogo di nascita:
Contra Costa, California, USA
Anthony Sadler Jr. nella vita reale Anthony Sadler
Nato:13 luglio 1992
Luogo di nascita:Contra Costa, California, USA
Jenna Fischer nel ruolo di Heidi Skarlatos Jenna Fischer
Nato:7 marzo 1974
Luogo di nascita:
Fort Wayne, Indiana, Stati Uniti
Heidi Skarlatos Heidi Skarlatos
Nato:27 ottobre 1961

La madre di Alek Skarlatos
Judy Greer nel ruolo di Joyce Eskel Judy Greer
Nato:20 luglio 1975
Luogo di nascita:
Detroit, Michigan, Stati Uniti
Joyce Ann Eskel Joyce Eskel
Nato:20 settembre 1953
Luogo di nascita:Sacramento, California, USA

La madre di Spencer Stone
Mark Moogalian Mark Moogalian
si ritrae nel film

Nato:24 aprile 1964
Luogo di nascita:
Durham, North Carolina, Stati Uniti
Mark Moogalian Infortunio Mark Moogalian
Nato:24 aprile 1964
Luogo di nascita:Durham, North Carolina, Stati Uniti

Sparato da un terrorista
Isabelle Risacher Moogalian nel film Isabelle Risacher Moogalian
si ritrae nel film

Nato:20 ottobre 1962
Isabelle Risacher Moogalian Isabelle Risacher Moogalian
Nato:20 ottobre 1962

La moglie di Mark Moogalian
Chris Norman Chris Norman
si ritrae nel film

Nato:circa 1953
Luogo di nascita:
UK
Chris Norman Chris Norman
Nato:circa 1953
Luogo di nascita:UK

Brit che ha contribuito a frenare il terrorista
Ray Corasani nel ruolo di Ayoub El Khazzani Ray Corasani
Luogo di nascita:
Mashhad, Iran
Ayoub El Khazzani Ayoub El Khazzani
Nato:1989
Luogo di nascita:Tetouan, Marocco

Terrorista che ha effettuato l'attacco al treno di Parigi

Mettere in discussione la storia:

Spencer Stone originariamente voleva essere un paracadutista dell'aeronautica militare (PJ)?

Sì. Questo è in linea con Le 15:17 a Parigi storia vera. Spiegando perché ha scelto di diventare un medico dell'Air Force, Spencer Stone ha detto: 'Inizialmente volevo essere un PJ (Pararescueman). È stato squalificato per percezione della profondità. ... Ho sempre voluto fare cose mediche, quindi l'ho scelto come il mio numero uno e ho finito per ottenerlo. ' Stone dice che crede che tutto accada per una ragione, spiegando che la sua formazione medica è ciò che gli ha permesso di salvare la vita di Mark Moogalian sul treno. -OpsLens Intervista

Ferite di Spencer StoneSpencer Stone esce da un ospedale francese in seguito alle cure per le ferite riportate durante l'attacco al treno di Parigi. Riquadro: l'eroe, Stone, parla a una conferenza stampa dell'ambasciata degli Stati Uniti due giorni dopo l'attacco terroristico.




I tre americani erano davvero amici fin dall'infanzia?

Sì. Gli eroi del treno di Parigi erano stati amici d'infanzia e insieme erano in vacanza con lo zaino in spalla attraverso l'Europa. Come in Le 15:17 a Parigi film , Spencer Stone e Alek Skarlatos hanno incontrato Anthony Sadler da giovani mentre frequentavano la stessa scuola cristiana in California. Credono che fosse il piano di Dio che fossero insieme sul treno quel giorno di agosto 2015. “Sappiamo che questa serie di eventi non erano coincidenze. È come se le nostre vite avessero portato a quel momento ', ha detto Sadler, il figlio di un pastore. 'Non sempre sai quale piano Dio ha per te. Quello che siamo arrivati ​​a realizzare con il senno di poi è che [questo] faceva tutto parte di un piano, di un quadro più ampio. È lì che dovevamo essere quel giorno '( Il guardiano ). Alek Skarlatos aggiunge che le probabilità che si trovino in quel posto in quel momento e non solo sopravvivano, ma fermino il terrorista, sono 'troppo astronomiche per credere che sia stato solo un caso'.



Quando è avvenuto l'attacco terroristico?

Quello che viene spesso definito l'attacco al treno di Parigi (dal nome della destinazione), ha avuto luogo poco prima delle 18:00 del 21 agosto 2015 sull'affollato treno ad alta velocità Thalys 9364 che trasportava 554 passeggeri da Amsterdam a Parigi. Il treno (nella foto sotto) si muoveva a oltre 150 miglia all'ora e aveva appena attraversato il confine franco-belga prima dell'attacco. Il terrorista Ayoub El Khazzani, allora 25enne, salì sul treno a Bruxelles.

Thalys Train in Movie e Thalys Train 9364Il treno Thalys ad alta velocità nel film e il vero treno Thalys 9364 (riquadro) su cui è avvenuto l'attacco terroristico.



Spencer è stato vittima di bullismo e spesso si è trovato nei guai a scuola?

Sì, Spencer che viene preso di mira a scuola proviene direttamente da Le 15:17 a Parigi libro su cui si basa il film. Anche Spencer Stone e Alek Skarlatos si sono messi nei guai a scuola e spesso si sono ritrovati nell'ufficio del preside. Nella scuola elementare, un'insegnante ha informato la madre di Spencer che pensava che avesse ADD e le ha detto: 'Beh, se non lo mediti ora, si auto-mediterà più tardi'. Sia Spencer che Alek passarono dalla scuola pubblica a una scuola cristiana intorno al periodo delle medie. Anthony Sadler è arrivato più o meno nello stesso periodo da una scuola pubblica diversa, specificamente per giocare nella squadra di basket. Tutti e tre non erano abituati alla scuola cristiana e si rifiutarono di conformarsi. Hanno imprecato e recitato. Spencer e Alek hanno conosciuto bene Anthony, in parte per aver passato così tanto tempo insieme nell'ufficio del preside (e perché i loro cognomi iniziano tutti con 'S', il che significava che erano sempre in fila uno accanto all'altro).



Il libro delle 15:17 a ParigiLe 15:17 a Parigi il libro di Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone ha fornito la base per il film.
Clint Eastwood ha sempre pianificato di ingaggiare i veri eroi del treno di Parigi per interpretare se stessi?

No. Inizialmente, il regista Clint Eastwood aveva scelto gli attori Kyle Gallner, Jeremie Harris e Alexander Ludwig per interpretare gli eroi del treno di Parigi Alek Skarlatos, Anthony Sadler e Spencer Stone. Eastwood non ha mai fatto offerte ufficiali agli attori e, meno di un mese dopo, ha scelto Skarlatos, Sadler e Stone per interpretare se stessi. Eastwood ha detto che nella sua mente, continuava a tornare indietro agli eroi della vita reale Le 15:17 a Parigi storia vera. Altri due uomini che hanno contribuito a sottomettere l'aggressore si sono anche interpretati, il professore franco-americano Mark Moogalian e il consulente IT britannico Chris Norman. L'unico eroe reale scomparso è un banchiere francese di 28 anni che è stato il primo ad affrontare il terrorista mentre aspettava di usare un bagno a bordo. Spesso indicato come Damien A., ha voluto rimanere anonimo dopo il calvario.

Prima di essere scelti per interpretare se stessi, i veri ragazzi avevano le loro opinioni su chi avrebbe dovuto interpretarli nel film. Durante un Contro intervista al cast , Alek Skarlatos ha detto che voleva che Zac Efron lo interpretasse, Anthony Sadler aveva voluto Michael B. Jordan e Spencer Stone aveva voluto Denzel Washington, cosa che ammette sarebbe stata una forzatura.

È piuttosto raro, ma non raro, che le persone reali si ritraggano come i personaggi principali. Nel 2017, il comico Kumail Nanjiani ha interpretato se stesso Il grande malato , ma Nanjiani è un attore esperto e una delle star di HBO Silicon Valley . Audie Murphy, il soldato americano più decorato della seconda guerra mondiale, si è ritratto nel film del 1955 All'inferno e ritorno . Le leggende dello sport Jackie Robinson e Muhammad Ali hanno recitato nelle loro biografie. 1997's Parti private Howard Stern ha interpretato un ruolo autobiografico.




Tutti e tre gli amici americani erano membri delle forze armate?

Come in Le 15:17 a Parigi film, due degli americani erano nell'esercito. Il 23enne Spencer Stone era un medico dell'Air Force, e il 22enne Aleksander 'Alek' Skarlatos era uno specialista della Guardia Nazionale dell'Oregon che era recentemente tornato da un periodo in Afghanistan. Il loro amico Anthony Sadler, 23 anni, era un senior presso la California State University di Sacramento.

Spencer Stone, Alek Skarlatos, Anthony SadlerSpencer Stone (a sinistra) e Alek Skarlatos (al centro) erano entrambi membri delle forze armate statunitensi. Anthony Sadler (a destra) era uno studente universitario all'epoca.



Qual è il significato dietro il titolo del film?

Il titolo Le 15:17 a Parigi si riferisce all'ora in cui il treno è partito dalla stazione di Amsterdam Centraal.




Chi altro è stato coinvolto nel sottomettere il terrorista oltre ai tre amici americani?

Oltre ai passeggeri americani Alek Skarlatos, Anthony Sadler e Spencer Stone, altri tre uomini hanno contribuito a sottomettere il terrorista Ayoub El Khazzani. Il professore franco-americano di 51 anni Mark Moogalian, che insegna inglese alla Sorbona, è stata la seconda persona ad affrontare l'aggressore dopo essere uscito dal bagno con un fucile d'assalto, una pistola e la lama di un taglierino. Il bandito a torso nudo aveva già sopraffatto un banchiere francese di 28 anni conosciuto solo come Damien A., che ha tentato di affrontare El Khazzani mentre era in attesa di usare il bagno e El Khazzani stava uscendo. Damien A. cadde a terra durante la lotta. Moogalian è riuscito a strappare il fucile da El Khazzani, ma mentre si girava per liberare sua moglie dal pericolo, El Khazzani ha tirato fuori una pistola Luger da 9 mm nascosta e gli ha sparato alla schiena. Il proiettile ha viaggiato leggermente verso l'alto attraverso il corpo di Moogalian, rompendo due costole e perforando il suo polmone sinistro prima di uscire verso la parte anteriore del collo ( Intervista a Mark Moogalian della CNN ). Moogalian è rimasto sanguinante a terra mentre El Khazzani ha preso il fucile.

Christopher Norman, un consulente IT britannico di 62 anni, si è preparato al suo posto per fare la sua mossa contro il terrorista quando ha raggiunto il corridoio. 'Quando in realtà non è apparso di fronte a me e ho sentito dei colpi e dei colpi, ho pensato, beh, qualcuno lo sta provando. Quindi mi sono unito a noi ', dice Norman ( La nazionale ). A quel punto, i tre americani stavano affrontando e picchiando l'uomo armato mentre cercava di raggiungere le sue armi. Una volta che l'americano Spencer Stone lo ha soffocato privo di sensi, Norman e un macchinista francese hanno aiutato gli americani Alek Skarlatos e Anthony Sadler a tenere a freno il terrorista e legarlo con i vestiti dati loro da alcuni passeggeri. È stata un'idea di Norman legarlo. 'Mi considero un eroe? No, 'ha detto ai giornalisti ad Arras, in Francia. 'Se ci sono degli eroi, sono [Alex Skarlatos] e Spencer. E penso che senza Spencer saremmo tutti morti. Questo Filmati dell'attacco al treno di Parigi mostra l'uomo armato legato sul pavimento del treno pochi istanti dopo essere stato sottomesso.

Video di attacco al treno di Parigi Il video dell'attacco al treno di Parigi mostra filmati da cellulare registrati dall'americano Anthony Sadler pochi istanti dopo l'attacco.



Come sono riusciti i tre americani ad abbattere l'uomo armato?

Le 15:17 a Parigi la storia vera conferma che l'uccisione dell'uomo armato nel film si svolge quasi esattamente come nella vita reale. Il 23enne Anthony Sadler, insieme ai suoi amici Alex Skarlatos e Spencer Stone, sono stati avvertiti della situazione sul treno quando hanno sentito degli spari. Il suono svegliò Spencer da un pisolino. 'A quel punto mi sono abbassato', ha detto Skarlatos a Sky News della Gran Bretagna. '[Spencer] accanto a me si è abbassato.' Skarlatos era tornato da poco da un dispiegamento in Afghanistan. 'Ho appena guardato Spencer e ho detto:' Andiamo! Partire!' '

Skarlatos ha detto che Spencer ha iniziato a muoversi per primo. 'L'ho seguito di circa tre secondi. Spencer è arrivato per primo al ragazzo, lo ha afferrato per il collo e io ho afferrato la pistola, ho allontanato la pistola dal ragazzo e l'ho lanciata. Poi ho afferrato l'AK che era ai suoi piedi e ho iniziato a picchiarlo con la museruola sulla testa ». I tre 'hanno appena iniziato a picchiarlo mentre Spencer ha tenuto il soffocamento finché non ha perso i sensi'. Nel processo, l'aggressore ha tagliato Spencer con un taglierino nella testa, nel collo e nella mano, quasi tagliando via il pollice di Spencer. Questo è mostrato nel film. Non mostrato nel film è quando Alek stava cercando di colpire l'attaccante alla testa con il muso, il muso è scivolato via e Alek ha accidentalmente finito per ficcarlo nell'occhio di Spencer.




Il fucile del sicario si è inceppato?

Sì. L'americano Alek Skarlatos ha scoperto che il proiettile nella camera del fucile d'assalto AK-47 che trasportava il terrorista di 25 anni Ayoub El Khazzani aveva un innesco difettoso, il che significa che quando il percussore ha colpito il proiettile, la reazione chimica che è stata dovrebbe causare una scintilla non è accaduta. Non ha mai acceso la polvere da sparo che avrebbe dovuto sparare il proiettile. 'Voglio dire, se l'arma di quel tizio avesse funzionato correttamente, non voglio nemmeno pensare a come sarebbe andata', ha detto Skarlatos a Sky News. È per lo più corretto nel film quando dice che le possibilità che ciò accada sono una su un milione. Un primer difettoso è davvero un evento molto raro. Gli occupanti del treno hanno riferito che l'uomo armato ha puntato contro di loro il fucile e ha cercato di sparare. Hanno sentito un terrificante 'clic, clic, clic'. ( Il guardiano ).



Il terrorista ha preso di mira l'americano Spencer Stone mentre Stone gli correva incontro?

Sì. Le 15:17 a Parigi la storia vera rivela che Spencer Stone e gli altri erano davvero così vicini alla morte. Ayoub El Khazzani ha sollevato il suo fucile d'assalto semiautomatico AK-47, ha preso di mira Stone e ha cercato di sparare, ma come nel film, la pistola si era inceppata, il che ha permesso a Stone di raggiungerlo. 'È una sensazione piuttosto paralizzante', ha detto Stone Il guardiano . «Guardi un tizio con un AK-47 automatico carico e pensi che l'unico risultato sarà la tua morte. Correndogli incontro, non avevamo alcuna speranza di farcela davvero. ' Stone ha detto a Ellen Degeneres che prima di decidere di precipitarsi contro il terrorista, ha notato che il terrorista aveva bloccato la pistola o qualcos'altro era sbagliato perché non aveva ancora iniziato a sparare.

Ray Corasani interpreta il terrorista Ayoub El-Khazzani che mira a Spencer StoneCome in Le 15:17 a Parigi film, il terrorista Ayoub El-Khazzani ha preso la mira e ha cercato di sparare a Spencer Stone.



Quante munizioni aveva l'attaccante?

L'attaccante del treno Ayoub El Khazzani trasportava 270 colpi di munizioni in un totale di otto caricatori, più che sufficienti per un attacco di massa. Come nel film, l'account raccontato Il libro delle 15:17 a Parigi conferma che El Khazzani ha usato uno zaino per nascondere le munizioni e le armi, che includevano un fucile d'assalto Draco AK-47 pieghevole lateralmente con un calcio pieghevole e una museruola dal taglio obliquo, una pistola semiautomatica Luger da 9 mm, una bottiglia di benzina, un lama da un taglierino e un martello.



L'uomo armato ha puntato la pistola alla testa di Spencer Stone e ha cercato di sparare?

Sì. Oltre a puntare il fucile e cercare di sparare a Spencer mentre Spencer lo caricava, Ayoub El Khazzani ha tirato fuori una pistola Luger da 9 mm mentre Spencer stava tentando di fissare una presa d'aria. Come si vede nel film, il terrorista allungò una mano dietro di lui e puntò la pistola alla testa di Spencer. Ha premuto il grilletto ma la pistola non è scattata perché non c'era nessun proiettile nella camera.




L'americano Alek Skarlatos ha cercato di sparare al terrorista?

Sì. Mentre combattevano per sottomettere Ayoub El Khazzani, Alek Skarlatos ha prima provato a sparargli alla testa con la mitragliatrice ma era già inceppata. Poi, dopo che Alek ha tolto la pistola al terrorista, ha cercato di sparargli di nuovo alla testa mentre Spencer Stone lottava per trattenerlo. Alek premette due volte il grilletto ma la pistola non sparò.



Qualcuno è morto nell'attacco nella vita reale?

No. Il ferito più grave è stato il professor Mark Moogalian, 51 anni, che è stato colpito alla schiena con una pistola dopo aver lottato con il fucile lontano dal terrorista Ayoub El Khazzani. Il proiettile ha viaggiato leggermente verso l'alto attraverso il corpo di Moogalian, rompendo due costole e perforandogli il polmone sinistro prima di uscire dalla parte anteriore del collo. Stava sanguinando pesantemente. Una volta che l'uomo armato è stato trattenuto, l'americano Spencer Stone, a sua volta gravemente ferito, ha utilizzato la sua formazione come medico dell'Air Force per somministrare il primo soccorso per cercare di controllare l'emorragia di Moogalian. All'inizio, ha cercato di avvolgere la sua maglietta intorno al collo di Moogalian ma ciò non ha aiutato, quindi ha infilato due dita nella ferita e premuto su un'arteria, che ha fermato l'emorragia ( Reuters ). Il Video di attacco al treno di Parigi mostra il filmato di Stone che si prende cura di Moogalian a pochi passi dal terrorista incaprettato. Stone, un devoto cristiano, chiese a Moogalian se voleva pregare. 'In realtà ha detto di no', ha ricordato Alek Skarlatos ( Il guardiano ).

Durante il tentativo di trattenere El Khazzani, Stone lo aveva messo in una presa soffocante, ma il terrorista è comunque riuscito a tagliarlo con una lama di taglierino nella testa, nel collo e nella mano, recidendo il pollice di Stone al punto che l'osso era visibile. Gli altri due americani, Alek Skarlatos e Anthony Sadler, sono rimasti illesi.

Mark Moogalian ferita al collo Mark Moogalian mostra la cicatrice della ferita d'uscita del proiettile del terrorista che gli ha quasi tolto la vita.



L'uomo armato ha detto qualcosa durante l'attacco?

L'uomo armato non ha detto molto, tranne che voleva indietro la sua pistola. `` Continuava a dirci di restituirci la sua pistola: 'Ridammi la mia pistola, ridammi la mia pistola!' ', Ha ricordato il 23enne americano Anthony Sadler. -Persone



Quanto tempo ha impiegato il treno per raggiungere la stazione dopo l'attacco?

Le 15:17 a Parigi Il libro afferma che in seguito all'attacco, il treno impiegò circa 30 minuti per raggiungere la stazione di Arras, in Francia, dove era stato deviato. Nel film, il tempo sembra passare più velocemente.



L'uomo armato, Ayoub El Khazzani, è un terrorista?

Sì. Secondo la BFM TV francese, il 25enne Ayoub El Khazzani inizialmente ha affermato di aver `` trovato '' le armi in una valigia abbandonata in un parco a Bruxelles, in Belgio, sostenendo che non era un terrorista e stava solo cercando di prendere i passeggeri del treno in ostaggio per il riscatto. L'avvocato di El Khazzani, Sophie David, ha detto che stava cercando di compiere una rapina per ottenere denaro per nutrirsi. 'Nega ogni dimensione terroristica alle sue azioni - il suggerimento lo fa quasi ridere', ha detto David poco dopo l'attacco ( CNN ).

I funzionari francesi e altri credevano che la storia fosse un'invenzione progettata per coprire le sue vere intenzioni. Hanno sottolineato il fatto che era armato con un fucile d'assalto Kalashnikov, una pistola Luger, un taglierino, circa 300 colpi di munizioni e una bottiglia di benzina, il che indica chiaramente che stava pianificando un massacro. La verità è venuta a galla più di un anno dopo, nel dicembre 2016, quando l'avvocato di El Khazzani ha rilasciato una dichiarazione all'Associated Press affermando che era stato ordinato da una cellula terroristica dello Stato Islamico di eseguire l'attacco dell'agosto 2015 sul treno. Si scopre che gli ordini sono arrivati ​​da Abdelhamid Abaaoud, la mente dietro gli attacchi di Parigi del novembre 2015 alle terrazze dei caffè, una sala da concerto e uno stadio che ha ucciso 130 persone. Abaaoud, 28 anni, è morto durante un raid della polizia cinque giorni dopo gli attacchi di novembre a St. Denis, un sobborgo di Parigi ( Il Washington Post ).

I pubblici ministeri hanno anche scoperto i file audio di YouTube sul telefono di El Khazzani, che ha ascoltato immediatamente prima dell'attacco. Nell'audio, un uomo dice 'ai suoi seguaci di alzare le armi e combattere in nome del profeta'.

LL'attore Ray Corasani (a sinistra) interpreta il terrorista Ayoub El Khazzani (a destra), autore dell'attacco al treno di Parigi.
El Khazzani era noto alle autorità europee prima dell'attacco al treno Thalys. L'intelligence francese aveva persino apposto una lettera S al suo nome nel febbraio 2014, a significare una possibile radicalizzazione e qualcuno che merita la sorveglianza. Era stato contrassegnato a causa dei commenti estremisti che aveva fatto in difesa della jihad e per i suoi legami con una moschea radicale in Spagna, dove aveva precedentemente vissuto dopo essersi trasferito dal Marocco con la sua famiglia nel 2007 ( Daily Mail Online ). Ha anche confessato di aver trascorso del tempo in Siria nel maggio 2015 per l'addestramento alle armi, ma è stato esortato a tornare in Europa per effettuare un attacco. Le autorità statunitensi non erano a conoscenza di El Khazzani e non era sulla no-fly list degli Stati Uniti, il che significa che avrebbe potuto salire su un aereo diretto negli Stati Uniti senza problemi.

Mentre viveva in Spagna, Ayoub El Khazzani aveva lavorato come imbianchino ed è stato condannato due volte per traffico di droga. Si è trasferito in Francia all'inizio del 2014 per lavorare con la società di telefonia mobile Lycamobile, distribuendo volantini e bigiotteria a buon mercato e iscrivendo persone a schede SIM. Tuttavia, è stato licenziato dopo due mesi presumibilmente per non avere i documenti di lavoro giusti, però Le 15:17 a Parigi il libro implica che era probabile perché, a questo punto, la società era giunta alla notizia che le autorità francesi lo avevano informato di S. Dopo un po ', El Khazzani si ritrovò a stare a casa di sua sorella sopra un minimarket Carousel a Bruxelles.



Ayoub El Khazzani sembrava essere ben addestrato?

No. El Khazzani non sembrava sapere come riparare il suo fucile quando si è bloccato durante l'attacco. Ha anche accidentalmente rilasciato il caricatore dalla sua pistola. 'Chiaramente non aveva alcun addestramento sulle armi da fuoco', ha detto l'americano Alek Skarlatos, che ha contribuito a sottomettere il sicario. 'Se avesse saputo cosa stava facendo o fosse stato fortunato e avesse fatto la cosa giusta, sarebbe stato in grado di operare attraverso tutte e otto le riviste, e probabilmente non saremmo qui oggi' ( CNN ).

'Abbiamo il peggior terrorista del mondo', ha detto Skarlatos in seguito ( Los Angeles Times ).



Gli eroi del treno di Parigi sono stati premiati per le loro azioni?

Sì. Come mostrato nel film, il 24 agosto 2015, tre giorni dopo l'attacco al treno di Parigi, il presidente francese Hollande ha presieduto la cerimonia della Legion d'Onore per Spencer Stone, Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Chris Norman. Gli uomini sono stati nominati Cavalieri della Legion d'Onore (il ferito Mark Moogalian è stato insignito della distinzione il 13 settembre 2015 e il passeggero noto solo come Damien A. avrebbe dovuto essere onorato allo stesso modo). Hanno anche ricevuto la medaglia della città di Arras, dove è stato deviato il treno Thalys, e il Primo Ministro del Belgio ha premiato alcuni degli eroi con la Medaglia Civica di 1a classe.

Negli Stati Uniti, Spencer Stone ha ricevuto il Purple Heart e la Airman's Medal. È stato meritatamente promosso due gradi a Sergente Maggiore. Alek Skarlatos ha ricevuto la medaglia del soldato, il massimo riconoscimento assegnato al personale militare per l'eroismo al di fuori del combattimento. Il civile Anthony Sadler è stato insignito della Medaglia al Valore del Segretario alla Difesa. Anche Stone, Sadler e Skarlatos sono stati invitati alla Casa Bianca e sono stati ringraziati di persona dal presidente Obama.

Paris Train Heroes Legion of Honor Cerimonia FranciaIl presidente francese François Hollande (al centro) presiede la cerimonia della Legion d'Onore tre giorni dopo l'attacco. Da sinistra a destra: Chris Norman, Anthony Sadler, Presidente Hollande, Spencer Stone, Alex Skarlatos. Il filmato reale della cerimonia è stato utilizzato in Le 15:17 a Parigi film.



Il film è stato girato su un vero treno in movimento?

Sì, almeno alcune scene lo erano, compreso l'attacco, che è stato ricreato su un treno che andava avanti e indietro tra Amsterdam e Parigi. È stato girato nel corso di cinque giorni e Clint Eastwood voleva assicurarsi che fosse fedele alla realtà. 'Indossiamo gli stessi vestiti. Sono Mark [Moogalian]. È sua moglie. Tutto era esattamente lo stesso ', ha detto Spencer Stone. Il regista Eastwood non voleva la tipica suspense inverosimile da film d'azione. Nella sua mente, i due minuti che è durato il vero calvario sono stati abbastanza eccitanti. -Los Angeles Times



I tre eroi della vita reale avevano paura di interpretare se stessi in un film di Clint Eastwood?

Sì. 'Non volevo davvero rovinare il film', ha detto Anthony Sadler al Los Angeles Times . 'Dico,' Gli attori possono farlo e probabilmente avrebbe più successo. ' Ma Spencer ha detto, 'Hai davvero intenzione di guardare 20 anni dopo e dire che avresti potuto essere in un film di Clint Eastwood ma non lo sei?' E questo mi ha convinto proprio lì. Non puoi negarlo in alcun modo. Hanno suggerito al regista Eastwood che probabilmente avrebbero dovuto prendere prima qualche lezione di recitazione, ma lui ha detto loro che voleva che 'fossero naturali e facessero le cose come è successo'. Le lezioni di recitazione avrebbero solo fatto sembrare che stessero recitando.

Loro dissero Il guardiano che volevano fare il film anche per il suo messaggio positivo, vale a dire che Dio ha un piano per ognuno di noi e ognuno ha in sé lo straordinario. 'Penso che sia nostra responsabilità prendere quel messaggio ed essere responsabili con esso e diffonderlo il più possibile in modo da non sprecare l'opportunità che [Dio] ci ha dato', ha detto Anthony Sadler.


Clint Eastwood e gli eroi dellDa sinistra a destra: Alek Skarlatos, Anthony Sadler, Clint Eastwood e Spencer Stone.



I tre eroi americani volevano continuare a recitare dopo aver realizzato il film?

Sì. Stone, Skarlatos e Sadler, tutti 25 al momento dell'uscita del film, sperano di continuare a recitare professionalmente. Spencer Stone si è trasferito a Los Angeles dopo aver realizzato il film e Anthony Sadler ha intenzione di seguirlo. Alek Skarlatos è apparso nella stagione 21 di Ballando con le stelle, finendo terzo. Stanno prendendo lezioni di recitazione e si sono assicurati agenti e pubblicisti. Sadler ricorda un momento tra una ripresa e l'altra quando Clint Eastwood lo guardò e disse: 'Non è un brutto modo di guadagnarsi da vivere, vero?' Sadler acconsentì. Tuttavia, si rende conto che non è una cosa facile. 'Se finisse adesso, sarebbe sufficiente.' -Los Angeles Times