Io sono la notte (2019)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
India Eisley come Fauna Hodel India Eisley
Nato:29 ottobre 1993
Luogo di nascita:
Los Angeles, California, USA
Fauna di Hodel Fauna di Hodel
Nato:1 agosto 1951
Luogo di nascita:San Francisco, California, USA
Morte:30 settembre 2017, California, USA (tumore al seno)
Jefferson Mays nel ruolo del dottor George Hodel Jefferson Mays
Nato:8 giugno 1965
Luogo di nascita:
Connecticut, Stati Uniti
George Hill Hodel, Jr. George Hodel
Nato:10 ottobre 1907
Luogo di nascita:Los Angeles, California, USA
Morte:16 maggio 1999 (insufficienza cardiaca)
Connie Nielsen nel ruolo di Corinna Hodel Connie Nielsen
Nato:3 luglio 1965
Luogo di nascita:
Elling, Frederikshavn, Danimarca
Dorothy Huston Hodel Dorothy Huston Hodel
Nato:15 aprile 1906
Luogo di nascita:New York City, New York, Stati Uniti
Morte:8 marzo 1982, Los Angeles, California, USA
Ribattezzato Corinna per il film
Golden Brooks nel ruolo di Jimmie Lee Greenwade Golden Brooks
Nato:1 dicembre 1970
Luogo di nascita:
Fresno, California, USA
Jimmie Lee Greenwade Jimmie Lee Greenwade
Nato:circa 1919
Luogo di nascita:Mississippi, USA
Morte:Novembre 1976, Reno, Nevada, USA
Kassidy Slaughter Kassidy Slaughter
Nato:4 settembre 2002
Tamar Nais Hodel Tamar Hodel
Nato:24 marzo 1935
Luogo di nascita:California, USA
Morte:3 ottobre 2015, Hawaii, USA

Mettere in discussione la storia:

Il vero Fauna Hodel è cresciuto povero in Nevada?

Sì. Un fact-check del Io sono la notte la miniserie conferma che Fauna è cresciuta in povertà appena fuori Reno, in Nevada. I suoi genitori adottivi erano neri. Sua madre era una domestica e suo padre un lustrascarpe. L'hanno cresciuta a Sparks, una città appena a est di Reno. Quando era bambina, ha saputo che era stata data via da piccola ed era effettivamente nata al Saint Elizabeth's Hospital di San Francisco. Il certificato di nascita che le ha mostrato la madre adottiva l'ha indicata come birazziale. Ci sarebbero voluti anni per scoprire che i suoi genitori biologici erano in realtà bianchi.

Young Fauna Hodel e India Eisley in I Am the NightIl vero Fauna Hodel (a sinistra) all'età di 11 anni e India Eisley (a destra) come Fauna in Io sono la notte miniserie.




Fauna era davvero chiamata 'Pat' dalla sua famiglia nera?

Sì. Nella ricerca di Io sono la notte storia vera, abbiamo appreso che i genitori adottivi di Fauna l'avevano chiamata con il soprannome di 'Patty Bianca' a causa del suo colore della pelle chiara. Sebbene non abbiano mai legalmente cambiato il suo nome, hanno deciso di chiamarla Patricia Ann Greenwade. Credendo di essere di razza mista, è cresciuta aspettando che la sua pelle si scurisse, ma non è mai successo. Fauna ha detto che 'non sapeva chi fosse', descrivendosi come 'un'anima perduta'. Ha sopportato i pregiudizi sia dei neri che dei bianchi e non si sentiva in sintonia con nessuno dei due. Ha detto che, nonostante le loro prese in giro, la sua famiglia adottiva le ha mostrato molto amore, specialmente sua nonna, che le ha insegnato su Dio. -ACSZ Intellectual Salon



Il personaggio di Chris Pine, il giornalista Jay Singletary, è basato su una persona reale?

No. Durante un'intervista con CBS questa mattina , la regista Patty Jenkins ha detto che il personaggio di Chris Pine rappresenta tutti i maschi che erano ai margini della storia di Fauna Hodel. Quindi, nella migliore delle ipotesi, Jay Singletary è una combinazione di un numero di diversi giornalisti e detective che hanno indagato sull'omicidio di Black Dahlia, ma non c'è una sola persona su cui si basa il personaggio. Non c'era Jay Singletary.

Chris Pine nel ruolo di Jay Singletary nella miniserie TNT I Am the NightJay Singletary, il giornalista interpretato dall'attore Chris Pine, è di fantasia.



In che modo Fauna Hodel ha scoperto di essere stata data via da piccola?

Fauna sapeva di essere stata adottata sin dalla tenera età (in realtà, era stata data via e non era mai stata adottata ufficialmente). La sua madre adottiva, Jimmie Lee, le aveva mostrato il suo certificato di nascita, che riportava il nome della madre naturale, 'Tamar Hodel'. Ella elencava suo padre come 'Negro', il suo 'nome nascosto'. Jimmie Lee ha provocato Fauna dicendole che poteva prendere un telefono e chiamare il nonno di Fauna (per nascita) ogni volta che voleva.

Fauna di HodelCertificato di nascita di Fauna Hodel che la mostra falsamente come birazziale.
All'inizio, Fauna iniziò a chiedersi chi fosse. Se era di razza mista, allora perché la sua pelle non si stava scurendo? Chi era questo misterioso nonno? Il titolo dell'autobiografia di Fauna Hodel, Un giorno si oscurerà , nasce direttamente da queste domande che avevano cominciato a consumarla. 'Sono cresciuto sentendomi come Nancy Drew', ha detto Fauna ( ACSZ Intellectual Salon ). Con la sua pelle che non mostrava segni di scurimento mentre cresceva, sua madre adottiva le disse di dire alle altre persone che era la sua baby sitter. 'Non voleva che le persone provassero a farmi portare via', ha ricordato Fauna ( Dietro il documentario di Smile Fauna Hodel ).



La madre adottiva di Fauna era davvero un'alcolizzata?

Sì. La sua madre adottiva era un'alcolizzata che a volte poteva essere violenta. 'Mia madre entrava e usciva di prigione', ha detto Fauna. 'Ha sempre litigato. In un po 'dello stesso respiro, era una relazione di amore-odio. Mi amava perché ero il suo bambino, ma odiava il mio candore ». -Behind the Smile Documentario


LLa madre adottiva di Fauna Hodel, Jimmie Lee, era un'alcolizzata che amava Fauna ma lottava con l'idea che stesse crescendo un bambino dalla pelle bianca.




Fauna ha davvero collaborato con un giornalista per indagare sul mistero che circonda la sua nascita?

No. Il Io sono la notte la storia vera è un po 'meno drammatica, nonostante le rivelazioni siano quasi altrettanto scioccanti nella vita reale. Fauna non ha mai collaborato con una giornalista in rovina per indagare sui misteri della sua origine. Come affermato in precedenza, Jay Singletary è un personaggio immaginario.



In che modo esattamente il vero Fauna Hodel ha appreso la verità sulla sua nascita?

Crescendo credendo di essere di razza mista, Fauna ha sopportato i pregiudizi sia dei bianchi che dei neri. Ha lottato per anni di povertà, fanatismo, madre alcolizzata, abusi sessuali, gravidanza a 16 anni e perdita. Sentendosi come se fosse senza identità, ha iniziato a fare ricerche sul mistero della sua nascita intorno ai 12 anni. 'Ho iniziato a fare ricerche. Studierò il mio certificato di nascita. Sapevo in quale ospedale sono nato ', ha detto Fauna.

Baby Fauna HodelFauna Hodel da piccola nei primi anni '50. Fonte: Behind the Smile
Mentre lavorava al Saint Mary's Hospital di Reno, in Nevada, poco più che ventenne, una suora di nome sorella Hillary le fece amicizia. Fauna ha raccontato alla suora il mistero della sua nascita. Le spiegò che dal suo certificato di nascita sapeva di essere nata all'ospedale Saint Elizabeth di San Francisco. Volendo aiutare, la suora fece un viaggio a Santa Elisabetta e frugò nei loro archivi. Ha scoperto che il nonno di Fauna era un medico di nome George Hodel. 'Alla fine avrei trovato mio nonno naturale, George Hodel, che viveva in Asia.' Fauna gli ha parlato al telefono e gli ha detto che voleva incontrare la sua madre naturale. Ha cercato di dissuaderla ma ha finito per dirle che sua figlia, Tamar, viveva alle Hawaii.

Tamar Hodel La madre naturale di Fauna, Tamar Hodel, negli anni 2000.
Fauna ha semplicemente chiamato l'operatore e ha chiesto se avevano il numero di un 'Tamar Nais Hodel' che vive alle Hawaii. Proprio così, erano in contatto. Nel 1974, intorno ai 23 anni, Fauna si recò alle Hawaii per incontrare la madre naturale, che le diede risposte ad alcune delle domande che l'avevano tormentata. Il Io sono la notte La miniserie di TNT in qualche modo romanza il modo in cui Fauna apprende queste informazioni, ma le informazioni che vengono rivelate rimangono in linea con la storia vera.

La madre naturale di Fauna, Tamar, le raccontò di una relazione incestuosa che aveva avuto con suo padre, George Hodel, quando era bambina. Fauna iniziò a temere di essere il prodotto di quella relazione, ma Tamar le disse che mentre era rimasta incinta da George, aveva abortito il bambino. Fauna è invece nata da un successivo incontro avvenuto con un uomo bianco, che l'ha violentata.

Se questo era vero, allora ciò che era scritto sul certificato di nascita di Fauna era effettivamente falso. Tamar e la sua famiglia avevano mentito. 'Volevo essere nero', disse in seguito Fauna. 'Volevo appartenere. Volevo far parte della mia famiglia [adottiva] '( ACSZ Intellectual Salon ). I figli di Tamar e sua madre avevano avvertito Fauna che Tamar era una bugiarda e una manipolatrice, che spesso diceva alle persone quello che volevano sentire. Naturalmente, Fauna non vorrebbe certo sentire che era un prodotto dell'incesto. Secondo Fauna, le ci sarebbero voluti più di 20 anni per superare la sua sfiducia nei confronti di Tamar e finalmente lasciare che Tamar entrasse nel suo cuore.

Fauna Hodel e India EisleyCredendo falsamente di essere di razza mista, Fauna (a sinistra) è cresciuta lottando per trovare la sua identità. India Eisley (a destra) ritrae Fauna in Io sono la notte .




Il nonno di Fauna, George Hodel, l'ha davvero spiata?

Sì. Fauna Hodel parla abbastanza ampiamente di questo nel suo libro di memorie Un giorno si oscurerà . Nota le stesse persone che la seguono in numerose occasioni. Prima che lei sapesse che aspetto aveva suo nonno, un anziano signore scese da una limousine e si avvicinò a Fauna e sua figlia Yvette a San Diego. Si fermò davanti a loro, li fissò, ma non disse niente. Poi è tornato alla sua limousine. Attraverso le immagini, Fauna in seguito ha scoperto che l'uomo era suo nonno, George Hodel. Anche Fauna e suo marito Billy credevano che i loro telefoni venissero intercettati, poiché durante le chiamate potevano sentire un'eco e un ticchettio.

Prima di morire, la madre di Fauna, Jimmie Lee, le disse che un uomo che si atteggiava a fare l'autista aveva guardato Fauna per tutta la vita, tenendola d'occhio. Ha detto che doveva lasciare il paese poiché a quanto pare sapeva qualcosa sull'omicidio di Black Dahlia. Fauna capì subito che si riferiva a George Hodel.



Il cugino di Fauna è morto in modo sospetto?

Sì. Fauna e suo marito Billy sono diventati ancora più sospettosi che i loro telefoni fossero intercettati non molto tempo dopo che il cugino di Fauna, Johnny, l'ha chiamata all'improvviso e le ha chiesto se poteva venire a trovarla. Continuava a dirle quanto fosse attraente e la chiamava 'piccola' e 'dolcezza', dicendole che voleva 'rifarsi gli occhi con una cosa sexy come lei'. Non lo vedeva da diversi anni, ma non sembrava la persona che conosceva. Le chiese se si ricordava di quando giocavano insieme sotto il letto. Stava biascicando le sue parole. Fauna spazzò via la stranezza e gli disse che poteva venire a trovarlo, non rendendosi pienamente conto di quanto fosse cambiato. Durante la chiamata, ha sentito la stessa eco sospetta e lo stesso suono di clic, come se qualcuno stesse ascoltando.

Johnny non si è mai presentato il giorno in cui avrebbe dovuto arrivare. Invece, la sorella di Johnny, Barbara, chiamò e disse a Fauna che Johnny era stato ucciso, annegato in acqua. Al funerale, Fauna si è chiesta perché la bara fosse chiusa. Le è stato detto che il suo corpo era stato mutilato, il suo pene tagliato e spinto in bocca. Fauna e suo marito iniziarono a credere che chiunque avesse ascoltato le loro chiamate potesse essere responsabile dell'omicidio di Johnny. Credevano che quella persona fosse George Hodel. Fauna si chiese se Johnny fosse stato ucciso a causa delle avances sessuali che le aveva fatto al telefono.

Il dottor George Hodel e Jefferson Mays in Io sono la notteIl nonno di Fauna, il dottor George Hodel (a sinistra, circa 1950), era stato sospettato nel caso di omicidio di Black Dahlia. Jefferson Mays (a destra) ritrae Hodel in Io sono la notte .




Perché Fauna Hodel è stato dato via da bambino?

Nel 1949, il dottor George Hill Hodel fu accusato di molestie e di aver fatto sesso con sua figlia di 14 anni, Tamar. È stato ipotizzato che Fauna fosse la figlia di Tamar da quella relazione incestuosa. Ciò significava che il dottor Hodel avrebbe potuto essere sia il padre che il nonno di Fauna. Tre testimoni al suo processo per incesto hanno testimoniato di aver visto il dottor Hodel impegnarsi in un rapporto con sua figlia, Tamar, ma le accuse sono state ritirate nello stesso anno. La stessa Fauna non è sicura di cosa credere, dal momento che dice che, all'epoca, Tamar era stata recentemente rilasciata da un centro di detenzione minorile per essere una bugiarda patologica (un'affermazione che la madre di Tamar ha sottolineato per aiutare il marito a scagionare il spese di incesto). -ACSZ Intellectual Salon

Dopo che Tamar ha dato alla luce Fauna, ha detto al personale dell'ospedale di San Francisco che 'il padre senza nome era un negro'. Decenni dopo, avrebbe spiegato a Fauna che lo aveva fatto 'perché nel mio piccolo mondo credevo che i neri fossero fatti di roba di gran lunga superiore ai bianchi che conoscevo' ( Un giorno si oscurerà ). All'epoca in cui Tamar partorì, era stata una guardia della corte. Ha detto che le è stato detto che non poteva tenere Fauna, che in seguito ha creduto fosse una bugia. È possibile che gli Hodel non volessero quello che credevano fosse un bambino di razza mista associato alla famiglia.

Il suo bambino è stato dato via al Riverside Hotel. Una donna si è avvicinata a un bagnino nero dell'hotel / casinò e le ha chiesto se voleva un bambino di razza mista ancora da nascere. Credendo che fosse indesiderato dalla famiglia perché era birazziale, la cameriera, Jimmie Lee, alla fine acconsentì e accettò il bambino dopo che era nato. Jimmie Lee ha portato Fauna a casa a Sparks, nel Nevada, dove lei e il marito di diritto comune l'hanno cresciuta. -SteveHodel.com


Fauna Hodel Book One Day She Fauna esplora i misteri che circondano la sua nascita nel suo libro del 2008 Un giorno si oscurerà , che racconta i primi 25 anni della sua vita.



Fauna Hodel è nata da una relazione incestuosa tra sua madre, Tamar, e suo nonno, George Hodel?

Questa domanda ha generato la maggiore curiosità che circonda il Io sono la notte storia vera. Dopo tutte le sue ricerche sul suo passato, la stessa Fauna ha affermato di non essere sicura se George Hodel fosse suo padre, oltre a essere suo nonno. Ha detto che certamente spera di no. Mentre alcuni hanno ipotizzato che fosse vero, la madre di Fauna, Tamar, le ha detto che era il prodotto di una successiva violenza sessuale da parte di un altro uomo bianco.

Tamar aveva sempre sostenuto di essere stata aggredita sessualmente da suo padre, George Hodel. Ha detto a Fauna che la relazione incestuosa con lui ha portato a una gravidanza quando aveva 12 anni, ma che ha abortito. Tuttavia, all'epoca l'aborto non era legale in California o negli Stati Uniti e non lo sarebbe stato per altri due decenni, il che significa che avrebbe dovuto subire un aborto illegale. Questo è certamente possibile, dato che il figlio di George Hodel, Steve Hodel, crede che suo padre stesse praticando aborti illegali in quel momento. La stessa Fauna non era mai certa se la spiegazione di Tamar fosse una menzogna o la verità.

Ciò che è abbastanza certo, e ben rappresentato nel film, è che il nonno di Fauna, George Hodel, l'ha spiata per gran parte della sua vita. Era preoccupato che Fauna avrebbe scoperto il segreto che lo avrebbe distrutto? Stava cercando di proteggere un bambino che in realtà era suo? O stava semplicemente vegliando su una nipote che era stata data via da sua figlia?



Chi era la Black Dahlia?

Black Dahlia era il nome dato alla 22enne vittima di omicidio Elizabeth Short, un'aspirante attrice il cui corpo fu ritrovato la gelida mattina del 15 gennaio 1947 nella zona di Leimart Park a South Los Angeles. Ciò che ha reso l'omicidio così scioccante per la polizia di Los Angeles, per tutta Los Angeles, e in effetti per il mondo, è che il corpo di Short non è stato semplicemente scaricato sul ciglio della strada. Il suo corpo nudo era stato messo in posa e giaceva in due sezioni. Era stata tagliata precisamente a metà in vita. C'erano tagli su tutto il corpo, ustioni alla corda e ferite difensive su polsi, mani e caviglie e un seno era stato tagliato.

Elizabeth ShortL'aspirante attrice Elizabeth Short fu brutalmente assassinata nel gennaio del 1947. Il nonno di Fauna Hodel, George Hodel, divenne sospettato nel caso. Fonte: FBI.gov
Era stata chiaramente torturata, e la ferita più spaventosa era il 'sorriso di Glasgow' che l'assassino le aveva inflitto al viso. Questa orribile ferita viene creata usando un coltello o un oggetto appuntito per tagliare il viso di una vittima dagli angoli della bocca fino alle orecchie. La ferita fa sembrare che stiano sorridendo.

Non c'era sangue sull'erba vicino al corpo di Elizabeth Short, portando gli investigatori a concludere che il suo corpo era stato drenato prima di essere lasciato sul lato della strada a circa 10 piedi dal marciapiede. Dati i dettagli dell'omicidio, la polizia di Los Angeles ha ritenuto che l'assassino fosse probabilmente un medico che aveva conosciuto Short. Alla fine, questo li ha portati dal dottor George Hodel, che aveva attirato l'attenzione della polizia dopo essere stato accusato di molestie. -Il 405



Perché Elizabeth Short è stata chiamata 'the Black Dahlia'?

A quel tempo, il film noir del 1946 di George Marshall Il Blue Dahlia con Veronica Lake e Alan Ladd era un film popolare ed era ancora nei cinema di Los Angeles. Le foto di Elizabeth Short vestita di nero sono state inviate alla stampa dopo che il suo corpo è stato scoperto, il che ha spinto il Herald-Express per soprannominarla 'the Black Dahlia'.




Potrebbe il dottor George Hodel essere stato un serial killer?

Questo è ciò che crede suo figlio, ex detective della Omicidi della polizia di Los Angeles diventato investigatore privato Steve Hodel (lo zio di Fauna). È l'autore di New York Times il più venduto Black Dahlia Avenger , un libro popolare sul famigerato caso di omicidio di Black Dahlia. È fiducioso che non solo suo padre fosse l'assassino di Black Dahlia, il dottor George Hodel era collegato ad altri omicidi in California, Chicago e successivamente a Manila, dove è finito dopo essere fuggito dagli Stati Uniti. Tutti quegli omicidi hanno coinvolto cadaveri che sono stati sezionati e posti in posa in modo simile a Elizabeth Short. Tuttavia, alcuni hanno criticato le teorie di Steve Hodel, etichettandole come altamente speculative.



In che modo esattamente Fauna Hodel era collegato all'omicidio di Black Dahlia del 1947?

Dopo che il dottor George Hodel è atterrato sul radar della polizia di Los Angeles quando è stato accusato di aver molestato sua figlia di 14 anni, Tamar, la polizia ha iniziato a considerarlo un sospetto nel caso di omicidio irrisolto di Black Dahlia, che a quel punto era durato più di due anni. vecchio. Dopo che la polizia ha intercettato i telefoni del dottor Hodel e lo ha messo sotto sorveglianza, lo hanno sentito fare varie dichiarazioni incriminanti. 'Supponiamo che io abbia ucciso la Black Dahlia, non potevano provarlo ora. Non possono più parlare con la mia segretaria perché è morta », disse a qualcun altro. Divenne rapidamente uno dei principali sospettati nel caso.

La fauna era forse il prodotto della relazione incestuosa di George Hodel con sua figlia, Tamar, per la quale fu processato. Tuttavia, le accuse sono state ritirate. La fauna, che apparentemente era stata nascosta dopo la nascita, era il pezzo mancante la cui semplice esistenza poteva essere la prova che Hodel aveva molestato sua figlia, rendendo ancora più probabile che fosse anche capace dell'omicidio di Black Dahlia. -Il 405

Fauna Hodel e India EisleyIl vero Fauna Hodel (a sinistra) intorno ai 30 anni e l'attrice India Eisley (a destra) nei panni di Hodel nel film.



Il vero Fauna Hodel ha mai condiviso pubblicamente la sua storia?

Sì. Io sono la notte è basato sull'autobiografia di Fauna Hodel, Un giorno si oscurerà . Le informazioni nel libro sono in parte derivate da diari che Fauna aveva scritto durante i primi 25 anni della sua vita. Aveva anche parlato pubblicamente della sua storia in diverse occasioni ( guarda un video di Fauna Hodel che condivide la sua storia ). La morte di Fauna Hodel è avvenuta nel settembre del 2017. La regista Patty Jenkins ha parlato per la prima volta con Fauna dieci anni prima del rilascio del Io sono la notte miniserie. Era ben consapevole che il progetto era in corso.



Sono stati realizzati altri film su Fauna Hodel?

Sì. Un film inedito del 1991 intitolato Pretty Hattie's Baby è basato sui primi anni di vita di Fauna Hodel. Alfre Woodard interpreta la madre adottiva di Fauna. Il film parla della famiglia adottiva di Fauna che accoglie un bambino dalla pelle chiara con un passato misterioso, che include suo nonno come sospettato nel caso di omicidio di Black Dahlia. Fauna è stata fortemente coinvolta nella produzione, ma problemi legali e mancanza di denaro hanno portato il film ad essere accantonato. In questo Intervista a Fauna Hodel dall'inizio degli anni '90, Fauna dice che c'erano solo due giorni di riprese che rimanevano sulla produzione di circa 7,5 milioni di dollari, oltre al tempo di montaggio. Sospetta che il suo sfuggente nonno, George Hodel, abbia qualcosa a che fare con il motivo per cui il film non ha mai visto la luce, dal momento che la sua uscita avrebbe ulteriormente offuscato la sua reputazione. Il film è interpretato anche da Charles S. Dutton, Bobby Hosea, Tess Harper e Jill Clayburgh.

Bella HattieAlfre Woodard e Bobby Hosea hanno recitato in un film inedito del 1991 su Fauna Hodel intitolato Pretty Hattie's Baby . Nel film, una coppia nera accetta di crescere un bambino dalla pelle chiara con un passato misterioso.



Fauna Hodel aveva figli?

Sì. 'Io ho due bambini. Ho avuto la mia prima figlia [Yvette] quando avevo solo 16 anni ', ha detto Fauna,' una bambina biracial che è davvero mista. E mia figlia più giovane [Rasha] ha 33 anni, bionda, occhi azzurri, padre diverso. I miei figli rappresentano il colore dell'amore. ' -ACSZ Intellectual Salon

Fauna Hodel and ChildrenFauna Hodel (al centro) con le figlie Rasha (a sinistra) e Yvette (a destra). Fonte: OneDayShellDarken.com