Libro verde (2018)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Mahershala Ali nel ruolo del Dr. Don Shirley Mahershala Ali
Nato:16 febbraio 1974
Luogo di nascita:
Oakland, California, Stati Uniti
Donald Walbridge Shirley (alias Dr. Shirley) Don Shirley
Nato:29 gennaio 1927
Luogo di nascita:Pensacola, Florida, Stati Uniti
Morte:6 aprile 2013, Manhattan, New York City, New York, USA (cardiopatia)
Viggo Mortensen nel ruolo di Tony Lip Viggo Mortensen
Nato:20 ottobre 1958
Luogo di nascita:
Manhattan, New York City, New York, Stati Uniti d'America
Tony Lip (all Tony Lip
Nato:30 luglio 1930
Luogo di nascita:Beaver Falls, Pennsylvania, Stati Uniti
Morte:4 gennaio 2013, Teaneck, New Jersey, USA
Linda Cardellini nel ruolo di Dolores Vallelonga Linda Cardellini
Nato:25 giugno 1975
Luogo di nascita:
Redwood City, California, USA
Immagine segnaposto Dolores Vallelonga Immagine segnaposto Dolores Vallelonga
Nato:25 giugno 1932
Morte:17 febbraio 1999, New Jersey, USA

Mettere in discussione la storia:

Quando è nata la vera storia dietro Libro verde avere luogo?

Come nel film, la vera storia si è svolta principalmente nel 1962. Tony Lip, un buttafuori italo-americano del Bronx che lavorava al nightclub Copacabana di New York City, accettò un lavoro guidando il famoso musicista afroamericano Don Shirley attraverso il profondo sud .

Tony Lip e Viggo MortensenIl buttafuori italo-americano Tony Lip (a sinistra) ha iniziato a guidare il pianista Don Shirley nel 1962. L'attore Viggo Mortensen (a destra) interpreta Lip nel Libro verde film.




Dove è nato il musicista Don Shirley?

Numerosi articoli affermano che Don Shirley è nato a Kingston, in Giamaica. Questo non è vero e deriva dal fatto che i suoi promotori lo pubblicizzarono falsamente come nato in Giamaica. Il Libro verde la storia vera rivela che Don Shirley nacque effettivamente a Pensacola, in Florida, il 29 gennaio 1927. I suoi genitori erano immigrati giamaicani. Suo padre, Edwin, era un prete episcopale e sua madre, Stella, lavorava come insegnante. Morì quando lui aveva 9 anni. Un prodigio, Shirley iniziò a suonare il pianoforte all'età di 2 anni e iniziò a suonare professionalmente all'età di 18 anni con i Boston Pops, eseguendo il Concerto per pianoforte n. 1 di Tchaikovsky in si bemolle. -Il New York Times



Don Shirley è stato davvero detto che non avrebbe dovuto intraprendere una carriera nella musica classica perché era nero?

Sì. Il produttore di teatro bianco Sol Hurok disse a Shirley sui vent'anni che non avrebbe dovuto intraprendere una carriera nella musica classica, ragionando sul fatto che il pubblico americano non avrebbe voluto vedere un pianista 'di colore' sul palco del concerto. Invece, Hurok ha raccomandato a Shirley di concentrarsi su una carriera nella musica pop e nel jazz.

Anche se si è esibito come solista con sinfonie a Chicago, Cleveland, Detroit e altrove, Shirley ha finito per seguire il consiglio di Hurok. Ha mescolato la musica classica con il jazz e altri tipi di musica pop per creare il suo genere. Di conseguenza, la maggior parte delle sue esibizioni erano in discoteche invece che in sale da concerto. Odiava i nightclub perché sentiva che il pubblico non rispettava abbastanza la sua musica. Sentiva anche che i pianisti jazz si sminuivano nel modo in cui si comportavano sul palco. 'Fumano mentre suonano, e mettono il bicchiere di whisky sul piano, e poi si arrabbiano quando non sono rispettati come Arthur Rubinstein', ha detto Shirley in un 1982 New York Times colloquio. «Non vedi Arthur Rubinstein che fuma e mette un bicchiere sul piano. ... L'esperienza nera attraverso la musica, con un senso di dignità, è tutto quello che ho sempre cercato di fare ', ha detto Shirley Il New York Times .

Non era affatto l'unico artista nero a cui era stata negata l'opportunità di diventare un pianista da concerto. Nina Simone, ad esempio, aveva aspirazioni simili a diventare una pianista da concerto classica ma gli fu negata l'opportunità. Nonostante la barriera cromatica che impediva a Don Shirley di brillare come pianista classico sul palco dei concerti, la sua musica orientata al pop era una meraviglia tecnica. Ha intrecciato nelle canzoni di Tin Pan Alley pezzi di études classici, riunendo tutto per un trio unico di violoncello, basso e pianoforte. Ascolta le sue canzoni 'I Can't Get Started', 'Blue Moon' o 'Lullaby of Birdland', presenti nel film, e testimonia di persona il suo talento.

Don Shirley e Mahershala AliA causa del colore della sua pelle, il vero Don Shirley (a sinistra) non è stato in grado di realizzare il suo sogno di diventare un pianista da concerto classico. Mahershala Ali (a destra) nei panni di Shirley nel film.



Tony Lip era davvero stato razzista prima di partire per il suo viaggio con Don Shirley?

Sì. Un fact-check di Libro verde rivela che, in questo caso, il film è onesto nella sua interpretazione di Lip. Secondo il figlio di Lip, Nick Vallelonga, Lip era stato effettivamente razzista prima del suo viaggio con il musicista Don Shirley, attribuendolo al crescere per le strade italo-americane del Bronx. Nel film, Lip (Viggo Mortensen) usa insulti razzisti. Butta via due bicchieri da cui hanno bevuto i riparatori neri mentre lavorava a casa sua. Lo sentiamo fare ipotesi stereotipate su Shirley, credendo di sapere che tipo di cibo deve piacere a Shirley e che tipo di musica ascolta, semplicemente perché è nero. 'Tutto questo è andato via dopo che è diventato amico del dottor Shirley, e dopo questo viaggio pazzo hanno fatto insieme e cosa è successo loro', dice Vallelonga.

Lip ha assistito ai modi in cui Shirley è stata discriminata e umiliata. Ciò includeva il non poter mangiare nei ristoranti dove si esibiva o usare i loro servizi igienici. Ha anche assistito ad atti di violenza fisica contro Shirley. Il figlio di Lip dice che il viaggio ha cambiato in modo significativo suo padre, e ha cambiato il modo in cui ha cresciuto i suoi figli, instillando in loro la convinzione che tutti sono uguali. -TEMPO



Don Shirley viveva davvero in un appartamento sopra la Carnegie Hall?

Sì. Come illustrato in Libro verde film, Don Shirley ha vissuto in una delle eleganti unità di artisti sopra la Carnegie Hall per più di 50 anni. A volte, probabilmente si sentiva come se fosse intrappolato nella torre di un castello, desiderando di poter essere nella sala da concerto sottostante a esibirsi nelle numerose sinfonie tenute lì. È riuscito a suonare sul palco della Carnegie Hall. Shirley si esibiva in concerti lì con il suo trio una volta all'anno. Nel 1955, suona il pianoforte sul palco della Carnegie per il debutto di 'New World a-Comin' di Duke Ellington. -Il New York Times

Don ShirleyDon Shirley è raffigurato nei suoi ultimi anni nel suo appartamento sopra la Carnegie Hall di New York City. Foto: per gentile concessione di Josef Astor




Perché la gente lo chiamava Tony Lip se il suo vero nome era Frank Vallelonga?

È nato Frank Anthony Vallelonga. Tony deriva dal suo secondo nome e, come affermato nel film, 'Lip' si riferisce al fatto che all'età di otto anni si era guadagnato la reputazione di essere in grado di entrare o uscire da qualsiasi cosa. Era un'abilità che ha utilizzato per tutta la vita.



Qual è il significato dietro il titolo del film, 'Green Book'?

Il titolo del film viene da Il libro verde degli automobilisti negri , più comunemente indicato come 'The Green Book', che era una guida dell'era della segregazione per gli automobilisti afroamericani che li avvisava di quali ristoranti, garage e hotel offrivano servizi ai neri. I viaggiatori incontravano anche 'città al tramonto', che proibivano ai neri di essere fuori dopo il tramonto. Tony Lip (Viggo Mortensen) e Don Shirley (Mahershala Ali) incontrano una di queste città nel film.

Le guide con copertina verde sono state pubblicate da un uomo di nome Victor H. Green ed erano disponibili presso le stazioni di servizio, vendendo fino a 15.000 copie all'anno. Il primo Libro verde fu pubblicato nel 1936 e continuò ad essere pubblicato annualmente per i successivi 30 anni. Sulla copertina di alcuni c'era il promemoria: 'Porta con te il tuo libro verde, potresti averne bisogno'. Il film ritrae Tony Lip e Don Shirley usando un Libro Verde mentre viaggiano attraverso il Sud, il che è fedele alla vita reale. -Raffineria29

Il libro verde degli automobilisti negri Il libro verde degli automobilisti negri è stato pubblicato ogni anno dal 1936 al 1966.




Perché Don Shirley veniva chiamato 'Dr. Shirley?

Secondo Il New York Times , Don Shirley era noto agli amici e al pubblico come 'Dr. Shirley. Era davvero intelligente, ma non era mai stato alla scuola di specializzazione. Si ritiene che il suo titolo possa essere stato un riferimento alle sue due lauree honoris causa.



Il pianista Don Shirley suonava nei teatri per soli bianchi?

Sì. Il tour del sud di Don Shirley raffigurato in Libro verde era stato prenotato dalla Columbia Artists, la sua società di gestione. Si è infatti ritrovato a suonare in teatri e salotti per soli bianchi. La sicurezza era una preoccupazione, poiché solo sei anni prima nel 1956 Nat King Cole era stato aggredito sul palco mentre si esibiva per un pubblico di soli bianchi a Birmingham, in Alabama ( Il guardiano ). Questo è raccontato nel film. Era certo che Shirley avrebbe affrontato discriminazioni e possibili violenze. Per questo motivo, Tony Lip, che aveva lavorato come buttafuori a New York City, ha fornito anche la sicurezza, quando necessario.




Il vero Tony Lip era stato nell'esercito?

Sì, questo è stato confermato durante la ricerca del file Libro verde storia vera. Prima di lavorare al nightclub di Copacabana e di guidare il pianista Don Shirley, Tony Lip aveva prestato servizio nell'esercito degli Stati Uniti. Era stato di stanza nella Germania del dopoguerra all'inizio degli anni Cinquanta. È raffigurato sotto in uniforme.


Tony Lip ArmyTony Lip nell'esercito all'inizio degli anni '50.



Per quanto tempo Tony Lip ha viaggiato con il musicista Don Shirley?

Lip, un ex giocatore di baseball della lega minore che ha prestato servizio nell'esercito degli Stati Uniti nella Germania del dopoguerra, in realtà ha viaggiato con il pianista Don Shirley per un anno e mezzo. Il film lo condensa in due mesi. Lo sceneggiatore Nick Vallelonga afferma che accorciare così tanto il viaggio per il film è l'unica grande licenza creativa che i realizzatori hanno preso. In tal modo, alcuni eventi nel film non accadono nelle stesse città o date in cui sono accaduti nella vita reale. -TEMPO



Tony Lip ha mangiato 26 hot dog in una sola seduta?

Sì. Secondo suo figlio Nick Vallelonga, il personaggio di Viggo Mortensen che mangia 26 hot dog in una sola seduta è effettivamente accaduto nella vita reale. -TEMPO



Don Shirley e Tony Lip erano davvero amici?

Sì. I parenti di Don Shirley si sono espressi contro il film, definendolo una 'sinfonia di bugie', con una delle loro affermazioni principali che Don Shirley e Tony Lip non sono mai stati amici. Tuttavia, tale accusa è stata successivamente smentita dopo che i clip audio di Don Shirley sono stati pubblicati in un file Scadenza articolo che lo vedeva affermare di essere amico di Tony Lip. Per sapere esattamente cosa ha detto, guarda il nostro video intitolato Le clip audio di Don Shirley smentiscono Libro verde Controversia . In altre clip, Shirley verifica che altre parti del film siano effettivamente accadute nella vita reale.




Tony Lip e Don Shirley sono davvero finiti in prigione a causa di Lip che ha preso a pugni un agente di polizia?

Sì. Lip si arrabbiò con l'ufficiale per averlo definito un nome dispregiativo per gli italiani. Lip ha preso a pugni l'agente e sono finiti in prigione, ma è successo un anno dopo, nell'autunno del 1963. L'incidente è avvenuto durante un viaggio su strada separato che si è verificato dopo la pausa natalizia con cui termina il film. Shirley si mise in contatto con l'allora procuratore generale Robert Kennedy, che li aiutò a tirarli fuori di prigione. Nella vita reale, Shirley era davvero amico di Robert Kennedy, e fece la chiamata pochi giorni prima che il fratello di Kennedy, il presidente John F. Kennedy, fosse assassinato. Non è mostrato nel film, ma Shirley ha preso una pausa dal suo tour per partecipare al funerale di JFK. -Intervista a Don Shirley 'Lost Bohemia'

Tony Lip ha preso a pugni un poliziottoNella vita reale, Tony Lip ha preso a pugni un poliziotto dopo che l'ufficiale si è riferito a lui con un nome dispregiativo per gli italiani.



Tony Lip si è assicurato che Don Shirley suonasse sempre su un pianoforte Steinway?

Sì. Secondo Lip, questo è vero. La scena del film in cui Lip scopre un pianoforte guasto in uno dei luoghi è stata ispirata da un incidente di vita reale. 'Quando l'ho aperto, ho visto ossa di pollo nel pianoforte', ha ricordato Lip. 'Ho detto:' Ti dico una cosa, se non abbiamo uno Steinway qui entro le 8, non faremo il concerto. ' Personalmente mi sentivo come se fossi stato insultato ». Lo Steinway più vicino era a 40-50 miglia di distanza, ma l'insistenza di Lip ha dato i suoi frutti e il pianoforte è arrivato in tempo. Nella vita reale, Lip non ha detto che questo è stato fatto apposta per offendere Shirley, né ha menzionato nessuno nella sede che ha fatto commenti razzisti. Ha ricordato che il luogo era in una scuola superiore, che probabilmente non aveva un pianoforte migliore in loco.



Don Shirley si rifiutava davvero di mangiare con le mani?

Sì. Come in Libro verde film, la personalità esagerata di Tony Lip contrastava con il virtuoso molto più riservato Don Shirley, che parlava con un'enunciazione di classe superiore e si rifiutava di prendere il cibo con le mani. Nel film, vediamo Lip convincere Shirley a provare il pollo fritto. Shirley tocca delicatamente il pezzo di pollo, non sicura del modo corretto per tenerlo.



Tony Lip ha davvero scritto lettere a casa a sua moglie Dolores?

Sì. In effetti, per ottenere la storia corretta mentre scriveva la sceneggiatura, il figlio di Tony Lip, Nick Vallelonga, ha usato le lettere che suo padre aveva scritto a sua madre. È vero che a volte le lettere sono state scritte in collaborazione con Don Shirley.

Negli anni '80, Vallelonga aveva iniziato a prepararsi per raccontare la storia dell'amicizia di suo padre con Shirley. Fu allora che iniziò a registrare interviste con suo padre sulle sue esperienze sulla strada con Shirley.

Dolores Vallelonga e Tony Lip Wedding DaySuperiore:Le vere Dolores Vallelonga e Tony Lip nel giorno del loro matrimonio.Parte inferiore:Linda Cardellini e Viggo Mortensen nel Libro verde film.



Il pianista Don Shirley si è davvero avvicinato a Tony Lip e alla sua famiglia?

Sì. Il figlio di Lip, Nick Vallelonga, che è stato co-sceneggiatore del Libro verde sceneggiatura, ha detto di Shirley, 'Era un uomo meticoloso, ben vestito, ben parlato, ben istruito. Ed era così gentile con me e mio fratello. Ed era molto, molto interessato alla famiglia di mio padre, che mio padre era un padre di famiglia. Ci ha fatto dei regali. Ricordo che mi dava i pattini da ghiaccio quando ero piccola. Solo un essere umano davvero speciale, una persona molto speciale. Avere Mahershala [Ali] che lo interpreta è incredibile. '

Al Toronto Film Festival, Vallelonga ha detto al pubblico che suo padre ha continuato a viaggiare con Shirley seguendo gli eventi rappresentati nel film. 'Sono andati avanti per un altro anno insieme e sono andati anche in Canada.'



Don Shirley è mai stato sposato?

Sì. Don Shirley è stato sposato a un certo punto, ma si è separato dalla moglie in un divorzio. 'Jean e io abbiamo divorziato', ha detto Shirley durante un'intervista per il documentario Boemia perduta . «Non aveva niente a che fare con l'amore. Non aveva niente a che fare con la lussuria. Aveva a che fare con il fatto che qui ho avuto l'opportunità di fare carriera. E Dio sa che è solo qualcosa che ho sempre desiderato: addestrato per questo per tutta la vita. ... Non avevo la costituzione per recitare come un marito così come un atto di pianista da concerto, perché ero assolutamente deciso a essere quello che ero stato addestrato a essere per tutta la vita. ' Sebbene non sia mai uscito, si ritiene che Don Shirley fosse gay.



Don Shirley è stato davvero sorpreso a fare sesso con un altro uomo all'YMCA?

Come nel film, un agente di stato chiamato Tony Lip e venne alla YMCA. Tuttavia, il vero Tony Lip non ha detto di aver trovato Don Shirley ammanettato nudo alla doccia con un altro uomo accanto a lui. Invece, ha detto che quando è arrivato, Shirley gli ha detto che aveva colpito tre ragazzi, ma non ha fornito ulteriori dettagli. I due agenti di stato volevano arrestare Shirley, ma secondo Lip, li ha corrotti. 'Ho detto:' Prima di affrontare qualsiasi cosa, forse possiamo rimediare ', ha detto Lip ai soldati. 'Voglio che ti procuri un paio di abiti.' Ho preso $ 200 e li ho dati. ' Ha detto che erano titubanti ma hanno accettato l'offerta e hanno lasciato andare Shirley. È vero che Shirley era sconvolta dal fatto che Lip avesse corrotto i due agenti di stato. - Intervista a Tony Lip Audio

'[Don Shirley] non ha mai dichiarato di essere gay. Non se ne è mai parlato ', dice Nick Vallelonga, figlio di Tony Lip. Vallelonga dice che la storia della YMCA rappresentata nel film è l'unica sulla sessualità di Shirley che abbia mai sentito. -TEMPO



Don Shirley si è davvero isolato dagli altri come nel film?

Sì. Il film implica che il genio di Shirley fosse un pesante fardello che lo ha portato a escludere gli altri, motivo per cui la sua amicizia con Tony Lip era così speciale. Questo è tutto in linea con il Libro verde storia vera. Come nel film, ha affrontato la sua solitudine e la possibile depressione bevendo pesantemente, bevendo quasi un'intera bottiglia di scotch ogni giorno del tour. -TEMPO

L'implicazione del film che fosse anche estraneo alla sua famiglia è stata contestata da alcuni dei parenti di Shirley. Suo fratello minore Maurice dice che nel 1962, quando si svolge il film, Shirley 'aveva tre fratelli viventi con i quali era sempre in contatto'. Un nipote, Edwin, ha ricordato di aver trascorso diversi giorni in tour con Shirley nel 1964 ( Ombra e azione ). È certamente possibile che il film abbia in qualche modo abbellito l'allontanamento di Shirley dalla sua famiglia. Tuttavia, l'attore Viggo Mortensen ha definito le accuse della famiglia 'ingiustificate, non corroborate e fondamentalmente ingiuste', affermando che 'ci sono prove che non c'era la connessione che [i membri della famiglia] sostenevano ci fosse con lui, e forse c'è un po' di risentimento ' ( IndieWire ).

Alcune delle altre affermazioni dei parenti, tra cui che Don Shirley e Tony Lip non sono mai stati amici, sono state smentite da nastri audio dello stesso Shirley che afferma il contrario . Inoltre, altre accuse mosse da membri della famiglia sono state contestate da persone che conoscevano bene il dottor Shirley. - IndieWire

Libro verde di Don Shirley e Mahershala AliIl vero Don Shirley (a sinistra) si è ampiamente isolato dal mondo, in modo simile al personaggio di Mahershala Ali nel film.



Prima di morire, Don Shirley sapeva che sarebbe stato girato un film sulla sua amicizia con Tony Lip?

Sì. Negli anni '80, il figlio di Tony Lip, Nick Vallelonga, disse a Don Shirley e suo padre che voleva fare un film sulle loro esperienze insieme. Shirley gli disse di farlo ma di aspettare fino a quando non fosse più in giro. 'Dovresti mettere tutto quello che ti ha detto tuo padre e tutto quello che ti ho detto,' Nick ricorda che Shirley gli aveva detto. 'Dici esattamente la verità, ma aspetterai finché non sarò passato.' Nick crede che Shirley volesse che aspettasse perché Shirley era preoccupata che raccontare la vera storia avrebbe messo fuori gioco la sua sessualità. Shirley è deceduta a causa di complicazioni dovute a malattie cardiache nell'aprile 2013 all'età di 86 anni, meno di cinque mesi dopo la morte di Lip. Vallelonga ha scritto la sceneggiatura con Brian Hayes Currie e il regista Peter Farrelly. -TEMPO



Non era il vero Tony Lip I Soprano ?

Sì. Gli eventi in Libro verde Il film è accaduto circa un decennio prima che Tony Lip iniziasse a lavorare come attore. Ha fatto il suo debutto cinematografico con una piccola parte nel film del 1972 Il Padrino , dopo aver incontrato il regista Francis Ford Coppola mentre lavorava al Copacabana Nightclub di New York City. Ha avuto parti in circa 21 altri film nel corso degli anni, incluso Pomeriggio di una giornata da cani , Toro scatenato , Bravi ragazzi e Donnie Brasco . È forse più riconoscibile dal suo ruolo di Carmine Lupertazzi nella serie TV HBO I Soprano .

Tony Lip su I SopranoTony Lip (al centro) negli anni 2000 nei panni del boss del crimine Carmine Lupertazzi nella serie TV HBO I Soprano .