Dunkerque (2017)


Mettere in discussione la storia:

Il personaggio di Tom Hardy, Farrier, è basato su una persona reale?

Nel Dunkerque film, il pilota della Royal Air Force Farrier (Tom Hardy) si impegna in battaglie aeree per impedire alla Luftwaffe di aggredire gli uomini bloccati sulla spiaggia e di affondare le barche nell'acqua. Nella ricerca della vera storia di Dunkerque, abbiamo scoperto che mentre il personaggio di Farrier non è direttamente basato su una persona reale, la sua esperienza ricorda molto da vicino quella di Alan Christopher 'Al' Deere (nella foto sotto), un pilota dello Spitfire della Nuova Zelanda. L'aereo di Deere è stato colpito nel sistema di raffreddamento dal cannoniere posteriore di un Dornier tedesco e, come il personaggio di Tom Hardy nel film, Deere è atterrato sulla spiaggia. Atterrò con le ruote sul bordo dell'acqua e nel farlo si tagliò un sopracciglio.

Dopo che una donna in un bar vicino ha aiutato Al Deere con il suo sopracciglio sanguinante, si è diretto verso i soldati in attesa sulla talpa e alla fine su una nave. Molti dei soldati che ha incontrato erano arrabbiati: 'Dove diavolo sei stato?' hanno chiesto all'aviazione. Verso la fine del film, un soldato chiede questo al pilota della RAF Collins (Jack Lowden). Il personaggio di Mark Rylance, il signor Dawson, ascolta e dice a Collins in modo rassicurante: 'So dove sei stato'.

Tom Hardy come Maniscalco a DunkerqueL'esperienza del personaggio di Tom Hardy in Dunkerque il film assomiglia di più a quello del pilota neozelandese dello Spitfire Alan Christopher Deere.




I soldati sulla spiaggia hanno davvero accusato la Royal Air Force di non aver fatto abbastanza per aiutarli?

Sì, ma non era perché gli aviatori britannici non stavano aiutando. In gran parte era perché la maggior parte dei combattimenti si svolgeva lontano dalle spiagge. Ciò ha portato i soldati bloccati, che venivano mitragliati e bombardati in attesa di soccorso, a credere che la RAF non stesse facendo abbastanza per aiutare. Nel Dunkerque film , spinge un soldato sulla spiaggia ad esclamare: 'Dov'è la dannata forza aerea !?'



Quando è avvenuta l'evacuazione di Dunkerque?

L'evacuazione, nome in codice Operazione Dynamo, ha avuto luogo sulle spiagge intorno a Dunkerque, in Francia, dal 27 maggio al 4 giugno 1940.



Perché l'evacuazione di Dunkerque è stata chiamata Operazione Dynamo?

In effetti, controllando il file Dunkerque film, abbiamo appreso che Operation Dynamo prende il nome dalla sala dinamo che generava elettricità per il quartier generale navale britannico situato nei tunnel segreti sotto il castello di Dover. I tunnel sono sepolti in profondità nella roccia delle Bianche Scogliere di Dover e sono dove è stato pianificato il salvataggio di Dunkerque. La sala dinamo conteneva una dinamo, uno dei primi generatori elettrici. I tunnel sono stati aperti per le visite nel 2011.



La Germania ha davvero lanciato volantini di propaganda sui soldati inchiodati a Dunkerque?

Sì. I tedeschi lanciarono volantini di propaganda sui soldati alleati che erano stati messi all'angolo a Dunkerque. L'esempio più vicino che abbiamo potuto trovare al minaccioso volantino immaginario mostrato nel film è raffigurato in basso a sinistra. I realizzatori sembrano averlo drammatizzato un po 'per lo schermo, ma l'aspetto generale è abbastanza vicino (meno il colore). Sono stati rilasciati anche altri volantini, alcuni senza grafica, che facevano eco a un messaggio simile. Alcuni volantini di Dunkerque hanno persino cercato di convincere i soldati intrappolati che sarebbero stati trattati umanamente. «Credi davvero alle sciocchezze, che i tedeschi uccidono i loro prigionieri? Venite a vedere voi stessi il contrario! Naturalmente, in molti casi i tedeschi giustiziarono i loro prigionieri.

Volantini e volantini di propaganda tedesca di DunkerqueI tedeschi hanno lanciato volantini su Dunkerque nella vita reale (a sinistra), ma non avevano un aspetto così minaccioso come quello lasciato nel film (a destra).




Come hanno fatto quasi 400.000 soldati alleati a essere bloccati a Dunkerque, in Francia?

Nel settembre 1939, la Germania invase la Polonia con un blitzkrieg per iniziare la seconda guerra mondiale, e l'Impero britannico e la Francia dichiararono guerra alla Germania. Il British Expeditionary Force (BEF) si recò in Francia per aiutare il paese a difendersi dai tedeschi, che invasero i Paesi Bassi e il Belgio il 10 maggio 1940. Allo stesso tempo, tre corpi di Panzer tedeschi si spinsero rapidamente in Francia attraverso il terreno accidentato del Foresta delle Ardenne. La Blitzkrieg tedesca ('guerra lampo') ha spinto le forze britanniche, francesi e belghe a ovest ea nord verso la Manica. L'obiettivo di Hitler era quello di eliminare le forze alleate in ritirata che presto si trovarono bloccate a Dunkerque senza un posto dove andare. -Daily Mail Online

Migliaia di soldati in attesa sulla spiaggia di DunkerqueCirca 400.000 soldati alleati arrivarono sulle spiagge intorno a Dunkerque e aspettarono di essere soccorsi mentre facevano del loro meglio per evitare di essere presi di mira dagli aviatori tedeschi.



L'Ammiragliato britannico ha davvero dato l'ordine che le barche private dovevano assistere all'evacuazione di Dunkerque?

Sì. Il 14 maggio 1940, la BBC ha diffuso un annuncio a livello nazionale dal governo britannico: `` L'Ammiragliato ha effettuato un ordine in cui si richiedeva a tutti i proprietari di imbarcazioni da diporto semoventi di lunghezza compresa tra 30 e 100 piedi di inviare tutti i particolari all'Ammiragliato entro 14 giorni da oggi se non sono già state offerte o requisite. Le barche, che includevano di tutto, dalle piccole imbarcazioni ai grandi yacht da diporto, erano spesso presidiate dai membri della Royal Navy. Tuttavia, esplorando la vera storia di Dunkerque, abbiamo appreso che in molti casi, a causa della carenza di personale navale, i proprietari delle barche li hanno portati a Dunkerque. Alcuni decisero a titolo definitivo di comandare le proprie barche come il personaggio di Mark Rylance, Mr. Dawson, fa con la sua barca Pietra di luna nel film. In tutto, un totale di circa 700 navi private hanno assistito all'evacuazione. Divennero note come le piccole navi di Dunkerque e furono largamente utilizzate per traghettare i soldati verso le barche più grandi che non potevano avvicinarsi alla spiaggia.

È interessante notare che una delle barche private, una pinnace navale di 62 piedi chiamata Sundowner , è stato comandato da Charles Lightoller, l'ufficiale di grado più alto sopravvissuto all'affondamento del Titanic nel 1912. Lightoller aveva anche comandato un cacciatorpediniere durante la prima guerra mondiale.


Barche private DunkerqueBarche private utilizzate nell'evacuazione di Dunkerque della seconda guerra mondiale nella vita reale (in alto) e nel Dunkerque film (in basso).




Quanto dista Dunkerque, Francia dalla Gran Bretagna?

Situata all'estremità settentrionale della Francia, vicino al confine con il Belgio, Dunkerque si trova sul Canale della Manica in uno dei punti più stretti del corso d'acqua. Ciò ha permesso alle navi di soccorso britanniche, comprese barche private e yacht, di raggiungere la Francia in meno tempo. La maggior parte delle barche di evacuazione partirono da Dover, in Inghilterra. Sono state utilizzate tre rotte di evacuazione, la più breve è di 39 miglia nautiche e impiega circa 2 ore per raggiungere i soldati bloccati sulle spiagge. In una nota a margine, il punto più vicino attraverso il canale della Manica è di 20,7 miglia ed è appena a sud di Dunkerque a Cap Gris Nez, un promontorio vicino a Calais nel dipartimento francese del Pas-de-Calais. Da lì, si possono vedere le bianche scogliere di Dover attraverso lo stretto di Dover del Canale della Manica.



Le mine erano davvero una preoccupazione per le navi di evacuazione?

Sì. Verifica dei fatti il Dunkerque il film ha rivelato che una delle tre vie di evacuazione attraverso il Canale della Manica era così pesantemente minata che non poteva essere utilizzata di notte. Nonostante la Gran Bretagna utilizzi 36 navi dragamine (una di queste è indicata nel film), le mine sono ancora affondate o danneggiate un certo numero di imbarcazioni.




La Royal Air Force (RAF) ha inviato combattenti nell'entroterra per respingere l'assalto aereo della Germania sulle spiagge intorno a Dunkerque?

Sì. I piloti della RAF come il personaggio immaginario Farrier (Tom Hardy) hanno pilotato caccia Spitfire e Hurricane e hanno attaccato aerei da combattimento tedeschi in avvicinamento nel tentativo di proteggere i soldati alleati sulle spiagge fino a quando non potevano essere salvati.

RAF Spitfire Pilot e Tom Hardy nel film DunkirkUn vero pilota della RAF Spitfire (a sinistra) si prepara ad affrontare la Luftwaffe tedesca su Dunkerque. Il personaggio immaginario di Tom Hardy Farrier (a destra) pilota uno Spitfire nel film.



La maggior parte della città di Dunkerque era stata distrutta?

Sì. Durante la nostra ricerca sulla vera storia dietro il Dunkerque film, abbiamo appreso che i bombardamenti tedeschi avevano lasciato gran parte della città di Dunkerque in rovina quando le forze naziste si sono avvicinate. Dopo che l'acqua è stata interrotta, gli incendi sono bruciati in modo incontrollabile. Nel tentativo di evitare l'assalto aereo tedesco e mettersi nella migliore posizione potenziale per il soccorso, i soldati alleati si nascosero tra le dune di sabbia sulle spiagge.



Dove posso conoscere i resoconti dei testimoni oculari che hanno ispirato il film?

Joshua Levine, il consulente storico del film, ha scritto il libro Dunkerque: la storia dietro il grande film , che esplora le avvincenti storie vere che hanno ispirato il film di Christopher Nolan. Il libro trasmette resoconti di testimoni oculari condivisi da veterani e civili. È sicuramente una lettura utile, specialmente le parti che confermano le cose che si vedono nel film. Il libro attinge in gran parte dal libro di Levine del 2011, Voci dimenticate di Dunkerque , che è una raccolta di racconti di prima mano che sono sia umoristici che tragici. Il regista Nolan ha usato Levine's Voci dimenticate nella sua ricerca per il film.

Dunkerque: la storia dietro il grande libro cinematografico Joshua Levine Nel suo libro aggiornato, Joshua Levine condivide molte delle storie vere che hanno ispirato il film Dunkerque .



Christopher Nolan ha tentato di attenersi rigorosamente ai fatti durante la scrittura del file Dunkerque script?

No. Nel discutere il film, Christopher Nolan ha spiegato perché a volte è meglio non aderire con fervore ai fatti. Ha abbracciato l'idea del regista Werner Herzog della 'verità estatica' nella finzione. 'È l'idea che la fiction possa comunicare qualcosa di più veritiero al pubblico su eventi reali rispetto al documentario', ha detto Nolan. 'Usando la finzione, sono stato in grado di spiegare vari aspetti di ciò che è accaduto a Dunkerque in modo più efficiente e con maggiore chiarezza emotiva che semplicemente seguendo fatti rigorosi.' -DGA trimestrale




I personaggi principali del film sono basati su persone reali?

No. Più o meno nello stesso modo di quello di Steven Spielberg Salvate il soldato Ryan , il regista Christopher Nolan ha scelto di creare personaggi di fantasia per il suo film. Alcuni sono stati ispirati in parte da storie di testimoni oculari reali, ma non sono stati pedissequamente basati su persone reali. Nolan ha spiegato di aver prima elaborato `` una precisa struttura matematica '' per la storia, che prevedeva di raccontarla da tre prospettive: la terra (soldati sulla spiaggia), il mare (barche che assistono all'evacuazione) e l'aria (combattente aerei). Il modo migliore per mantenere quella struttura era creare personaggi di fantasia che potessero essere utilizzati liberamente per il massimo beneficio della storia.

Personaggi dei film di Dunkerque non basati su persone realiNessuno dei personaggi principali del film è basato su persone reali.



Alcuni degli uomini hanno davvero provato a nuotare verso le barche o attraverso il Canale della Manica?

Sì. Come fa il soldato britannico nel film, alcuni degli uomini si sono davvero tolti l'equipaggiamento e hanno cercato di fare una lunga nuotata verso le barche, mentre altri sono arrivati ​​al punto di provare a nuotare nel Canale della Manica, che alla fine si è suicidato. Tuttavia, la maggior parte degli uomini ha accettato i propri limiti e ha deciso di rimanere sulla spiaggia e aspettare le 'piccole navi'.



Gli inglesi non hanno davvero inviato tutti i loro cacciatorpediniere e aerei in aiuto a Dunkerque?

Analizzando il fatto contro la finzione in Dunkerque film, abbiamo scoperto che la Gran Bretagna ha davvero impedito ad alcune delle loro navi e aerei di prestare assistenza a Dunkerque. Hanno anche richiamato alcuni dei loro cacciatorpediniere che erano già lì. La Gran Bretagna aveva una ragione giustificabile per farlo. Volevano essere preparati per un'invasione tedesca della Gran Bretagna e il loro principale mezzo di difesa era la Royal Navy. Indipendentemente da ciò, hanno comunque perso un numero significativo durante l'evacuazione, inclusi sei cacciatorpediniere e 145 aerei.



Quanti soldati sono stati salvati durante l'evacuazione di Dunkerque?

'Ci sono 400.000 uomini su questa spiaggia', dice il personaggio di Kenneth Branagh nel film. Di questi uomini, si stima che 338.000 soldati alleati furono salvati durante l'evacuazione, che era ufficialmente conosciuta come Operazione Dynamo. Il primo ministro Winston Churchill e funzionari del governo avevano inizialmente previsto che sarebbe stato possibile salvare solo circa 45.000 uomini prima che le forze tedesche bloccassero ulteriori evacuazioni. I cittadini britannici hanno contribuito a infrangere questa stima offrendo le proprie barche per aiutare nel soccorso di Dunkerque. Ha anche aiutato il fatto che Hitler abbia commesso l'errore di trattenere un attacco di terra.


Soldati che guadano le navi di soccorso di DunkerqueI soldati escono dalla spiaggia verso le navi di soccorso di Dunkerque. Erano soprannominate le 'piccole navi di Dunkerque' e trasportavano soldati su navi più grandi più lontane.



Alcuni soldati si sono davvero fatti prendere dal panico e hanno cercato di mandare le barche fuori curva?

Sì, il Dunkerque La storia vera del film conferma che le cose a volte sono diventate caotiche, con alcuni soldati che aspettavano in linea con le loro unità che saltavano disperatamente fuori linea e si precipitavano verso le barche. Questi soldati sono stati avvertiti di partire con le armi puntate. Gli uomini che erano lì ricordavano di non essere orgogliosi di tali momenti, ma era difficile resistere quando tutti erano così disperati per sopravvivere.



Quanti soldati britannici sono stati uccisi durante l'evacuazione di Dunkerque?

Circa 11.000 soldati britannici persero la vita durante l'evacuazione da Dunkerque, nota anche come Operazione Dynamo. Altri 40.000 soldati furono catturati o imprigionati. In tutto, circa 90.000 soldati alleati furono feriti, uccisi o fatti prigionieri. -Daily Mail Online



Quante barche si sono perse durante l'evacuazione di Dunkerque?

I tedeschi distrussero 177 aerei alleati e affondarono più di 200 navi, inclusi sei cacciatorpediniere britannici e tre francesi. Tuttavia, gli inglesi riuscirono a salvare circa 338.000 soldati dalle spiagge intorno a Dunkerque e gli aerei alleati abbatterono 240 aerei tedeschi.

Una barca britannica affonda al largo della costa di Dunkerque nella vita reale e nel filmUna barca britannica che assiste all'evacuazione affonda al largo della costa di Dunkerque nella vita reale (in alto) e nel film di Christopher Nolan (in basso) dopo essere stata bombardata dalla Luftwaffe.



La Germania avrebbe davvero vinto la seconda guerra mondiale se l'evacuazione da Dunkerque fosse fallita?

Il film fa certamente questo caso, il che aumenta l'intensità del dramma. La storia supporta anche questa affermazione, con alcuni storici che la definiscono il momento determinante del 20 ° secolo. Se i circa 338.000 soldati alleati salvati fossero stati invece uccisi o fatti prigionieri dalla Germania, ci sarebbero stati molti meno soldati per tornare in Gran Bretagna e continuare a combattere in Europa. Quindi non è difficile immaginare l'esito della guerra che si sposta a favore della Germania. Al momento dell'evacuazione di Dunkerque, gli Stati Uniti non erano ancora entrati in guerra e senza la potenza militare britannica ancora in atto, il successo sul fronte europeo sarebbe stato molto meno probabile.



Perché Hitler non inviò truppe di terra per estrarre le sacche di soldati alleati intrappolati a Dunkerque?

Sebbene questo sia stato oggetto di dibattito tra gli storici, molti credono che il motivo per cui Hitler fermò le sue forze di terra fosse a causa del comandante nazista Hermann Göring, che era a capo della Luftwaffe, l'aviazione militare tedesca. Ansioso di rivendicare la gloria di sconfiggere gli inglesi, Göring convinse Hitler a consentire alle forze aeree tedesche di eliminare la sacca di Dunkerque. Si è rivelato uno dei più grandi errori militari della seconda guerra mondiale, poiché la maggior parte degli uomini intrappolati sono fuggiti attraverso il Canale della Manica in Gran Bretagna. Era la prova che la potenza aerea da sola non poteva sradicare da sola le forze di terra. - L'errore tedesco a Dunkerque

Hitler era anche favorevole all'uso dell'aeronautica perché poteva preservare i suoi carri armati e gli uomini a terra, che aveva intenzione di dirigere altrove. Il personaggio di James D'Arcy, il capitano Winnant, fa eco a questo nel film quando dice: 'Perché sprecare carri armati preziosi quando possono tirarci fuori dall'aria come pesci in un barile'. C'era anche la preoccupazione che il terreno paludoso intorno a Dunkerque potesse essere difficile per i carri armati. Inoltre, le forze di terra tedesche avevano bisogno di tempo per riposarsi e riorganizzarsi dopo aver subito pesanti perdite durante l'invasione della Francia.

Un'altra teoria era che Hitler trattenne l'invio di forze di terra perché mostrava compassione verso gli inglesi nella speranza che Churchill si unisse alla lotta della Germania contro la Russia. Questa teoria inverosimile non è ampiamente supportata dagli storici, poiché la Gran Bretagna aveva già dichiarato guerra alla Germania il 3 settembre 1939 e Hitler avrebbe poche ragioni per credere che la Gran Bretagna avrebbe mai cambiato parte. Inoltre, la Direttiva di Hitler 13 contraddice questo, poiché richiedeva alla Luftwaffe di sconfiggere i soldati alleati messi alle strette e impedire la loro fuga.

Combattente tedesco della Luftwaffe Messerschmitt Bf 109Un caccia tedesco Messerschmitt Bf 109 (a sinistra) in volo nel 1938 e un Bf 109 nel Dunkerque film (a destra). Tali aerei facevano parte della Jagdwaffe, la forza da combattimento della Luftwaffe tedesca.



L'ordine di arresto di Hitler fu l'unica ragione per cui le forze di terra tedesche non raggiunsero più soldati alleati in attesa sulle spiagge?

No. L'ordine di arresto, approvato da Hitler ed emesso dall'Alto Comando tedesco il 22 maggio 1940, fu annullato quattro giorni dopo, il 26 maggio. Dunkerque film, abbiamo scoperto che una delle ragioni principali per cui così tanti soldati alleati sono riusciti ad allontanarsi dalle spiagge intorno a Dunkerque era a causa di 40.000 soldati della Prima Armata francese, che sono stati in grado di ritardare i tedeschi all'assedio di Lille dal 28 al 31 maggio . Hanno combattuto sette divisioni tedesche, comprese tre divisioni corazzate. Winston Churchill definì lo sforzo della Prima Armata uno 'splendido contributo', che a malapena riassumeva il suo significato nel concedere al corpo di spedizione britannico il tempo di evacuare le spiagge. Quando il cibo e le munizioni finirono, fu negoziata una resa e 35.000 uomini marciarono verso la prigionia.

Altre unità di retroguardia britannica e francese hanno assistito a mantenere anche altre aree del perimetro e, alla fine, sono stati soprattutto i soldati francesi ad arrendersi dopo aver coperto le evacuazioni finali di Dunkerque.



Il personaggio di Kenneth Branagh era basato su una persona reale?

È probabile che il comandante Bolton (Kenneth Branagh) del film sia stato ispirato dal vero capitano William Tennant, arrivato sulle spiagge di Dunkerque tramite il cacciatorpediniere HMS Wolfhound . Il suo compito era quello di supervisionare l'evacuazione e organizzare gli uomini in attesa sulle spiagge. Come il comandante Bolton nel film, Tennant rimase fino alla partenza delle ultime navi il 2 giugno 1940. Fu annunciato per i suoi sforzi a Dunkerque e fu soprannominato 'Dunkirk Joe' dai marinai al suo comando. - BBC

Le esperienze degne di nota di William Tennant nella seconda guerra mondiale non si sono concluse a Dunkerque. Era il capitano dell'incrociatore da battaglia Respingere , che è stato affondato dai giapponesi dopo una campagna lodevole. Successivamente come ammiraglio, Tennant fu incaricato del trasporto navale per l'invasione della Normandia, che prevedeva la supervisione della sistemazione di due porti Mulberry (porti portatili) per il rapido scarico di rifornimenti durante l'invasione. Ha anche supervisionato la posa degli oleodotti Plutone attraverso il canale per inviare rifornimenti di carburante dall'Inghilterra alla Francia per sostenere le forze alleate.

Kenneth Branagh e il capitano William TennantIl personaggio di Kenneth Branagh, il comandante Bolton, è stato molto probabilmente ispirato dal capitano William Tennant (a destra).



I soldati che sono stati salvati si sono sentiti come se avessero deluso il loro paese?

Sì. Ci sono rapporti di soldati britannici che si imbarcano sulle navi di evacuazione e dicono continuamente all'equipaggio di aver deluso il loro paese. L'equipaggio li rassicurerebbe che non l'avevano fatto. Per molti, è stato solo quando sono tornati in Gran Bretagna che hanno capito che il paese vedeva la loro sopravvivenza come qualcosa che valeva la pena celebrare.



L'evacuazione da Dunkerque è stata considerata un successo?

Sì. Il primo ministro britannico Winston Churchill lo descrisse come `` un miracolo di liberazione '', ispirandolo a dichiarare alla Camera dei Comuni del Parlamento il 4 giugno 1940: `` Combatteremo sulle spiagge, combatteremo sui terreni di sbarco, lo faremo. combatteremo nei campi e nelle strade, lotteremo sulle colline. Non ci arrenderemo mai!' Tuttavia, nello stesso discorso, Churchill ha anche ammonito: 'Dobbiamo stare molto attenti a non assegnare a questa liberazione gli attributi di una vittoria. Le guerre non si vincono con le evacuazioni.



Sono stati realizzati altri film in lingua inglese sull'evacuazione di Dunkerque della Seconda Guerra Mondiale?

Sì, solo uno, il 1958 Film di guerra britannico Dunkerque con Richard Attenborough, John Mills e Bernard Lee. Quel film era basato su due romanzi sull'operazione Dynamo, quello di Elleston Trevor Il grande pick-up e il libro del tenente colonnello Ewan Hunter e del mag. J. S. Bradford Dunkerque . La sua storia è raccontata principalmente dal punto di vista di due personaggi, un giornalista di nome Charles Foreman (Bernard Lee) e un soldato di nome Caporale 'Tubby' Binns (John Mills). Il giornalista finisce per portare fuori la sua barca privata per aiutare gli aiuti nel salvataggio di Dunkerque. Guarda il Dunkerque Trailer del film del 1958 .

1958 Film di evacuazione di Dunkerque con John Mills L'unico altro lungometraggio in lingua inglese sull'evacuazione di Dunkerque è il film di guerra britannico del 1958 Dunkerque con John Mills, Bernard Lee e Richard Attenborough.



Il film di Christopher Nolan è stato effettivamente girato a Dunkerque, in Francia?

Sì. Mentre indagavamo sulla vera storia di Dunkerque, abbiamo appreso che il film è stato effettivamente girato in esterni a Dunkerque, in Francia, così come in molti altri luoghi, tra cui Urk, Paesi Bassi; Dorset, Regno Unito; e Rancho Palos Verdes, Stati Uniti. L'evacuazione nel film è stata girata nello stesso luogo storico di Dunkerque dove è avvenuta la vera evacuazione. Dodici barche utilizzate nelle riprese avevano effettivamente preso parte alla vera evacuazione di Dunkerque.