Detroit (2017)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
John Boyega nel ruolo di Melvin Dismukes John Boyega
Nato:17 marzo 1992
Luogo di nascita:
Peckham, Londra, Inghilterra, Regno Unito
Melvin si smuove Melvin si smuove
Nato:8 settembre 1942
Luogo di nascita:Michigan, USA
Will Poulter nei panni di Krauss Will Poulter
Nato:28 gennaio 1993
Luogo di nascita:
Inghilterra, Regno Unito
David P Senak David Senak
Nato:18 giugno 1944
Luogo di nascita:Michigan, USA

Ribattezzato 'Krauss' nel film e romanzato
Jack Reynor nel ruolo di Demenza Jack Reynor
Nato:23 gennaio 1992
Luogo di nascita:
Longmont, Colorado, Stati Uniti
Ronald August Ronald August
Nato:circa 1946
Luogo di nascita:USI

Ribattezzato 'Demens' nel film
Io amo Ben O'Toole
Nato:circa 1989
Luogo di nascita:
Brisbane, Australia
Robert N. Straw Robert Paille
Nato:4 luglio 1935
Luogo di nascita:Michigan, USA
Morte:9 settembre 2011, Roseville, Michigan, USA

Rinominato 'Flynn' nel film
Algee Smith nel ruolo di Larry Reed Algee Smith
Nato:7 novembre 1994
Luogo di nascita:
Saginaw, Michigan, Stati Uniti
Larry Reed Larry Reed
Luogo di nascita:USI
Jacob Latimore nel ruolo di Fred Temple Jacob Latimore
Nato:10 agosto 1996
Luogo di nascita:
Milwaukee, Wisconsin, Stati Uniti
Fred Temple Fred Temple
Nato:1949
Luogo di nascita:USI
Morte:26 luglio 1967, Algiers Motel, Detroit, Michigan, USA (sparato dalla polizia)
Jason Mitchell nel ruolo di Carl Cooper Jason Mitchell
Nato:5 gennaio 1987
Luogo di nascita:
New Orleans, Louisiana, Stati Uniti
Carl Cooper Carl Cooper
Nato:circa 1950
Luogo di nascita:USI
Morte:26 luglio 1967, Algiers Motel, Detroit, Michigan, USA (ferite da arma da fuoco)
Nathan Davis Jr. nel ruolo di Aubrey Pollard Nathan Davis Jr.
Nato:18 gennaio 1994
Luogo di nascita:
Long Beach, California, Stati Uniti
Aubrey Pollard Aubrey Pollard
Nato:circa 1948
Luogo di nascita:USI
Morte:26 luglio 1967, Algiers Motel, Detroit, Michigan, USA (sparato dalla polizia)
John Krasinski come avvocato Auerbach John Krasinski
Nato:20 ottobre 1979
Luogo di nascita:
Newton, Massachusetts, Stati Uniti
Norman Lippitt Norman Lippitt
Nato:21 giugno 1936
Luogo di nascita:Detroit, Michigan, Stati Uniti

Ribattezzato 'Avvocato Auerbach' nel film
Hannah Murray nel ruolo di Juli Hysell Hannah Murray
Nato:1 luglio 1989
Luogo di nascita:
Bristol, Inghilterra, Regno Unito
July Hysell July Hysell
Nato:circa 1949
Luogo di nascita:Michigan, USA

Foto circa 2017

Mettere in discussione la storia:

Quando hanno avuto luogo le rivolte di Detroit?

Nella ricerca di Detroit storia vera, abbiamo appreso che i disordini sono iniziati intorno alle 3:15 del mattino presto di domenica 23 luglio 1967 e sono durati cinque giorni, terminando per la maggior parte il 27 luglio.

Detroit Riots FiresIl fuoco ha distrutto centinaia di aziende durante le rivolte di Detroit del 1967.




Quanto è vicino il file Detroit il film si attacca agli eventi reali?

Lo sceneggiatore Mark Boal ammette di aver preso licenza poetica con molto di ciò che è sconosciuto o contestato nei casi relativi alle rivolte di Detroit e agli omicidi dell'Algiers Motel. 'Ho impiegato la licenza poetica, in base a una regola autoimposta per non allontanarmi mai da quella che ritenevo essere la verità di fondo di una scena o di un evento', dice Boal. 'Questa sceneggiatura è costruita su una solida base di giornalismo e storia, ma non è la stessa cosa del giornalismo o della storia, né aspira ad esserlo. Come sceneggiatore, mi assumo la responsabilità di essere l'ideatore di un racconto, di trasformare queste materie prime in un dramma. ' Boal ha commissionato un gruppo di ricerca e ha setacciato documenti, fascicoli di polizia e documenti storici, incluso il libro di John Hersey L'incidente del motel di Algeri . -Avvoltoio



Come sono iniziate le rivolte di Detroit del 1967?

Nelle prime ore del mattino del 23 luglio 1967, la polizia ha fatto irruzione in un club di bevitori fuori orario senza licenza nell'ufficio della Lega della Comunità Unita per l'Azione Civica, un gruppo comunitario per i diritti civili che ha sostenuto i candidati politici locali e ha contribuito a dare al quartiere un collettivo voce. L'ufficio del gruppo si trovava al piano superiore dell'edificio vuoto dell'Economy Printing in 9125 12th Street. La polizia si aspettava solo pochi avventori all'interno, ma ha trovato 82 afroamericani che festeggiavano il ritorno di due soldati locali dal Vietnam. La polizia di Detroit ha deciso di arrestare tutti i presenti.

Mentre la polizia era all'interno in attesa di portare via i festaioli, una folla ha cominciato a formarsi nella strada fuori. Si dice che la rivolta sia iniziata quando Walter Scott III, il figlio del proprietario del club senza licenza, lanciò una bottiglia a un agente di polizia (almeno questo è ciò che Scott ha successivamente affermato in un libro di memorie). Quando la polizia ha lasciato la scena, la folla (ora una folla) ha iniziato a saccheggiare un negozio di abbigliamento accanto. Non ci volle molto perché nel quartiere scoppiassero saccheggi diffusi. Inizialmente, le forze di polizia erano troppo piccole e non facevano altro che vegliare. Dato che era domenica, il commissario di polizia Ray Girardin impiegò più tempo a mobilitare la Guardia nazionale del Michigan, la polizia di stato e gli sceriffi della contea di Wayne. Di conseguenza, il primo arresto non è avvenuto fino alle 7 del mattino.

A metà pomeriggio, un violento incendio era scoppiato in un negozio di alimentari e la folla ha impedito ai vigili del fuoco di spegnerlo, facendolo diffondere in modo incontrollabile. Il saccheggio si era diffuso anche in altre parti di Detroit.

Stampa economica che costruisce la Lega della Comunità unita per lLe rivolte iniziarono il 23 luglio 1967 quando la polizia fece irruzione in un bar fuori orario al secondo piano dell'Economy Printing Building, che ospitava gli uffici della United Community League for Civic Action. Foto per gentile concessione di Bentley Historical Library.



Quali condizioni sociali hanno portato alle rivolte?

Detroit era una polveriera di tensione razziale che aspettava di esplodere, e lo fece nell'estate del 1967. Il movimento per i diritti civili era in atto da oltre un decennio. I neri erano stanchi di essere maltrattati dalla polizia e trattati ingiustamente. Il razzismo e la composizione demografica di Detroit hanno posto le basi per i disordini.



Le forze di polizia di Detroit erano quasi interamente bianche nel 1967?

Sì. Verifica dei fatti il Detroit il film ha rivelato che la composizione demografica delle forze di polizia non era in linea con la composizione demografica della città. Le forze di polizia erano bianche per il 95%, mentre la città era nera per il 40%. C'erano circa 5.500 poliziotti nelle forze di polizia e solo 100 erano neri. -CBS questa mattina




Quante persone hanno perso la vita durante le rivolte di Detroit?

Durante la nostra indagine sulla vera storia dietro il Detroit film, abbiamo scoperto che un totale di 43 persone sono state uccise durante le rivolte di Detroit, compresi i tre giovani uomini di colore all'Algiers Motel, che è il fulcro del film di Kathryn Bigelow. 33 delle persone uccise durante le rivolte erano nere e 10 bianche. Circa 1.189 persone sono rimaste ferite e oltre 7.200 sono state arrestate.



Il film è basato sul libro L'incidente del motel di Algeri ?

Il libro degli incidenti del motel di Algeri John HerseyIl libro di John Hersey del 1968 è la fonte principale dell'incidente. No. Mentre il libro di John Hersey del 1968 L'incidente del motel di Algeri è stata una delle fonti definitive sugli omicidi, i diritti del libro non sono mai stati in vendita, secondo l'insistenza dell'autore Hersey. Detroit lo sceneggiatore Mark Boal ha condotto le sue ricerche per il film, ma alla fine il film è un racconto fittizio di ciò che è accaduto ad Algeri. Come l'autore Hersey, Boal ha intervistato sopravvissuti e partecipanti alle rivolte, inclusi civili, polizia e militari. Ha parlato con i sopravvissuti diretti dell'incidente dell'Algiers Motel, tra cui Larry Reed e Melvin Dismukes, interpretati rispettivamente da Algee Smith e John Boyega. Tuttavia, se stai cercando un resoconto più dettagliato e fattuale degli omicidi di Algiers Motel, il libro di John Hersey è un buon punto di partenza. Un vantaggio che Hersey aveva è che ha scritto il libro quando era in corso il processo e molte delle persone collegate all'evento erano ancora vive.




Il personaggio di Will Poulter era razzista nella vita reale?

Il personaggio di Will Poulter, il malvagio Philip Krauss, è in gran parte di fantasia. È strettamente correlato al vice poliziotto di 23 anni David Senak nella vita reale, ma la connessione è allentata nella migliore delle ipotesi. Si dice che il personaggio di Poulter sia una combinazione di diversi agenti del dipartimento di polizia di Detroit che erano presenti all'Algiers Motel quella notte. Poiché i tre agenti accusati sono stati trovati innocenti nella vita reale, i loro nomi sono stati cambiati per il film in modo da non implicarli, anche se si ritiene che il verdetto sia stato di parte.



I dialoghi del film sono accurati per il periodo di tempo?

Non esattamente. Lo sceneggiatore Mark Boal ammette di aver dovuto modificare un po 'i dialoghi per renderli più attraenti per il pubblico di oggi. 'Non poteva vivere nel passato', dice Boal. 'Doveva trovare una via di mezzo tra l'autenticità del periodo e la relazionabilità contemporanea.' Boal ha detto che, dove possibile, ha preso alla lettera i dialoghi direttamente da resoconti documentati. -Avvoltoio




Cosa ha portato agli omicidi dell'Algiers Motel?

Durante le rivolte, cecchini civili e saccheggiatori che sparavano alla polizia e ai vigili del fuoco erano diventati un problema. Infatti, poche ore prima dell'incidente di Algeri, l'agente di polizia di Detroit Jerome Olshove è stato colpito e ucciso da un saccheggiatore. Pochi giorni prima, il detective della polizia di Newark, Frederick Toto, è stato ucciso da un cecchino. Le forze di polizia erano al limite. È stato aggravato dal fatto che, nel corso delle rivolte, 2.498 fucili e 38 pistole erano stati saccheggiati dai negozi locali.

Nella notte tra il 25 e il 26 luglio, la polizia è stata avvertita di un cecchino, un uomo armato o un gruppo di uomini armati nelle vicinanze dell'Algiers Motel all'8301 Woodward Avenue. All'arrivo, la polizia e la guardia nazionale hanno affermato di aver sentito una pistola esplodere all'interno del motel (in seguito hanno trovato solo una pistola di avviamento che sparava a salve). Si precipitarono nell'edificio e non passò molto tempo prima che tre giovani uomini neri morissero, tra cui Fred Temple, Aubrey Pollard e Carl Cooper.

Motel di AlgeriLa dependance sul retro del motel principale è dove è avvenuta l'uccisione di Fred Temple, Aubrey Pollard e Carl Cooper per mano della polizia. Il motel non è più in piedi.



Carl Cooper ha davvero sparato con una pistola d'avviamento all'interno del motel?

Sì. Nella vita reale, Karen Malloy, una delle due diciottenni del motel, ha testimoniato che Carl Cooper ha sparato a salve contro un altro giovane nero nella stanza al terzo piano della dependance dell'Algiers Motel. Ciò è in linea con quanto mostrato nel film. Tuttavia, nel film, anche Carl Cooper spara a salve mentre punta la pistola fuori dalla finestra contro la Guardia Nazionale. Sebbene abbia senso che questo sia ciò che hanno sentito la polizia e la Guardia nazionale, non siamo stati in grado di confermarlo con il Detroit storia vera del film.



Le due donne bianche del motel sono state spogliate con la forza dalla polizia?

Sì. Tuttavia, nel film solo Juli Hysell viene spogliata con la forza, e accade in gran parte per caso quando l'agente Krauss è troppo duro con lei. Controllo dei fatti Detroit conferma che dopo che gli occupanti della dependance del motel sono stati messi in fila e picchiati da agenti che chiedevano di sapere chi si supponeva stesse sparando dal motel, le due ragazze di 18 anni, Juli Hysell e Karen Malloy, sono state spogliate nude e molestate verbalmente. Non è chiaro il motivo per cui questo è stato attenuato per il film. -L'incidente del motel di Algeri



L'agente di polizia di Detroit Ronald August ha davvero portato Aubrey Pollard in una stanza e lo ha giustiziato?

Secondo l'agente Ronald August, ha portato Aubrey Pollard in una stanza e Pollard ha spinto via il suo fucile prima di tentare di afferrare la pistola. August ha testimoniato di aver sparato a Pollard per legittima difesa, descrivendolo come 'omicidio giustificabile'. Tuttavia, la guardia Ted Thomas ha testimoniato di non aver sentito parole o segni di una lotta tra l'agente August e Pollard prima di vedere 'un lampo di vestiti, ha sentito un colpo di fucile e ha visto il corpo di Pollard cadere'.

Edificio della dépendance di Algeri MotelLa polizia pattuglia la scena degli omicidi nell'edificio annesso a tre piani dell'Algiers Motel dove si è svolto l'incidente.




Che fine ha fatto Karen Malloy, l'altra diciottenne dell'Algiers Motel?

Julie Hysell dice di aver perso i contatti con la sua amica Karen Malloy dopo gli omicidi dell'Algiers Motel. 'Karen è tornata a casa, ha cambiato il suo nome', ha detto Hysell Varietà rivista. 'L'ho vista circa un anno dopo in un centro commerciale, e lei mi ha guardato, e avresti pensato che avesse visto il fantasma del Natale passato. È scappata da quel centro commerciale. Durante la nostra ricerca, non abbiamo trovato aggiornamenti su quello che ne è stato di Karen.



L'avvocato difensore Norman Lippitt era davvero così squallido come il personaggio di John Krasinski è nel film?

No. Questa è una delle ragioni per cui il nome di Lippitt è stato cambiato in Detroit film. Il personaggio di John Krasinski, l'avvocato Auerback, è in gran parte di fantasia. Lippitt dice che come avvocato della difesa penale, era il suo lavoro rappresentare le persone accusate di essere coinvolte in crimini. 'Sono una persona senz'anima?' lui chiede. 'Ebbene, gli avvocati della difesa penale lo fanno tutti i giorni!' -NATIONAL PUBLIC RADIO, RADIO PUBBLICA


LL'avvocato Norman Lippitt (a sinistra) dice che stava solo facendo il suo lavoro. L'attore John Krasinski (a destra) interpreta Lippitt (ribattezzato Auerback nel film) come squallido e senz'anima.



La giuria era davvero tutta bianca?

Sì. Allora Detroit era per lo più bianca. Poiché si trattava di un caso di omicidio capitale, l'avvocato difensore Norman Lippitt aveva 20 sfide perentorie al trucco della giuria. 'Posso escludere 20 persone dalla giuria prima di dover accettare la giuria', dice Lippitt. 'E posso farlo senza motivo. La probabilità di una giuria tutta nera a Detroit a quei tempi era zero. Sarebbe stata comunque una giuria a maggioranza bianca. -NATIONAL PUBLIC RADIO, RADIO PUBBLICA



La polizia ha davvero cercato di incolpare la guardia di sicurezza Melvin Dismukes per gli omicidi dell'Algiers Motel?

Come nel film, Melvin dice che è andato alla stazione di polizia per condividere la sua versione della storia, ma ha cambiato tutto ed è stato accusato di omicidio di primo grado. Alla fine, la polizia ha cercato di accusare Melvin di aggressione criminale in relazione al pestaggio di due degli occupanti del motel, Michael Clark e James Sortor, nel corridoio del primo piano. Melvin stava sorvegliando un negozio dall'altra parte della strada rispetto ad Algeri prima di entrare nel motel per aiutare. Secondo Melvin, ha cercato di fare il pacificatore. 'Speravo solo di calmare la situazione che stava succedendo nell'atrio', dice Melvin. 'Volevo aiutare le persone a sopravvivere, quindi ho fatto del mio meglio per fare ciò che pensavo li avrebbe protetti'. Fu il primo a essere processato e fu assolto dall'accusa. Ci sono voluti solo 13 minuti perché la giuria tutta bianca tornasse con un verdetto di non colpevolezza.

John Boyega e Melvin DismukesL'attore John Boyega (a sinistra) nel film e la vera guardia di sicurezza Melvin Dismukes (a destra) nel 1968.



Come si sente il vero Melvin Dismukes riguardo al Detroit film?

Nella ricerca di Detroit storia vera, abbiamo appreso che Melvin ha agito come consulente per il film di Kathryn Bigelow e il suo contributo ha contribuito a plasmare la storia del film. 'È accurato al 99,5% su quanto accaduto ad Algeri e in città all'epoca', ha detto Dismukes Varietà . 'Non mi ero mai sentito disposto a raccontare la mia versione della storia fino a quando non ho incontrato Kathryn, ma lei mi ha davvero ascoltato e ha promesso di far uscire la verità, e penso che abbia fatto un lavoro straordinario'.



Il giudice del processo ha davvero presentato alla giuria solo due opzioni, omicidio di primo grado o assoluzione?

Sì. Il giudice William Beer (nella foto sotto) ha detto alla giuria di soli bianchi che le loro opzioni erano di condannare Ronald August per omicidio di primo grado o assolverlo, senza mai istruirli che anche i verdetti di omicidio di secondo grado o omicidio colposo erano opzioni. Il giudice Beer in seguito ha fatto notizia quando è stato scoperto che viveva una doppia vita da oltre 30 anni. Mentre era sposato con sua moglie Dora, dalla quale ha avuto tre figli, ha messo incinta la sua segretaria diciannovenne Barbara e l'ha sposata segretamente. La menzogna è continuata e ha avuto un totale di nove figli con Barbara. Dora ha divorziato da lui quando il suo segreto è stato scoperto. -Detroit Free Press

Giudice William BeerIl giudice William Beer (nella foto) ha descritto solo due opzioni alla giuria, omicidio di primo grado o assoluzione.



È vero che nessun ufficiale è mai stato condannato per gli omicidi dell'Algiers Motel?

Sì. Tre agenti e una guardia di sicurezza privata sono stati accusati, ma sono stati dichiarati innocenti negli omicidi, che, durante il processo, erano principalmente determinati da 'autodifesa' e 'omicidio giustificabile'. L'avvocato difensore Norman Lippitt ammette che oltre a sostenere l'autodifesa, ha anche aiutato il fatto che la giuria fosse tutta bianca e che il pubblico ministero abbia commesso un paio di errori chiave durante il procedimento.

Uno di quegli errori è stato il tentativo di sparare con una pistola di avviamento in aula per dimostrare che la polizia non poteva averla sentita dall'esterno del motel (il rumore che presumibilmente ha dato loro una probabile causa per entrare). La dimostrazione ha fallito perché l'aula aveva un'acustica eccellente grazie al soffitto alto. La pistola di avviamento suonava come un cannone.



Qual è stata l'entità della distruzione della proprietà a causa delle rivolte di Detroit?

Un totale di 2.509 attività sono state bruciate o saccheggiate e 412 edifici sono stati danneggiati così gravemente da dover essere demoliti. 388 famiglie sono state sfollate o rese completamente senza tetto. In tutto, le rivolte hanno provocato danni alla proprietà da $ 40 milioni a $ 45 milioni.


Detroit Riots DamageOltre alle 43 vite perse, la distruzione della proprietà dovuta alle rivolte è stata stimata tra i 40 ei 45 milioni di dollari.



I rivoltosi hanno saccheggiato e bruciato anche aziende di proprietà dei neri?

Sì. Molte aziende di proprietà nera non sono state risparmiate. I rivoltosi hanno agito in gran parte in modo indiscriminato e alcune attività sono state risparmiate solo perché i dipendenti hanno preso le armi e si sono seduti fuori dagli ingressi.



Il film è stato girato a Detroit?

Il Detroit il film è stato girato principalmente a Boston, con solo un piccolo numero di scene effettivamente girate a Detroit. La regista Kathryn Bigelow voleva girare il film a Detroit, ma il Michigan non offriva più le stesse agevolazioni fiscali di altre città.