L'ora più buia (2017)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Gary Oldman nel ruolo di Winston Churchill Gary Oldman
Nato:21 marzo 1958
Luogo di nascita:
New Cross, Londra, Inghilterra, Regno Unito
Winston Leonard Spencer-Churchill Winston Churchill
Nato:30 novembre 1874
Luogo di nascita:Woodstock, Oxfordshire, Inghilterra, Regno Unito
Morte:24 gennaio 1965, Kensington, Londra, Inghilterra, Regno Unito (colpo)
Kristin Scott Thomas nel ruolo di Clementine Churchill Kristin Scott Thomas
Nato:24 maggio 1960
Luogo di nascita:
Redruth, Cornwall, Inghilterra, Regno Unito
Clementine Churchill (nata Clementine Ogilvy Hozier) Clementine Churchill
Nato:1 aprile 1885
Luogo di nascita:Mayfair, Londra, Inghilterra, Regno Unito
Morte:12 dicembre 1977, Knightsbridge, Londra, Inghilterra, Regno Unito
Lily James nel ruolo di Elizabeth Layton Lily James
Nato:5 aprile 1989
Luogo di nascita:
Esher, Surrey, Inghilterra, Regno Unito
Elizabeth Layton Elizabeth Layton
Nato:14 giugno 1917
Luogo di nascita:Suffolk, Regno Unito
Morte:30 ottobre 2007, Port Elizabeth, Sud Africa

Segretario personale di Churchill dal 1941 al 1945
Stephen Dillane nel ruolo del visconte Halifax Stephen Dillane
Nato:27 marzo 1957
Luogo di nascita:
Londra, Inghilterra, Regno Unito
Visconte Halifax (Edward Frederick Lindley Wood) Visconte Halifax
Nato:16 aprile 1881
Luogo di nascita:Powderham Castle, Devon, Inghilterra, Regno Unito
Morte:23 dicembre 1959, Garrowby Hall, Yorkshire, Inghilterra, Regno Unito
Ronald Pickup nel ruolo di Neville Chamberlain Ronald Pickup
Nato:7 giugno 1940
Luogo di nascita:
Chester, Inghilterra, Regno Unito
Arthur Neville Chamberlain Neville Chamberlain
Nato:18 marzo 1869
Luogo di nascita:Edgbaston, Regno Unito
Morte:9 novembre 1940, Heckfield, Regno Unito (cancro al colon)
Ben Mendelsohn nei panni di Re Giorgio VI Ben Mendelsohn
Nato:3 aprile 1969
Luogo di nascita:
Melbourne, Victoria, Australia
Re Giorgio VI Re Giorgio VI
Nato:14 dicembre 1895
Luogo di nascita:York Cottage, Sandringham House, Norfolk, Regno Unito
Morte:6 febbraio 1952, Sandringham House, Norfolk, Regno Unito (cancro ai polmoni)

Mettere in discussione la storia:

Churchill aveva davvero sostenuto la decisione del fratello del re Edoardo VIII di abdicare al trono per sposare la divorziata Wallis Simpson?

Churchill aveva sostenuto il re Edoardo VIII durante la crisi dell'abdicazione, una decisione che effettivamente ferì la sua reputazione nel governo. comunque, il L'ora più buia la storia vera rivela che non voleva vedere il re abdicare. Invece, ha spinto per più tempo in modo che il Parlamento e il popolo potessero essere consultati, suggerendo anche che se gli fosse stato concesso più tempo, il re potrebbe innamorarsi della socialite americana Wallis Simpson due volte divorziata. Churchill credeva che il Ministero stesse esercitando pressioni incostituzionali sul re affinché prendesse una decisione affrettata e temeva che ciò avrebbe comportato la rinuncia inutile al trono. Nonostante la classe operaia ei veterani mostrassero un sostegno schiacciante per il re, la posizione di Churchill lasciò la sua reputazione danneggiata. L'abdicazione e le sue conseguenze reali e politiche sono affrontate più da vicino nella serie Netflix La corona , che abbiamo anche studiato.

Gary Oldman e Winston ChurchillL'attore Gary Oldman (a sinistra) interpreta Winston Churchill in L'ora più buia film. Winston Churchill (a destra) raffigurato durante un viaggio negli Stati Uniti nel 1941.




Perché esattamente Neville Chamberlain si è dimesso da Primo Ministro britannico?

Neville Chamberlain, il predecessore di Winston Churchill, si è dimesso a causa di una perdita di fiducia nella sua politica estera dopo che gli alleati furono costretti a ritirarsi dalla Norvegia, il che portò all'occupazione della Norvegia da parte della Germania. Chamberlain aveva guidato la Gran Bretagna in quella che era diventata nota come la Guerra Fasulla. Nonostante la Gran Bretagna e la Francia firmassero trattati di assistenza militare con la Polonia, nessuno dei due paesi aveva lanciato significative operazioni offensive dopo che la Germania aveva invaso la Polonia il 1 settembre 1939. Winston Churchill voleva portare la guerra in una fase più attiva, a differenza di Chamberlain, che era più adatto a essere un leader in tempo di pace. Aveva lasciato il paese impreparato alla guerra. Inoltre, i partiti laburista e liberale hanno rifiutato di entrare a far parte del governo mentre Chamberlain era in carica.

Durante la ricerca per rispondere alla domanda, 'Quanto è accurato il file L'ora più buia ? abbiamo appreso che Neville Chamberlain aveva il cancro (cancro al colon) e morì per questo più tardi nello stesso anno. Aveva sofferto quasi costantemente nell'estate del 1940, quindi la scena in cui sta prendendo la morfina ha un senso. Winston Churchill ha pronunciato l'elogio al suo funerale.



Nella primavera del 1940, la fiducia in Churchill era davvero così bassa come viene descritta nel film?

Sì. Con il suo successo nella seconda guerra mondiale, è facile presumere che Winston Churchill abbia sempre avuto un sostegno universale. comunque, il L'ora più buia la storia vera conferma che la fiducia in Churchill era davvero estremamente vacillante quando è entrato in carica per la prima volta. Era stato lord dell'Ammiragliato sotto Chamberlain ed era considerato in gran parte responsabile dei fallimenti strategici in Norvegia. Inoltre, molti non avevano dimenticato il suo ruolo nella disastrosa campagna di Gallipoli durante la prima guerra mondiale, che lo portò a essere retrocesso prima di dimettersi dal governo per un breve periodo. Molte delle sue controparti nel Partito conservatore pensavano che fosse un opportunista e, come nel film, preferivano invece Lord Halifax. Churchill ha anche affrontato una ferma resistenza da parte dei suoi rivali nel governo e nei partiti di opposizione in generale. Ascolta il suo primo discorso come Primo Ministro alla Camera dei Comuni , durante il quale promette di non avere altro da offrire se non 'sangue, fatica, lacrime e sudore'.

Gary Oldman e Winston ChurchillWinston Churchill (a destra) mostra il segno della vittoria. Gary Oldman (a sinistra) imita il gesto nel film.



Churchill era spesso cattivo con il suo staff?

Sì. Nel L'ora più buia film , Winston Churchill (Gary Oldman) rimprovera la sua segretaria personale Elizabeth Layton (Lily James) per averlo sentito male e aver dettato la parola sbagliata. È il suo primo giorno di lavoro per lui e la sua durezza la spaventa. Era davvero difficile capire Churchill finché non ti sei abituato a come parlava, e ancora più difficile al suono della macchina da scrivere. Come nel film, non gli piacevano i cambiamenti nel personale, né le macchine da scrivere rumorose. La vera Elizabeth Layton ha accidentalmente impostato la macchina da scrivere a spaziatura singola, per cui l'ha definita 'una stupida, una tazza, un'idiota' e le ha detto di lasciare la sua presenza. Nella vita reale, non ha riprovato per alcuni giorni. Il suo comportamento con il suo staff è raffigurato accuratamente e sua moglie Clementine lo ha preso per questo, persino scrivendogli una lettera dicendogli di trattarli meglio.

La vera Elizabeth Layton ha confermato i modi rozzi di Churchill nel suo libro di memorie del 1958 Segretario del signor Churchill , scrivendo, '[T] cappello grande uomo - che potrebbe in qualsiasi momento essere impaziente, gentile, irritabile, opprimente, generoso, stimolante, difficile, allarmante, divertente, imprevedibile, premuroso, apparentemente impossibile da accontentare, affascinante, esigente, sconsiderato, veloce all'ira e veloce a perdonare - è stato indimenticabile. Uno lo amava con una profonda devozione. Difficile lavorare per - sì, soprattutto; amabile: sempre; divertente - senza fallo. '


Lily James ed Elizabeth LaytonLa vera Elizabeth Layton (nella foto a destra durante gli anni della guerra) è stata davvero rimproverata da Churchill il primo giorno per aver digitato accidentalmente il dettato a spaziatura singola. Lily James (a sinistra) interpreta Layton nel film.



La segretaria personale di Churchill, Elizabeth Layton, era al suo fianco durante gli eventi rappresentati nel film?

No, il suo ruolo nel film è di fantasia. Secondo il suo necrologio, non divenne la segretaria personale di Winston Churchill fino al 5 maggio 1941, al culmine del Blitz. Questo è stato un anno dopo gli eventi del film. Tuttavia, non è difficile capire perché l'hanno inclusa nel film. Era la sua segretaria personale e una stretta compagna per gran parte della guerra, e in effetti trascorse lunghe ore con lui nelle stanze sotterranee del Gabinetto della Guerra. Ha dettagliato gran parte della sua esperienza nel suo libro di memorie del 1958, Segretario del signor Churchill , successivamente ribattezzato Winston Churchill dal suo segretario personale .

Durante il controllo dei fatti, il file L'ora più buia , abbiamo appreso che, come nel film, la vera Elizabeth Layton prendeva appunti accanto al suo capezzale e lo accompagnava nella sua macchina ufficiale mentre si destreggiava tra penna, carta, fiammiferi, i suoi sigari e la scatola nera ministeriale. Non ci volle molto perché lei si rendesse conto che aveva 'un cuore amorevole', nonostante quanto potesse essere difficile. Era davvero affascinata dall'abilità di Churchill come scrittore e oratore, commentando: 'A volte la sua voce diventava densa per l'emozione e occasionalmente una lacrima gli scorreva lungo la guancia. Man mano che l'ispirazione gli arrivava, faceva dei gesti con le mani, proprio come si sapeva che avrebbe fatto quando pronunciava il suo discorso, e le frasi uscivano con così tanta sensazione che uno moriva con i soldati, faticato con gli operai, odiato. il nemico, teso per la vittoria.

È vero che Elizabeth Layton non era sposata durante la guerra. Incontrò suo marito, Frans Nel, durante le celebrazioni per la vittoria a Whitehall nel 1945. Il suo compito finale in tempo di guerra era quello di prendere la dettatura per lo storico discorso del VE-Day di Churchill che pronunciò l'8 maggio 1945.

Signor ChurchillSegretario del signor Churchill (ribattezzato Winston Churchill dal suo segretario personale) è stato scritto dalla vita reale Elizabeth Nel (ex Layton) e offre uno sguardo all'interno di Churchill dalla donna che ha lavorato al suo fianco durante gli anni di guerra del 1941-1945.




Perché il visconte Halifax non voleva essere Primo Ministro?

Nella ricerca di L'ora più buia storia vera, abbiamo confermato che c'era davvero un ampio sostegno per Halifax (interpretato da Stephen Dillane) per intervenire come Primo Ministro dopo le dimissioni di Neville Chamberlain il 10 maggio 1940, ma Halifax ha rifiutato la posizione. Il suo ruolo nella Camera dei Lord è stato dato come motivo ufficiale. In realtà, gli mancava abbastanza sostegno dal partito laburista e sentiva anche che Churchill sarebbe stato un leader più adatto durante la guerra. Credeva che avrebbe in gran parte perso la voce se fosse entrato nel ruolo da solo, soprattutto perché Churchill sarebbe stato ancora il Primo Lord dell'Ammiragliato e avrebbe comunque orchestrato la condotta della guerra. Nelle sue memorie, Halifax ha dichiarato:

Non avevo alcun dubbio nella mia mente che per me succedergli avrebbe creato una situazione del tutto impossibile. A parte le qualità di Churchill rispetto alle mie in questo particolare frangente, quale sarebbe in effetti la mia posizione? Churchill avrebbe diretto la Difesa, e in questa connessione non si poteva non ricordare che la relazione tra Asquith e Lloyd George si era interrotta nella prima guerra ... Dovrei diventare rapidamente un primo ministro più o meno onorario, vivendo in una specie di crepuscolo appena fuori dalle cose che contavano davvero.



La moglie di Churchill, Clementine, era davvero al centro di una figura nella sua vita?

Sì. La loro relazione amorosa è raffigurata accuratamente nel film. La chiamava affettuosamente 'Gatto' e il suo nome da compagnia per lui era 'Maiale' (o occasionalmente 'Carlino'). È anche vero che la loro relazione e la famiglia in generale hanno preso un posto in secondo piano nella sua vita politica. Nel film, Clementine descrive accuratamente il tributo che ha subito la famiglia quando è a casa a brindare alla sua nomina a Primo Ministro. -Il telegrafo

Kristin Scott Thomas e Gary Oldman nei panni di Clementine e Winston ChurchillNonostante la moglie di Winston Churchill, Clementine, arrivasse seconda in politica, rimase una costante incrollabile che gli è sempre stata accanto.




La moglie di Churchill dice che sono al verde. Era vero?

Nel rispondere alla domanda: 'Quanto è accurato il file L'ora più buia ? abbiamo scoperto che i gusti costosi di Churchill mettono davvero a dura prova le finanze della famiglia. Nel film, Clementine (Kristin Scott Thomas) gli dice che sono al verde. La sua predilezione per i sigari e gli ottimi liquori non era a buon mercato. Stava anche pagando per mantenere la loro casa di campagna a Chartwell. Churchill si era guadagnato bene come giornalista, ma non è stato fino alla pubblicazione del suo memorie della seconda guerra mondiale che ha trovato la vera indipendenza finanziaria. Le memorie sono state il motivo principale per cui ha vinto il Premio Nobel per la letteratura. -TEMPO

Winston ChurchillThe Gathering Storm è il primo volume delle memorie più vendute di Winston Churchill sulla seconda guerra mondiale.



Si sono incontrati davvero nelle stanze sotterranee della guerra?

Non esattamente. Il vero bunker sotterraneo noto come War Rooms si trovava vicino al Parlamento e funzionava in parte come sala delle mappe e in parte come rifugio antiaereo. Tuttavia, il loro uso da parte del film da parte di Churchill nel maggio del 1940 è di fantasia. 'C'è una leggera imprecisione perché le sale di guerra, sebbene siano state aperte alla fine dell'agosto 1939, non furono usate da Churchill dopo essere diventato Primo Ministro fino al settembre 1940 perché non c'erano bombardamenti', dice Phil Reed, il L'ora più buia è il consigliere storico e direttore emerito delle Churchill War Rooms, oggi museo. 'Doveva essere un luogo in cui poteva incontrarsi in sicurezza durante un bombardamento, anche se sicuramente non erano al sicuro.' -TEMPO

Il film fa un buon lavoro nell'ottenere alcuni dei dettagli più piccoli. Durante le accese discussioni nel film, Churchill può essere visto battere il suo anello con sigillo sul bracciolo della sua sedia. Se oggi visiti le stanze della guerra, la sedia di Churchill è dietro il vetro. Un esame più attento rivela che sul bracciolo della sedia ci sono graffi dal punto in cui ha toccato il suo anello, anche se in un momento successivo rispetto a quello raffigurato nel film. -Il telegrafo




Churchill ha avuto accese discussioni con Halifax durante le riunioni del Gabinetto di Guerra?

Sì, ma il film sembra drammatizzare un po 'le emozioni, che nel film esplodono in partite di urla a tutto campo. Controllo dei fatti L'ora più buia ha confermato che negli angoli del Gabinetto di Guerra sono emerse voci che suggerivano di venire a patti con la Germania, e la più grande voce a favore era effettivamente quella del ministro degli Esteri di Churchill, il visconte Halifax. Ha persino minacciato di dimettersi se non ci fosse stato alcun tentativo di negoziare i termini di pace con la Germania. Come nel film, il visconte Halifax e Neville Chamberlain volevano che la Gran Bretagna intraprendesse negoziati di pace attraverso gli intermediari di Mussolini.

Nel tentativo di mantenere la sua posizione, Churchill portò un enorme peso sulle sue spalle durante il mese di maggio 1940 e questo è trasmesso in modo piuttosto efficace nel film. «Fino al momento in cui Lord Halifax e Chamberlain decisero che non ci sarebbero stati parlay con gli italiani, non riuscivo a concepire cosa stesse portando sulle spalle. Non riesco a concepirlo ', dice il nipote di Churchill, Nicholas Soames. Le battaglie tra il primo ministro Churchill e il ministro degli esteri Halifax sono indicate collettivamente come la crisi del gabinetto di guerra del maggio 1940. -Il telegrafo

Stephen Dillane e il visconte HalifaxLe accese discussioni tra il visconte Halifax e Churchill durante gli incontri del Gabinetto di Guerra nel film non erano così volatili nella vita reale. Stephen Dillane (a sinistra) interpreta Halifax nel film e il vero Halifax è a destra.



Churchill è davvero diventato sempre più indeciso riguardo al fatto di non intraprendere negoziati di pace con la Germania?

No. Sebbene Churchill abbia ammesso con cautela ea porte chiuse che avrebbe preso in considerazione i termini presentati dalla Germania, il L'ora più buia la storia vera rivela che non era sul punto di cercarli. Invece, probabilmente stava cercando di guadagnare tempo fino a quando le forze britanniche non fossero state evacuate con successo da Dunkerque. Non c'è stata una decisione strabiliante di mantenere la sua posizione come nel film, ed è stato molto più deciso di quanto viene raffigurato. Churchill ormai sapeva che non ci si poteva fidare di Hitler, e se la Gran Bretagna avesse combattuto una campagna di resistenza contro l'occupazione tedesca, la capitolazione sarebbe stata sia una resa morale che un colpo schiacciante per qualsiasi tentativo di unificare il paese.

Il 28 maggio 1940, Churchill istruì il suo gabinetto di guerra 'che ogni uomo di voi si sarebbe ribellato e mi avrebbe buttato giù dal mio posto se per un momento avessi contemplato il dialogo o mi arrendessi. Se questa nostra lunga storia sull'isola deve finire finalmente, lascia che finisca solo quando ognuno di noi giace a terra soffocato nel proprio sangue ». -Revisione nazionale


Gary Oldman e Winston ChurchillIl vero Winston Churchill (a destra) è stato più decisivo di quanto il film ritrae. Gary Oldman (a sinistra) nel ruolo di Churchill nel L'ora più buia film.



Churchill ha davvero fatto una telefonata a tarda notte al presidente Roosevelt, chiedendo aiuto?

È vero che a quel punto, nella primavera del 1940, la maggior parte degli americani non voleva far parte della guerra europea. Tuttavia, è improbabile che la chiamata a tarda notte sia mai avvenuta, in particolare perché quella linea telefonica diretta criptata non esisteva fino al 1943 ( Slate.com ). Nel L'ora più buia film, Churchill chiede a Roosevelt per le navi che la Gran Bretagna ha comprato, 'Le abbiamo pagate. . . con i soldi che abbiamo preso in prestito da te. Roosevelt gli ricorda che per legge gli Stati Uniti non possono venire in soccorso della Gran Bretagna. La scena si conclude con Churchill che sbatte il telefono per la frustrazione. Certamente cattura la disperazione che la Gran Bretagna provò mentre la presa di Hitler si stringeva intorno al suo collo. -Revisione nazionale

Il primo ministro Winston Churchill e il presidente Franklin Delano RooseveltSopra: il primo ministro Winston Churchill e il presidente Franklin D.Roosevelt nella foto alla Casa Bianca nel 1941.
La telefonata fondamentalmente verbalizza la vera lettera del 15 maggio 1940 che il primo ministro Churchill scrisse al presidente Roosevelt, in cui chiede `` il prestito di quaranta o cinquanta dei tuoi vecchi cacciatorpediniere '', `` diverse centinaia degli ultimi tipi di aerei '', 'equipaggiamento antiaereo e munizioni' e 'acciaio'. Nella lettera sottolinea la terribile situazione in Europa e la necessità che gli Stati Uniti aiutino. 'Ma confido che lei si renda conto, signor presidente, che la voce e la forza degli Stati Uniti potrebbero non contare nulla se vengono trattenute troppo a lungo.' Leggi il testo completo di Lettera di Churchill a Roosevelt del 15 maggio . Churchill aveva scritto Roosevelt sin da quando era diventato Primo Lord dell'Ammiragliato il 3 settembre 1939.

Quattro giorni dopo aver scritto la lettera a Roosevelt, Churchill ha anche sottolineato la necessità di più aeroplani, carri armati e pistole nella sua Discorso radiofonico 'Be Ye Men of Valor' , che si sente nel film.



Il fratello di Elizabeth Layton è davvero morto mentre combatteva in Francia?

No. Nel film, Churchill (Gary Oldman) scopre che il fratello della segretaria personale Elizabeth Layton (Lily James) è morto combattendo in Francia. È un momento commovente nel film, poiché Churchill è visibilmente piena di emozione ma allo stesso tempo stupita dal coraggio sul volto di Layton mentre continua. Da nessuna parte nel suo libro di memorie, intitolato Winston Churchill dal suo segretario personale , Layton menziona suo fratello che sta morendo. Invece, menziona Churchill che le aveva fatto passare del tempo a casa di suo fratello in Canada in seguito, mentre erano in viaggio negli Stati Uniti durante la guerra. Layton aveva anche una sorella che emigrò in Sud Africa per unirsi a lei dopo la guerra (Layton sposò il tenente sudafricano Frans Nel nel 1945).




Un incontro a tarda notte ha portato Churchill e re Giorgio VI a diventare amici?

No. Verificando i fatti L'ora più buia , abbiamo scoperto che mentre è vero che il re Giorgio VI non era sempre un fan di Churchill, la loro amicizia ha richiesto molto più tempo per svilupparsi nella vita reale. Il processo è accelerato per il film. La visita consolante del re ha senso artisticamente, ma dato che ci è voluto tutto il tempo della guerra per sviluppare un reciproco rispetto e affetto l'uno per l'altro nella vita reale, la scena non ha senso cronologicamente.

È vero che i due avevano molto in comune. Ad esempio, quando Churchill racconta al re dei suoi genitori, è credibile che questo possa essere accaduto durante le loro riunioni del lunedì. Entrambi sono stati allevati da madri affascinanti e padri irascibili. Entrambi hanno mostrato coraggio quando hanno servito nella Grande Guerra. Alla fine della seconda guerra mondiale, re George scrisse a Churchill una lettera toccante dicendogli che gli era stato vietato di unirsi alle truppe nel D-Day, poiché il rischio per la sua vita era troppo grande. -Il telegrafo

Ben Mendelsohn nei panni di Re Giorgio VILa visita a tarda notte del re con Churchill non è mai avvenuta nella vita reale, né l'amicizia immediata che è stata creata a causa di essa.



Winston Churchill ha viaggiato con la metropolitana di Londra per avere un'idea dell'umore degli inglesi comuni in relazione alla guerra?

No. Nel film, dopo che King George (Ben Mendelsohn) ha fatto una visita a Winston Churchill (Gary Oldman) a tarda notte e gli ha suggerito di andare dalla gente, Churchill decide di fare un giro sulla metropolitana di Londra per scoprire come si sentono gli inglesi ordinari sulla possibilità di avviare negoziati di pace con la Germania. Nonostante questo sia uno dei momenti più commoventi del film, è anche uno dei più inverosimili, poiché ci sono poche prove a sostegno che sia successo qualcosa di simile. -Il telegrafo

Il regista Joe Wright ha definito la scena una 'finzione di una verità emotiva', ragionando sul fatto che Churchill era noto per essere assente a volte. 'Non sapevano dove andasse', disse Wright. 'Ed era anche noto per andare a visitare la gente di Londra e chiedere il loro consiglio, e qualche volta piangeva con loro'. Ammettendo che la scena è finzione, Wright dice che si è assicurato di essere più concreto quando si trattava dei personaggi stessi, che non potevano difendersi da inesattezze storiche. Nella vita reale, si dice che l'unica volta che Churchill avesse mai cavalcato sulla metropolitana fu durante lo sciopero generale del 1926. -CinemaBlend.com

Insinuare che i londinesi che Churchill incontrò gli diede le parole che avrebbe usato nel suo discorso più definitivo lo travisa come un leader. Non era il burattino del popolo. Sentiva che Dio lo aveva posto sulla Terra per guidare il popolo britannico. In seguito avrebbe scritto: “Finalmente ho avuto l'autorità di dare indicazioni sull'intera scena. Mi sentivo come se stessi camminando con il destino, e tutta la mia vita passata era stata solo una preparazione per quest'ora e per questa prova. . . . Ero sicuro che non avrei fallito. -Revisione nazionale


Gary Oldman nel ruolo di Winston Churchill nella scena immaginaria della metropolitana di Londranon mi piace il L'ora più buia film, il vero Winston Churchill non ha mai guidato la metropolitana di Londra per ottenere consigli dai cittadini.



Gary Oldman è ingrassato per assomigliare di più a Winston Churchill?

No. Invece, Gary Oldman ha reclutato il leggendario truccatore Kazuhiro Tsuji, che si era ritirato dal trucco per i film. Tsuji aveva già lavorato a film famosi come il curioso caso di Benjamin Button (2008), Pianeta delle scimmie (2001) e Come il Grinch rubo 'il Natale (2000). Oldman, che ha quasi 60 anni, ha detto che alla sua età sapeva che sarebbe stato particolarmente malsano mettere su 50 o 60 sterline per il ruolo. Per 48 giorni di riprese consecutive, l'abito grasso, i vestiti e il trucco hanno impiegato poco meno di quattro ore per essere indossati e quasi un'ora per decollare.

Oldman ha detto a Graham Norton che ha avuto un avvelenamento da nicotina sul set fumando circa dodici sigari al giorno per interpretare Winston Churchill. 'Ho speso 30.000 dollari in sigari sul set', ha detto Oldman. 'Fondamentalmente ho avuto un brutto stomaco per i tre mesi in cui sono stato [sul set].' A Natale, i suoi problemi di stomaco erano durati così a lungo che si ritrovò a fare una colonscopia. Oldman dice che è un prezzo da pagare ma ne è valsa la pena.


Gary Oldman Makeup Winston Churchill LCi sono volute quattro ore al makeup artist Kazuhiro Tsuji per far sembrare Gary Oldman come Winston Churchill. Oldman è raffigurato senza trucco (riquadro).