Capitano Phillips (2013)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Tom Hanks nel ruolo del Capitano Richard Phillips Tom Hanks
Nato:9 luglio 1956
Luogo di nascita:
Concord, California, Stati Uniti
Capitano Richard Phillips Capitano Richard Phillips
Nato:16 maggio 1955
Luogo di nascita:New Hampshire, Stati Uniti
Barkhad Abdi Barkhad Abdi
Nato:1985
Luogo di nascita:
Galkayo, Mudug, Somalia
Abduwali Abdukhadir Muse Abduwali Abdukhadir Muse
Nato:c. 1990
Luogo di nascita:Galkayo, Somalia
Catherine Keener Catherine Keener
Nato:23 marzo 1959
Luogo di nascita:
Miami, Florida, Stati Uniti
Andrea Phillips Andrea Phillips
Nato:16 aprile 1957
Luogo di nascita:Massachusetts, Stati Uniti
Michael Chernus nel ruolo di Shane Murphy Michael Chernus Shane Murphy Shane Murphy
Grado nave: Capitano (secondo in comando)
David warshofsky David warshofsky
Nato:23 febbraio 1961
Luogo di nascita:
San Francisco, California, USA
Mike Perry Mike Perry
Grado nave: ingegnere capo
Chris Mulkey nel ruolo di John Cronan Chris Mulkey
Nato:3 maggio 1948
Luogo di nascita:
Viroqua, Wisconsin, USA
John Cronan John Cronan
Grado nave: 3 ° ingegnere
Corey Johnson nel ruolo di Ken Quinn Corey Johnson
Nato:17 maggio 1961
Luogo di nascita:
New Orleans, Louisiana, Stati Uniti
Ken Quinn Ken Quinn
Grado nave: 2 ° ufficiale
I media hanno sbagliato tutto. Non so come potrei controllarlo, quando sono su una scialuppa di salvataggio ei media dicono che mi sono arreso per questo. ... Sai che non mi sono arresa. Ero già un loro ostaggio. -Capitano Richard Phillips, Anderson Cooper 360 ° ( AC360 ° ), 8 ottobre 2013

Mettere in discussione la storia:

Dove stava andando la nave quando è stata attaccata?

Attraverso la nostra esplorazione nel capitan Phillips storia vera, abbiamo appreso che il file Maersk Alabama La nave portacontainer era in viaggio da Salalah, Oman, a Mombasa, in Kenya, quando è stata attaccata dai pirati somali l'8 aprile 2009. Vedi una mappa della rotta della nave più in basso in questa pagina.

nave
Il vero Maersk Alabama nave portacontainer che ha lasciato la sua destinazione originale di Mombasa, in Kenya, il 21 aprile 2009, undici giorni dopo essere stata attaccata dai pirati somali.




Il capitano Phillips stava conducendo un'esercitazione di sicurezza al momento dell'attacco dei pirati?

Non esattamente. Non era un'esercitazione di sicurezza. Era un'esercitazione antincendio. Sapendo che i pirati si stavano avvicinando in barca, il capitano Phillips ordinò che l'esercitazione antincendio annuale fosse completata comunque. 'Loro [le barche] erano a sette miglia di distanza', dice Phillips. 'Non c'era niente che potessimo fare. Non conoscevamo la situazione esatta. Alcuni membri dell'equipaggio non sono d'accordo, affermando che credono che i pirati fossero più vicini di sette miglia e che l'equipaggio avrebbe dovuto recarsi alle loro postazioni pirata. -New York Post



Il capitano Phillips ha davvero simulato una chiamata alla Marina per scoraggiare le navi pirata?

Sì. Dopo aver osservato le navi pirata dirigersi verso di lui, il vero capitano Phillips ha usato la sua radio per simulare una chiamata alla Marina degli Stati Uniti. Ha camuffato la sua voce per interpretare il ruolo del risponditore della Marina, sperando che i pirati in arrivo avrebbero sentito la comunicazione e credessero che l'assistenza fosse in arrivo. Ha funzionato e la nave madre pirata e due dei suoi motoscafi di accompagnamento sono tornati indietro (nel film c'è un motoscafo in meno), lasciando solo un motoscafo pirata all'inseguimento dell'Alabama. -TIME.com



Quanti pirati somali sono stati coinvolti nel dirottamento?

Quando si inserisce il file capitan Phillips storia vera contro il film, è stato confermato che quattro pirati somali erano coinvolti nel dirottamento del Maersk Alabama , lo stesso numero mostrato nel film.



Hanno davvero usato manichette antincendio nel tentativo di respingere i pirati?

Sì. Come nel film, l'equipaggio del Maersk Alabama ha attivato le manichette antincendio della nave. Il capitano Phillips ha sparato razzi contro i pirati e la nave è stata governata in modo da oscillare avanti e indietro. Tuttavia, i pirati alla fine riuscirono comunque a sollevare una scala e salire a bordo della nave, prendendo il ponte.




Il capitano Phillips ha chiuso il ponte prima che i pirati salissero a bordo?

No. Il film si apre con il capitano Phillips che si occupa meticolosamente dei protocolli di sicurezza, dicendo al suo equipaggio: 'Rafforziamo la sicurezza! Voglio che tutto sia chiuso, bloccato, anche in porto. Tuttavia, secondo l'ingegnere capo Mike Perry, il vero capitano Phillips non ha bloccato il ponte anche quando si sapeva che i pirati attaccanti erano a bordo. 'Anche a quel punto non li ha bloccati', dice Perry. La maggior parte dei membri dell'equipaggio è fuggita sottocoperta e si è chiusa nella sala macchine, rimanendovi per oltre dodici ore con una temperatura di 130 gradi, mentre Phillips e altri tre membri dell'equipaggio sono stati tenuti sotto tiro. -CNN



Il capitano Phillips ha davvero cercato di dire ai pirati che la nave era rotta?

Il giovane Richard Phillips
Un Richard Phillips più giovane in una foto della Massachusetts Maritime Academy del 1979. Nel capitan Phillips film, il personaggio di Tom Hanks cerca di dire ai pirati che avevano spinto la nave troppo forte e che era 'rotta'. Il capitan Phillips la storia vera rivela che il capitano della vita reale ha effettivamente cercato di fingere che la nave fosse rotta per ritardare il progresso dei pirati somali. Inoltre, ha anche cercato di fingere di non capirli.




Hanno davvero offerto ai pirati $ 30.000 dalla cassaforte della nave?

Sì. Come nel film, il vero capitano Richard Phillips e diversi membri dell'equipaggio hanno cercato di offrire ai pirati somali $ 30.000 dalla cassaforte della nave, ma volevano molto di più. I pirati hanno ancora preso i soldi e li avevano con loro quando sono fuggiti dalla nave con la scialuppa di salvataggio. Tuttavia, dopo che la Marina ha sparato ai tre pirati somali e si è imbarcata sulla scialuppa di salvataggio per salvare il capitano Phillips, non hanno trovato traccia dei $ 30.000. Il denaro non è mai stato recuperato. -NavySEALs.com



L'equipaggio ha posato vetri rotti come trappola per uno dei pirati?

No. Nel film, l'equipaggio depone i vetri rotti all'interno dell'ingresso della sala macchine in modo che uno dei pirati ci calpesti, ferendogli i piedi nudi. La ferita costringe il pirata a tornare indietro, permettendo all'equipaggio di sorpassare l'altro pirata con un coltello e tenerlo in ostaggio. In realtà, la trappola dei vetri rotti non è mai avvenuta. Inoltre, Phillips non ha mai portato i pirati sottocoperta al nascondiglio del suo equipaggio. Invece, ha inviato uno dei membri dell'equipaggio a perquisire la nave con un pirata somalo disarmato. L'ingegnere capo Mike Perry ha teso un'imboscata al pirata con un coltellino tascabile e lo ha preso in ostaggio.




L'equipaggio ha davvero preso in ostaggio uno dei pirati?

Sì. Quando il pirata somalo Abduwali Abdukhadir Muse stava cercando sottocoperta, l'ingegnere capo Mike Perry ha combattuto con lui nell'oscurità della sala macchine. Armato di un coltellino tascabile, Perry sottomise Muse, tagliando gravemente la mano del pirata prima di prenderlo in ostaggio.



Il capitano Phillips si è offerto volontario per sacrificarsi per salvare le vite del suo equipaggio?

No. 'Non mi sono arreso', dice il capitano Phillips. 'Ero già in ostaggio.' A differenza del personaggio di Tom Hanks nel film, che urla ai suoi compagni membri dell'equipaggio, 'Devo portarli via da questa nave!' mentre sale volentieri nel Maersk Alabama Sulla scialuppa di salvataggio, il vero capitano Phillips non si è mai offerto di rinunciare al suo equipaggio. Era già un ostaggio. Come nel film, Phillips dice di essere sceso sulla scialuppa di salvataggio per aiutare i pirati a farlo partire. Fu allora che rinnegarono il loro accordo per rilasciare Phillips per i Muse, mantenendo il Capitano a bordo della scialuppa di salvataggio dopo che l'equipaggio aveva rilasciato Abduwali Abdukhadir Muse. A tal fine, alcuni membri dell'equipaggio vedono Phillips più come vittima di uno scambio fallito, piuttosto che come l'eroe sacrificale che i media lo hanno definito.

'Abbiamo promesso che l'avremmo portato nella nostra tomba', dice il Maersk Alabama L'ingegnere capo Mike Perry. 'Non stavamo per dire nulla, e poi abbiamo sentito questa roba di pubbliche relazioni su di lui che si arrende, ed è ancora ostaggio. L'intero equipaggio è come, 'Cosa !?' Tutti sono scioccati. -CNN



Il capitano Phillips ha davvero detto: 'Se vuoi sparare a qualcuno, sparami!'?

No. Il vero capitano Richard Phillips non si è mai offerto di rinunciare alla propria vita per il suo equipaggio.



I membri dell'equipaggio del Maersk Alabama credi che il capitano Phillips sia un eroe?

No, la maggior parte di loro non crede che il capitano Richard Phillips sia un eroe. Infatti, a causa delle decisioni prese dal Capitano Phillips, 11 membri dell'equipaggio hanno citato in giudizio Maersk Line e Waterman Steamship Corp. per quasi $ 50 milioni, citando 'il disprezzo volontario, sfrenato e consapevole per la loro sicurezza'. Credono che sia stata l'incoscienza del Capitano a guidare il Maersk Alabama in acque infestate dai pirati. 'Tutte le navi erano state avvertite', dice l'ingegnere capo Mike Perry, riferendosi a una serie di sette e-mail che erano state inviate al Alabama da un'agenzia di sicurezza marittima privata. Le e-mail avvertivano specificamente degli attacchi dei pirati somali nell'area, affermando: '... le navi dovrebbero considerare di mantenere una distanza di oltre 600 miglia nautiche dalla costa della Somalia ...' Secondo il Alabama Per i registri, la nave era solo a circa 300 miglia dalla costa. -CNN

Percorso effettivo vs. percorso suggerito
La mappa sopra mostra il percorso effettivo (rosso) che il Capitano Phillips ha preso da Salalah, Oman, a Mombasa, in Kenya, rispetto al percorso suggerito (verde). Il cerchio giallo è la posizione approssimativa dell'attacco.
'Il capitano Phillips non ha eseguito gli ordini, la nave è stata attaccata e lui era responsabile', dice Jimmy Sabga, uno dei membri dell'equipaggio coinvolti nella causa contro Maersk. -Business Insider

In una deposizione del 2012 che ha dato per la causa, il capitano Phillips ha ammesso di aver letto gli avvisi e-mail. Ha anche ammesso di aver tenuto per sé gli avvertimenti. Nel momento in cui il dirottamento si stava svolgendo al largo della costa somala, sua moglie Andrea aveva persino detto a un AP intervistatore che aveva ricevuto un'e-mail da suo marito in cui diceva che l'attività dei pirati stava aumentando nella zona. Quando gli è stato chiesto perché non si fosse spostato più al largo, Phillips ha testimoniato: 'Non credo che 600 miglia ti renderebbero al sicuro. Non credevo che 1.200 miglia ti avrebbero messo al sicuro. ... Come ho detto all'equipaggio, sarebbe stata una questione di quando, non se. Quindi, siamo sempre stati in quest'area, quindi, per me, non ha diminuito il potenziale. ' -CNN

Va notato che lo stesso Capitano Phillips ha detto che non si considera un eroe, nonostante i media lo ritraggano in quel modo, il suo libro sia stato promosso in quel modo e il film che lo raffigura falsamente che si offre per la sua troupe.




Phillips ha davvero cercato di scappare nuotando dalla scialuppa di salvataggio?

scialuppa di salvataggio
Un UAV (veicolo aereo senza pilota) della US Navy Scan Eagle cattura una foto della scialuppa di salvataggio del Maersk Alabama il 9 aprile 2009 mentre Phillips è stato tenuto in ostaggio all'interno. Sì. Secondo il capitan Phillips storia vera, ha spinto uno dei pirati somali in acqua mentre il pirata si stava sollevando dal lato della scialuppa di salvataggio. Quindi è saltato giù dalla scialuppa di salvataggio e ha iniziato a nuotare via. Tuttavia, la luna era così brillante nel cielo notturno che gli altri pirati individuarono facilmente Phillips nell'acqua e spararono colpi di avvertimento sopra la sua testa, riprendendolo rapidamente. Poi lo hanno picchiato e legato. Phillips dice che hanno persino eseguito finte esecuzioni per giocare con la sua mente.



Quanti pirati somali sono stati uccisi?

Come nel film, i cecchini del famoso SEAL Team Six della Marina hanno usato occhiali per la visione notturna per mettere gli occhi sulla scialuppa di salvataggio e sparare in testa a tre pirati somali quasi contemporaneamente. Il quarto, Abduwali Abdukhadir Muse, era salito a bordo del cacciatorpediniere USS Bainbridge per cercare assistenza medica per la sua mano gravemente ferita e per negoziare il rilascio del capitano Phillips. Dopo che i suoi compagni pirati furono uccisi, Muse rimase sul Bainbridge ed è stato preso in custodia.



Il vero Richard Phillips ha scritto un biglietto alla sua famiglia mentre era sulla scialuppa di salvataggio?

No, probabilmente non è successo. Phillips non menziona nulla sullo scrivere una nota alla sua famiglia come fa il personaggio di Tom Hank nel film. Tuttavia, menziona la preghiera per la sua famiglia mentre era sulla scialuppa di salvataggio.



I pirati hanno ferito il capitano Phillips?

Il capitano Phillips ha ferito al polso
Il capitano Richard Phillips fa un cenno alla folla, rivelando le cicatrici sul suo polso da dove era stato legato dai pirati. Al suo ritorno negli Stati Uniti, l'unica ferita visibile erano le abrasioni sui polsi per essere stato legato (nella foto a destra). Tuttavia, mentre era sulla scialuppa di salvataggio si era ammalato così tanto che un medico della Marina dovette salire a bordo per visitarlo e portargli del cibo. Durante il suo tempo sulla scialuppa di salvataggio, Phillips dice che i pirati lo hanno picchiato e tormentato, sparando colpi vicino alla sua testa per spaventarlo e puntandogli un fucile d'assalto AK-47 alla schiena. Fu quest'ultima azione che spinse i cecchini della Navy SEAL a far fuori i tre pirati rimasti sulla scialuppa di salvataggio con Phillips, credendo che la sua vita fosse in pericolo immediato. Dopo essere tornato a casa, il vero Richard Phillips dice di aver avuto incubi a causa dello stress psicologico dell'intero calvario. -CNN



Per quanto tempo il capitano Richard Phillips è stato tenuto in ostaggio sulla scialuppa di salvataggio?

Anche se il film fa sembrare che il personaggio di Tom Hanks sia tenuto in ostaggio solo sul Maersk Alabama Scialuppa di salvataggio di per circa un giorno e mezzo, esplorando l ' capitan Phillips la storia vera rivela che il vero Richard Phillips è stato tenuto sulla scialuppa di salvataggio per quasi cinque giorni. È stato salvato domenica 12 aprile 2009 dopo essere stato sulla scialuppa di salvataggio da mercoledì.



Cosa è successo al pirata somalo catturato?

Abduwali Abdukhadir Muse è stato processato da adulto negli Stati Uniti e condannato a trentatré anni in una prigione federale. La sua età esatta è diventata una questione controversa durante il processo, con la sua famiglia che ha detto che aveva meno di diciotto anni e che avrebbe dovuto essere processato come minorenne. Tuttavia, dopo aver dato diverse età per se stesso, alla fine ammise di avere diciotto anni. Secondo i suoi avvocati, durante la custodia, Muse ha tentato il suicidio in diverse occasioni. Il regista di un documentario sui Muse, intitolato Pirata sorridente , dice che la Sony Pictures ha fatto diversi tentativi per incontrare Muse ma lui ha rifiutato, credendo che lo avrebbero semplicemente interpretato come il cattivo.



Tom Hanks ha incontrato il vero Richard Phillips per prepararsi al ruolo?

Capitano Phillips e Tom Hanks
Richard Phillips (a sinistra) posa con la sua controparte sullo schermo, Tom Hanks (a destra), sulla copertina del numero del 22 settembre 2013 di Parade Magazine . Sì. Tom Hanks ha visitato Richard Phillips per un totale di tre volte nei due anni precedenti l'uscita del film. Ha incontrato il capitano della nave da carico nella sua fattoria del 19 ° secolo nel Vermont. 'È venuto qui per studiarmi', dice Phillips. 'Abbiamo appena parlato di questo e quello. Ci ho preso un paio di panini all'Underhill Country Store ». Oltre a Hanks, Phillips aveva anche incontrato lo sceneggiatore Billy Ray in diverse occasioni. -USA Oggi



Fatto il Maersk Alabama La troupe collabora alla realizzazione del film?

Non tutta la troupe era d'accordo con la versione della storia del film. Quelli che erano d'accordo sono stati pagati da Sony a soli $ 5.000 per i diritti sulla loro storia, con l'accordo che non avrebbero mai parlato pubblicamente a nessun altro di ciò che era realmente accaduto sulla nave. -New York Post



Era il vero Maersk Alabama nave portacontainer utilizzata per il capitan Phillips film?

No. Il vero Maersk Alabama la nave non è stata utilizzata per la realizzazione del film. Invece, i realizzatori hanno utilizzato il file Alexander Maersk , una nave portacontainer identica alla Maersk Alabama . Le riprese si sono svolte al largo della costa di Malta nel Mar Mediterraneo.