Big Eyes (2014)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Amy Adams nel ruolo di Margaret Keane Amy Adams
Nato:20 agosto 1974
Luogo di nascita:
Vicenza, Veneto, Italy
Margaret Keane Margaret Keane (nata Peggy Doris Hawkins)
Nato:15 settembre 1927
Luogo di nascita:Nashville, Tennessee, Stati Uniti
Christoph Waltz nel ruolo di Walter Keane Christoph Waltz
Nato:4 ottobre 1956
Luogo di nascita:
Vienna, Austria
Walter Stanley Keane Walter Keane
Nato:7 ottobre 1915
Luogo di nascita:Lincoln, Nebraska, Stati Uniti
Morte:27 dicembre 2000, Encinitas, California, USA
Delaney Raye nel ruolo di Jane Ulbrich Delaney Raye
Nato:circa 2004
Jane Ulbrich Jane Ulbrich
Nato:15 aprile 1950
Jon Polito come Enrico Banducci Jon Polito
Nato:29 dicembre 1950
Luogo di nascita:
Philadelphia, Pennsylvania, USA
Enrico Banducci Enrico Banducci
Nato:17 febbraio 1922
Luogo di nascita:Bakersfield, California, Stati Uniti
Morte:9 ottobre 2007, San Francisco, California, USA (problemi ai reni e al cuore)
Terence Stamp nel ruolo di John Canaday Terence Stamp
Nato:22 luglio 1938
Luogo di nascita:
Stepney, Londra, Inghilterra, Regno Unito
John Canaday John Canaday
Nato:1 febbraio 1907
Luogo di nascita:Fort Scott, Kansas, Stati Uniti
Morte:19 luglio 1985, New York City, New York, USA (cancro del pancreas)
[Il film] è stato davvero traumatico. Penso davvero di essere rimasto scioccato per un paio di giorni. Christoph Waltz: assomiglia a Walter, suona come lui, si comporta come lui. E vedere Amy passare quello che ho passato io ... È molto accurato. -Margaret Keane, Il guardiano , 26 ottobre 2014

Mettere in discussione la storia:

Margaret e Walter si sono davvero incontrati in una mostra d'arte all'aperto a San Francisco?

Sì. Il Grandi occhi La storia vera rivela che Margaret Hawkins incontrò Walter Keane a una fiera d'arte all'aperto a San Francisco nella primavera del 1955. I veri Margaret e Walter hanno ricordi molto diversi del loro primo incontro. Nel suo libro di memorie del 1983, Il mondo di Keane , Walter, che anche allora stava ancora cercando di vendere la bugia degli occhi grandi, dice che dopo l'incontro, Margaret gli disse che amava i suoi dipinti dagli occhi grandi e che era l'artista 'più grande' e 'più bello' che avesse mai visto. -Il guardiano




Walter Keane era davvero stato un venditore immobiliare?

Sì, come affermato nel film, Walter Keane era stato un venditore immobiliare, gestendo proprietà a Berkeley, in California.



Walter ha davvero provato a vendere scene di strada parigine come sue?

Sì, e come in Grandi occhi film, è stato qualche tempo dopo che la vera Margaret Keane ha scoperto che Walter non era l'artista dietro le quinte di strada che stava vendendo quando si sono incontrati alla fiera d'arte. -TIME.com



Walter vendeva davvero i quadri di Margaret in un club?

Sì. Il Grandi occhi la storia vera conferma che il vero Walter Keane vendette i dipinti di sua moglie Margaret al suo club beatnik preferito di San Francisco degli anni '50, The Hungry i. Come nel film, è stato lì che ha scoperto che Walter si stava prendendo il merito del suo lavoro. '... era laggiù, a parlare, a vendere quadri', dice Margaret, 'quando qualcuno è venuto da me e mi ha detto:' Dipingi anche tu? ' E all'improvviso ho pensato - solo uno shock orribile - 'Si sta prendendo il merito dei miei dipinti?' ' -Il guardiano

Walter Keane e Margaret KeaneI veri Walter e Margaret Keane (in alto) e le loro controparti sullo schermo, Christoph Waltz e Amy Adams nel Grandi occhi film (in basso).



Walter ha usato una rissa con il proprietario di un night club per aiutare a vendere i dipinti?

Questa parte del film è per lo più vera. Nel 1958, Walter Keane litigò con Enrico Banducci, il proprietario della discoteca The Hungry i in Jackson Street a San Francisco. Banducci ha tirato un pugno a Walter per 'aver usato oscenità in presenza di donne', come La cronaca formulato. Il pugno di Banducci ha mancato Walter e ha colpito una donna, Nadine Ulrich, alla clavicola. Walter è stato arrestato per ubriachezza. La donna ferita, Nadine, ha citato in giudizio Banducci, e sia Walter che Banducci si sono citati in giudizio a vicenda per la lotta. Tuttavia, non è noto se Walter e Banducci si siano citati intenzionalmente in giudizio per pubblicità, come suggerisce il film.




Il giornalista e narratore di gossip di San Francisco, Dick Nolan, è basato su una persona reale?

Sì. 'La cosa divertente è che proviene dalla nostra ricerca iniziale', dice lo sceneggiatore Larry Karaszewski. 'Abbiamo continuato a trovare tutte queste citazioni di Walter Keane in questa colonna di gossip a San Francisco e non avevamo mai nemmeno sentito parlare di questa colonna di gossip prima di & hellip; Ha fatto il suo ritmo e la sua colonna è uno spasso ed era ossessionato da Walter, e Walter ha capito che era un modo per chiudere i suoi affari, quindi Walter gli avrebbe fornito una citazione dopo l'altra ... '

Nonostante sia vagamente basato su Esaminatore di San Francisco L'editorialista Dick Nolan, il collega sceneggiatore Scott Alexander afferma che gran parte del personaggio del personaggio è stato ispirato dai giornalisti che indossano abiti e bevono cocktail e dagli agenti di stampa visti spaccarsi l'un l'altro nel film del 1957 Burt Lancaster / Tony Curtis Il dolce profumo del successo . -TheSource.com



Walter Keane ha davvero detto alla gente che i dipinti erano ispirati da bambini devastati dalla guerra che aveva osservato in Europa?

Sì. Nel descrivere ciò che lo ha ispirato a dipingere bambini dagli occhi grandi, l'americano Walter Keane ha parlato del suo presunto periodo in Europa dopo la seconda guerra mondiale, a partire da Berlino nel 1946. Come nel film, ha raccontato storie di bambini persi e dagli occhi grandi che litigano per gli scarti di cibo dalla spazzatura, che gli ha spezzato il cuore. Una volta scrisse: 'Come se spinto da una specie di frenetica disperazione, ho disegnato queste piccole vittime sporche e lacere della guerra con le loro menti e corpi feriti e lacerati, i loro capelli arruffati e il naso che cola. Qui la mia vita di pittore è iniziata sul serio ». Mentre Walter avrebbe potuto vedere bambini oppressi e infelici nell'Europa del dopoguerra, gli mancava completamente l'abilità per dipingerli. -Il guardiano

Parlando dei caratteristici occhi grandi dati ai bambini nei dipinti, Walter ha detto Rivista LIFE , 'Nessuno può dipingere occhi come El Greco e nessuno può dipingere occhi come Walter Keane.'


Merv Griffin intervista Walter Keane Walter Keane (a destra) promuove la sua bugia sul Spettacolo di Merv Griffin nel 1966. Christoph Waltz (al centro) nel ruolo di Keane in Grandi occhi film.




Cosa ha ispirato Margaret Keane a dipingere i waif dagli occhi grandi?

'Quei bambini tristi erano davvero i miei sentimenti profondi che non potevo esprimere in nessun altro modo', ha detto Margaret Keane in un'intervista del 2014 con Il guardiano . 'In realtà stavo mettendo i miei sentimenti in quel bambino che stavo dipingendo' ( Grandi occhi featurette ). Nel film, il personaggio di Amy Adams ragiona per dipingere gli occhi grandi perché 'gli occhi sono le finestre dell'anima', un sentimento che la vera Margaret Keane ha fatto eco a se stessa.

'I bambini hanno gli occhi grandi', dice Margaret. 'Quando faccio un ritratto, gli occhi sono la parte più espressiva del viso. E sono diventati sempre più grandi e più grandi. ' -SFGate



Perché Margaret Keane ha accettato la bugia?

Quando Margaret Keane scoprì che Walter si stava prendendo il merito dei suoi dipinti che vendeva al club The Hungry i beatnik, erano trascorsi due anni dal loro matrimonio ed erano stati felici fino a quel momento. Margaret dice che Walter le ha detto: 'Abbiamo bisogno di soldi. È più probabile che le persone comprino un dipinto se pensano di parlare con l'artista. La gente non vuole pensare che non possa dipingere e ha bisogno che mia moglie dipinga. La gente pensa già che abbia dipinto gli occhi grandi e se improvvisamente dico che sei stato tu, creerà confusione e la gente inizierà a farci causa '. -Il guardiano

Quanto al motivo per cui non ha venduto i dipinti lei stessa, ha detto Margaret Rivista LIFE nel 1970, 'Ogni sera Walter andava a vendere i dipinti in un locale notturno di San Francisco chiamato The Hungry i. Sono rimasto a casa a dipingere molti bambini con diversi background cittadini. Mi andava bene. Ero estremamente timido e timido.

'Allora, le donne andavano d'accordo con i loro mariti, non scuotevano la barca', dice Margaret. 'Alla fine mi ha sfinito. Mentre stavamo litigando a casa, i dipinti volavano via dai muri. I manifesti stavano vendendo. È stato incredibile. È esploso durante la notte. Ho continuato ad entrare sempre più in profondità. ... Ho perso ogni rispetto per lui e me stesso, e ho vissuto in un incubo. ' -SFGate

Amy Adams e Margaret KeaneL'attrice Amy Adams (a sinistra) nei panni di Keane in Grandi occhi film. La vera Margaret Keane (a destra) ha trascorso più di un decennio intrappolata nella menzogna.




Walter ha mai provato a dipingere i grandi occhi da solo?

Il film implica che Walter non abbia mai provato a dipingere se stesso. Questo non è vero. Per placare Margaret e rimediare alla sua bugia, il vero Walter Keane le chiese di insegnargli a dipingere i bambini dagli occhi grandi. Ha tentato di istruirlo, ma dice 'era semplicemente impossibile'. Walter le ha detto che non gli stava insegnando bene. Voleva lasciarlo allora, ma non sapeva come avrebbe sostenuto sua figlia. -Il guardiano



I dipinti degli occhi grandi erano davvero così popolari come lo sono nel film?

Sì. Nella ricerca della vera storia dietro il Grandi occhi film, abbiamo scoperto che la popolarità dei dipinti dagli occhi grandi è aumentata vertiginosamente quando i Keanes hanno iniziato a produrre in massa le immagini in vendita come poster, cartoline, piatti di porcellana, magneti da frigorifero, ecc., rendendo l'arte accessibile alle masse. Era disponibile anche in luoghi tradizionali come supermercati e distributori di benzina. Un 1965 Rivista LIFE la storia chiamava i dipinti 'l'arte più popolare ora prodotta nel mondo libero'.



Si sono davvero trasferiti in una grande casa con piscina?

Sì, e come in Grandi occhi Margaret dice che dipingeva sedici ore al giorno in una stanza con le tende chiuse e la porta chiusa. Come nel film, nemmeno sua figlia o il loro staff sono stati ammessi. Descrive Walter come geloso e prepotente, dicendo che non le avrebbe permesso di avere amici. Questo è in qualche modo trasmesso nel film quando caccia fuori la sua amica Dee-Ann (Krysten Ritter), che era venuta a trovarla. Se era fuori, chiamava ogni ora per assicurarsi che fosse ancora lì. Se fosse scivolata fuori, lui l'avrebbe seguita. Come nel film, le celebrità hanno visitato la piscina Keane, compresi i Beach Boys, ma Margaret li ha incontrati raramente poiché dipingeva quasi sempre.

Secondo le memorie di Walter, all'epoca aveva degli affari. 'Tutti stavano fregando tutti', ha scritto. 'A volte andavo a letto e c'erano tre ragazze nel letto.' Sebbene Margaret non neghi che Walter fosse infedele, non ha esplicitamente sostenuto alcune delle affermazioni più vanagloriose del suo libro di memorie.



Il personaggio di Krysten Ritter, Dee-Ann, è basato su una persona reale?

No. Dato che abbiamo indagato su Grandi occhi storia vera, abbiamo appreso che l'amica di Margaret nel film, Dee-Ann, è un composito. Lo sceneggiatore Scott Alexander afferma: “Abbiamo inventato un personaggio amico composito per Margaret: Dee-Ann, interpretato meravigliosamente da Krysten. Rappresenta la nuova donna degli anni '60 e non ha paura di dire la sua '. Il suo compagno di sceneggiatura, Larry Karaszewski, aggiunge: 'Dee-Ann è quella voce che sta cercando di guidare Margaret nella giusta direzione'. -Big Eyes Note di produzione




Walter ha davvero minacciato di far uccidere Margaret?

Sì. Secondo il Grandi occhi storia vera, Margaret dice che Walter le ha detto: 'Se mai lo dici a qualcuno, ti farò buttare giù' ( Il guardiano ). Ha fatto questa minaccia più di una volta e solo dopo la sua morte nel 2000 ha smesso di vivere con un certo grado di paura. 'Fino alla sua morte non ho sentito davvero che non sarei stato buttato giù', dice Margaret. 'Non mi piace sentire la gente morire, ma è stato un sollievo che non avessi più quella paura' ( UPI ). Dice che ha provato a colpirla una volta, ma ha minacciato di lasciarlo se ci avesse provato di nuovo. Tuttavia, ha dato via il loro chihuahua per proteggerlo da Walter dopo che lui l'ha preso a calci.

Margaret Keane e Amy AdamsWalter Keane ha minacciato di uccidere sua moglie Margaret (a sinistra) in più di un'occasione. L'attrice Amy Adams (a destra) nei panni di Margaret Keane in Grandi occhi film.



Aveva davvero un mese per dipingere un capolavoro per l'Esposizione Universale del 1964?

Sì. Il dipinto, che è raffigurato nel film, è diventato noto come 'Tomorrow Forever'. Presentava un centinaio di bambini dagli occhi grandi di molte nazionalità diverse. È stato appeso nel Padiglione dell'Educazione alla Fiera Mondiale del 1964 a New York City. -Il guardiano



Il critico d'arte John Canaday ha davvero colpito la pittura di Margaret's World's Fair?

Sì. Interpretato da Terence Stamp nel Grandi occhi film, il critico d'arte John Canaday ha scritto una recensione così aspra del dipinto di Margaret 'Tomorrow Forever' che l'Esposizione Universale ha deciso di rimuoverlo. 'Questo lavoro di hacking insapore contiene circa 100 bambini e quindi è circa 100 volte peggiore del Keane medio', ha scritto Canaday in Il New York Times .



Walter ha davvero affrontato il critico d'arte e ha cercato di pugnalarlo con una forchetta?

Non. Il New York Times Il critico d'arte John Canaday ha fatto una panoramica del dipinto `` Tomorrow Forever '' dell'Esposizione Universale del 1964 e ha scritto che Keane `` macina immagini formali di bambini con gli occhi spalancati con un sentimentalismo così spaventoso che il suo prodotto è diventato sinonimo tra i critici della definizione stessa di lavoro di hack insapore. ' Tuttavia, non ci sono prove che Walter abbia cercato di pugnalare Canaday con una forchetta come fa il personaggio di Christoph Waltz nel film.



Walter Keane ha quasi bruciato la loro casa di Woodside, in California?

Nel film, vediamo il personaggio di Christoph Waltz sfogliare i match con Margaret (Amy Adams) e sua figlia Jane (Madeleine Arthur). Quindi spinge i fiammiferi accesi attraverso il buco della serratura dello studio di Margaret, che accende una lattina di trementina rovesciata. I documenti del tribunale rivelano che Walter ha minacciato di 'bruciare la casa e ucciderla se avesse cercato di lasciarlo'.



Da quanto tempo Margaret e Walter Keane sono stati sposati?

Si sono sposati per circa dieci anni prima di divorziare nel marzo del 1965. Margaret ha poi sposato il suo terzo marito, il giornalista sportivo di Honolulu Dan McGuire, nel 1970. McGuire non è incluso nel film. -BigEyesFilm.com



Margaret ha davvero continuato a dipingere per Walter dopo il divorzio?

Sì, come in Grandi occhi Margaret ha continuato a dipingere segretamente per Walter dopo essere andata alle Hawaii. Gli ha inviato circa 20 o 30 occhi grandi nel corso di cinque anni prima di decidere di porre fine alla bugia, promettendo a se stessa di dire sempre la verità da quel momento in poi. -Il guardiano



Margaret Keane ha davvero rivelato la verità durante un'intervista radiofonica?

Sì. Margaret ha rivelato la verità durante un'intervista dell'ottobre 1970 con un talk show radiofonico di San Francisco (non un programma radiofonico hawaiano). Erano passati più di cinque anni da quando lei e Walter si erano separati. Voleva parlare della sua mostra d'arte alla Cory Art Gallery di San Francisco, ma alla fine si è rivelata chiara dopo che l'ospite ha iniziato a chiedere del suo ex marito Walter. - UPI

Nel novembre del 1970, Margaret sfidò Walter a un paint-off in Union Square a San Francisco, ma Walter non si fece mai vedere. Invece, ha contrastato il suo invito dicendo che era una 'psicopatica ubriaca e affamata di sesso'. -LIFE Magazine



Walter si è effettivamente interrogato durante il processo del 1986?

Sì. 'Walter lo ha fatto durante il processo', dice Grandi occhi lo sceneggiatore Larry Karaszewski. «In realtà ha interrogato se stesso. Era il suo avvocato. Ha fatto così tanto che in realtà abbiamo dovuto ritirarci un po '. Un giudice ha minacciato di mettere del nastro adesivo sulla bocca '( Grandi occhi featurette ). Va notato che il processo nel film avviene più vicino a quando i Keanes erano ancora sotto i riflettori. Nella vita reale, il processo ha avuto luogo nel 1986, quando Margaret e Walter erano un po 'più grandi e la figlia di Margaret, Jane, era un'adulta.

Margaret Keane Trial e Amy Adams Big EyesLa vera Margaret Keane (a sinistra) viene intervistata al processo del 1986. L'attrice Amy Adams (a destra) al processo nel film.



Margaret e Walter hanno davvero avuto un paint-off in tribunale?

Sì. Nel 1986, Margaret fece causa a Walter per 3 milioni di dollari per calunnia. Il caso è stato esaminato dalla corte federale di Honolulu ed è durato tre settimane e mezzo. Come nel film, Walter ha agito come il suo avvocato e il giudice ha sfidato entrambi a dipingere un bambino con gli occhi grandi. In 53 minuti, Margaret dipinse un ragazzino con occhi enormi, che fissava nervosamente da dietro una staccionata. Come illustrato nel film, il dipinto è diventato il reperto 224. Per quanto riguarda Walter, il film è accurato. Ha detto che non poteva dipingere perché aveva una spalla dolorante.

Margaret ha ricevuto $ 4 milioni ma non ha mai visto un centesimo perché Walter era al verde. Aveva passato anni ad appassire la fortuna con l'alcol, bevendo dalla mattina alla sera, vivendo in una baracca di pescatori a La Jolla, in California. -Il guardiano



Margaret Keane divenne davvero una testimone di Geova?

Sì. Come in Grandi occhi Margaret è diventata testimone di Geova alla fine degli anni '60 dopo aver lasciato il marito Walter e essersi trasferita alle Hawaii per ricominciare da capo. -SFGate



Walter Keane ha mai ammesso che Margaret dipinse i quadri dagli occhi grandi?

No. Walter ha negato categoricamente le affermazioni della sua ex moglie fino alla sua morte a 85 anni il 27 dicembre 2000.



Perché Margaret Keane firma i suoi dipinti 'MDH Keane'?

Il suo nome da nubile è Margaret Doris Hawkins (nata Peggy Doris Hawkins). Ha iniziato a includere l ''MDH' dopo aver detto chiaramente di essere l'artista.



La vera Margaret Keane ha un cameo Grandi occhi ?

Sì. La vera Margaret Keane ha un cameo in Grandi occhi film. 'Sono una vecchia signora seduta su una panchina del parco', dice Margaret. -Il guardiano

Margaret Keane e Amy AdamsLa vera Margaret Keane (a sinistra) con la sua controparte sullo schermo, l'attrice Amy Adams (a destra) nel 2013.



Cosa ha spinto il regista Tim Burton a voler raccontare la storia di Margaret Keane?

Grandi occhi il regista Tim Burton ha collezionato per anni le opere di Margaret Keane. Negli anni '90 le commissionò di dipingere un ritratto della sua allora fidanzata Lisa Marie Smith, una modella e attrice americana. -Il guardiano



Chi sono alcune delle persone famose che Margaret Keane ha dipinto?

Numerose celebrità hanno posato per Margaret Keane, tra cui Natalie Wood, Kim Novak, Robert Wagner, Joan Crawford (nella foto), Liberace, Zsa Zsa Gabor, Dean Martin, Jerry Lewis, Helena Bonham Carter, Adlai Stevenson e John e Carolyn Kennedy. -BigEyesFilm.com

Joan Crawford e Walter KeaneMargaret Keane ha dipinto celebrità, tra cui Joan Crawford, raffigurata a destra in bianco e nero con Walter Keane, e rappresentata nel Grandi occhi film con Christoph Waltz (a sinistra).