La bella e la bestia (2017)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Dan Stevens come la bestia Dan Stevens
Nato:10 ottobre 1982
Luogo di nascita:
Croydon, Surrey, Inghilterra, Regno Unito
Peter Gonsalvus Peter Gonsalvus
Nato:1537
Luogo di nascita:Tenerife, Isole Canarie, Spagna
Morte:abt. 1618, Capodimonte, Italy
Emma Watson nel ruolo di Belle Emma Watson
Nato:15 aprile 1990
Luogo di nascita:
Parigi, Francia
Catherine Gonsalvus Catherine Gonsalvus
Luogo di nascita:Francia
Morte:1623, Capodimonte, Italy
Penso che sia molto difficile per le persone che sembrano diverse essere accettate in una società che si basa così tanto sull'aspetto delle persone. -Dr. Julie Anderson, Scuola di Storia, Università del Kent

Mettere in discussione la storia:

La vera storia implicava una maledizione?

No. Il vero La bella e la bestia la storia non prevedeva un incantesimo magico posto su un principe per la sua arroganza. Sfortunatamente, ciò significa anche niente orologio parlante, tazza da tè, candelabri, ecc., Come potresti aver intuito. La vera 'Bestia' era un uomo di nome Petrus Gonsalvus, che soffriva di una condizione genetica nota come ipertricosi (nota anche come sindrome di Ambras), che è definita da una quantità anormale di crescita dei peli su qualsiasi parte del corpo in eccesso rispetto al normale quantità presente in persone della stessa razza, età e sesso. Nel caso di Gonsalvus, ha colpito tutto il suo corpo. È stata anche chiamata informalmente sindrome del lupo mannaro perché l'aspetto è simile al mitico lupo mannaro. L'eccessiva crescita dei capelli è l'unico effetto noto della condizione. No, non ha fatto sì che Gonsalvus avesse un corpo sovradimensionato con muscoli enormi come la Bestia nei film Disney.

Petrus e Catherine GonsalvusLa vera Bella e la Bestia, Catherine e Petrus Gonsalvus, dipinte dal pittore fiammingo Joris Hoefnagel, trovate nel suo album intitolato Animali e insetti razionali . National Gallery of Art, Washington, D.C.




Ha fatto la vera storia dietro La bella e la bestia accadere nello stesso periodo di tempo dei film Disney?

No. Petrus Gonsalvus e sua moglie Catherine si sono conosciuti nella Francia del 1500. Si pensa che la loro storia ampiamente conosciuta abbia ispirato La fiaba francese del 1740 di Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve La bella e la bestia . La versione più nota della storia di Villeneuve e le basi per i film furono scritte 16 anni dopo da Jeanne-Marie Le Prince de Beaumont ed erano più rivolte alle giovani donne che agli adulti. La moda nei film Disney indica che il periodo di tempo va dalla metà alla fine del 1700, il che riflette il periodo di tempo della fiaba, non la storia vera che l'ha ispirata.



La vera 'Bestia' era un principe?

No, ma ha legami con i reali francesi. Petrus Gonsalvus nacque nel 1537 sull'isola delle Canarie di Tenerife, la più grande delle sette isole Canarie della Spagna al largo della costa dell'Africa occidentale. In giovane età, Gonsalvus è stato trattato come una curiosità incivile. Il peloso 'uomo selvaggio' è stato catturato e messo in una gabbia di ferro. Per il cibo, gli furono dati carne cruda e mangime per animali. Fu spedito al re Enrico II di Francia come regalo per l'incoronazione del re nel 1547.

Fortunatamente, il re Enrico II non vedeva Gonsalvus come un mostro che dovrebbe essere tenuto in una gabbia. Il re riconobbe il comportamento calmo di Gonsalvus e decise di provare un esperimento. Avrebbe tentato di educarlo e trasformarlo in un gentiluomo. Il re gli ha permesso di mantenere il suo nome di nascita, Pedro González, ma solo se ha usato la sua forma latina, Petrus Gonsalvus. Al ragazzo furono dati vestiti e pasti cucinati. Gli fu insegnato a parlare, leggere e scrivere non solo in una, ma in tre lingue, ricevendo l'educazione di un nobile. La corte reale fu colpita e il suo status sociale aumentò. Eppure, la maggior parte lo considerava ancora meno che umano.

Petrus Gonsalvus e Dan Stevens come BestiaLa vera Bestia, Petrus Gonsalvus (a sinistra), è stata vista come un animale, proprio come viene vista la Bestia nel film.



In che modo Petrus Gonsalvus ha incontrato la sua 'Belle'?

La vera Bella e la Bestia si incontrarono dopo che il mentore e protettore di Gonsalvus, il re Enrico II, fu ucciso in una giostra il 10 luglio 1559. Gonsalvus divenne proprietà della vedova del re, Caterina de Medici, che divenne sovrano e decise di dirigere il suo esperimento con Gonsalvus. Si chiedeva cosa sarebbe successo se la sua 'bestia' avesse sposato una donna bellissima. Concepirebbero piccole bestie? Trovò una moglie per Gonsalvus, una giovane fanciulla di nome Catherine, che era la figlia di un servitore della corte reale.

Petrus Gonsalvus ha incontrato sua moglie Catherine per la prima volta il giorno del loro matrimonio. La coppia aveva sette figli, con quattro dei sette affetti dalle condizioni del padre, l'ipertricosi. Ciò rallegrò la vedova del re, che era riuscita a creare una 'famiglia selvaggia'.


Catherine Gonsalvus ed Emma WatsonSulla sinistra c'è Catherine (la vera Belle), che è stata scelta dalla vedova del re Enrico II per sposare la 'Bestia', Petrus Gonsalvus. Emma Watson (a destra) nei panni di Belle nel live-action della Disney La bella e la bestia film.



Cosa è successo a Petrus Gonsalvus e alla sua famiglia?

La vera Bella e la Bestia ei loro figli visitarono paesi e città europee, stabilendosi infine a Parma, in Italia, dove furono impiegati (di proprietà) dal duca Ranuccio Farnese. Il duca commissionò diversi dipinti della famiglia, ma nessuno rappresentava i tre bambini non affetti, poiché non erano considerati curiosità. Sfortunatamente, i quattro dei loro sette figli afflitti dalle condizioni del padre furono sfruttati dal duca e mandati via come doni, diventando animali domestici della classe alta (possedere una tale 'stranezza' era un segno del proprio status di nobiltà).

Le migliori magliette La bella e la bestia Acquista le migliori magliette La Bella e la Bestia .
Petrus e Catherine furono sposati per più di 40 anni, con Catherine che morì nel 1623 e Petrus diversi anni prima. Non c'è traccia della sua morte, forse perché non era considerato un essere umano degno di una sepoltura cristiana, e quindi la sua morte non è stata registrata. Petrus fu menzionato l'ultima volta nel 1617 al battesimo di suo nipote e si ritiene che sia morto intorno al 1618. La storia della famiglia si diffuse in tutta la regione, diventando alla fine l'ispirazione per una delle storie d'amore più popolari della letteratura, e successivamente, il cinema moderno.

Petrus e Catherine Gonsalvus ChildrenDei sette figli di Petrus e Catherine, i quattro con la sindrome del lupo mannaro furono portati via e dati dal duca come animali domestici a vari membri della classe superiore.




Quante persone nel mondo soffrono di ipertricosi, la condizione che ha colpito la vera 'Bestia', Petrus Gonsalvus?

Nella ricerca di La bella e la bestia storia vera, abbiamo appreso che solo una cinquantina di persone nel mondo sono attualmente note per avere la condizione genetica. Sebbene l'ipertricosi sia comunemente chiamata sindrome di Ambras, le due sono effettivamente condizioni separate. Come affermato in precedenza, l'ipertricosi può influenzare visibilmente le persone in due modi. L'ipertricosi generale significa che i peli crescono in eccesso su tutto il corpo, mentre l'ipertricosi localizzata significa che solo alcune parti del corpo sono interessate da una crescita anormale dei capelli. Guarda un breve segmento video su una famiglia moderna affetta da ipertricosi .


Crescita dei capelli da ipertricosi La condizione genetica nota come ipertricosi è definita dall'eccessiva crescita dei peli sul corpo in eccesso rispetto a quanto è normale per la propria razza, età e sesso.



Come funziona Disney's La bella e la bestia i film sono diversi dalla fiaba originale?

Jeanne-Marie Le Prince de Beaumont La Bella e la BestiaJeanne-Marie La fiaba del principe di Beaumont del 1756 è per molti versi diverso dalla Disney La bella e la bestia film che ha ispirato. Iniziare, La fiaba francese di Jeanne-Marie Le Prince de Beaumont La bella e la bestia ha molti meno elementi magici rispetto ai film Disney. Ad esempio, personaggi memorabili come Cogsworth e Lumière non sono nella fiaba. In effetti, l'intero concetto dei servi trasformati in mobili magici dalla maledizione è assente. Invece, la Bestia vive da sola e ha un'esistenza molto più solitaria. Pertanto, è possibile tracciare più parallelismi tra la fiaba e la storia della vita reale di Petrus Gonsalvus che tra i film Disney e la storia di Gonsalvus.

Un altro personaggio degno di nota che è assente nella fiaba di Beaumont è Gaston, il cattivo sessista che tenta di ammaliare Belle con i suoi muscoli nei film Disney. Nella fiaba originale, Belle ha due sorelle maggiori che la trattano in modo orribile (à la Cenerentola ). Quando la Bestia permette a Belle di andare a trovare la sua famiglia, le sorelle l'ingannano facendola restare più a lungo della settimana in cui la Bestia le ha permesso di andarsene, sperando che la Bestia la divorasse per non essere tornata in tempo. Belle ha un incubo in cui la Bestia sta morendo e si rende conto di amarlo nonostante il suo aspetto. Ritorna e scopre che si è fatto morire di fame ogni giorno in cui non è tornata da lui. Confessa il suo amore e l'incantesimo è spezzato, con la Bestia viva nella sua forma umana.


Replica a grandezza naturale di La Bella e la Bestia Rosa IncantataAcquista la replica a grandezza naturale La bella e la bestia Enchanted Rose caratterizzato da uno stelo pieghevole e petali in lattice dipinti a mano.