Alla deriva (2018)

MULINELLO FACCIA: FACCIA REALE:
Shailene Woodley nel ruolo di Tami Oldham Shailene Woodley
Nato:15 novembre 1991
Luogo di nascita:
Simi Valley, California, USA
Tami Oldham Ashcraft Tami Oldham
Nato:23 marzo 1960
Luogo di nascita:San Diego, California, USA
Sam Claflin nel ruolo di Richard Sharp Sam Claflin
Nato:27 giugno 1986
Luogo di nascita:
Ipswich, Suffolk, Inghilterra, Regno Unito
Richard Sharp Richard Sharp
Nato:1949
Luogo di nascita:Inghilterra, Regno Unito
Morte:12 ottobre 1983, Oceano Pacifico (disperso in mare)

Mettere in discussione la storia:

Quando sono avvenuti gli eventi descritti nel Alla deriva il film si svolge nella vita reale?

Nella ricerca di Tami Oldham e del Alla deriva storia vera, abbiamo scoperto che gli eventi della vita reale rappresentati nel film del 2018 hanno attraversato i mesi di settembre, ottobre e novembre 1983. La 23enne Tami Oldham e il suo fidanzato britannico, Richard Sharp (34), erano stati un piacere navigare con la sua Barca a vela di 36 piedi, la Mayaluga, per i sei mesi precedenti. Hanno deciso di accettare un lavoro consegnando uno yacht di 44 piedi, l'Hazana, da Tahiti a San Diego, dove sarebbe stato ricevuto da un nuovo proprietario. Erano trascorse meno di tre settimane nel loro viaggio di 4.000 miglia quando l'uragano Raymond colpì. -Chicago Tribune

Tami Oldham e Richard Sharp primi Shailene Woodley e Sam Claflin ultimiSuperiore:Il vero Tami Oldham e il fidanzato Richard Sharp prima del viaggio.Parte inferiore:Shailene Woodley e Sam Claflin nel ruolo di Oldham e Sharp in Alla deriva Film del 2018.




Hanno cercato di sfuggire all'uragano?

Sì. Tami e Richard sapevano che stava arrivando una tempesta, ma non sapevano che sarebbe stata così brutta. Hanno cercato di superare l'uragano Raymond navigando verso nord, combattendo venti di 140 nodi e onde di 40 piedi mentre facevano del loro meglio per mantenere a galla lo yacht. L'implacabile uragano di categoria 4 non ha mostrato segni di calma. Ha cambiato direzione ed è rimasto sulla loro coda come un predatore. -Specchio in linea



Il fidanzato di Tami Oldham, Richard Sharp, è sopravvissuto all'uragano nella vita reale?

No. Nella vita reale, mentre continuavano a combattere l'uragano Raymond il 12 ottobre 1983, Richard Sharp mandò la sua fidanzata Tami a riposare sottocoperta. Ha usato una corda di sicurezza per legarsi allo yacht nel tentativo di superare la tempesta e mantenere la barca a galla. Lo yacht si è capovolto e Tami ha sbattuto la testa contro il muro della cabina. La forza del colpo l'ha messa fuori combattimento e l'ultima cosa che riesce a ricordare di aver sentito è stata Sharp che gridava: 'Oh mio Dio!' Non si è svegliata per 27 ore e, quando l'ha fatto, è andata in coperta e ha scoperto la cima di sicurezza di Richard appesa al bordo della barca. Il suo fidanzato si era perso in mare. Non lo avrebbe mai più rivisto. -Chicago Tribune

Shailene Woodley nel ruolo di Tami Oldham con una ferita alla testa nel film Alla deriva 2018Tami Oldham è rimasta incosciente per 27 ore dopo aver colpito la testa quando la barca si è capovolta durante l'uragano. Il grave trauma cranico è visibile sul personaggio di Shailene Woodley nel film del 2018.
In un primo momento, il Alla deriva il film sembra svolgersi in modo diverso dalla storia vera. Tami si sveglia e trova un Richard ferito che galleggia nell'acqua mentre si aggrappa a una piccola scialuppa di salvataggio rovesciata che era caduta dallo yacht. Lo riporta allo yacht dove si prende cura delle sue costole rotte e della gamba rotta mentre lui la rassicura che può riportarli a casa, nonostante lui si descriva come un 'peso morto'.

Tuttavia, prestare molta attenzione al trailer del film rivela un paio di altri indizi sulla probabile realtà di questa situazione. Quando Tami (Shailene Woodley) e Richard (Sam Claflin) cenano sulla sua barca, parla della sfida della vela e dice che 'o sei privato del sonno o mal di mare, e dopo pochi giorni ci sono le allucinazioni'. Questo indizio sembra prefigurare le cose a venire. Insieme alla brutta ferita alla testa di Tami subita durante la tempesta, non è difficile iniziare a chiedersi se Richard sia solo un frutto dell'immaginazione di Tami. Indizi a questo si trovano anche nel libro di memorie di Tami Cielo rosso in lutto . Il Alla deriva il finale del film rivelerà senza dubbio la risposta.

Memoria alla deriva di Tami Oldham AshcraftIl libro di memorie di Tami , originariamente intitolato Cielo rosso in lutto , ha fornito la base per il Alla deriva film.



Ha sentito una voce quando è rimasta bloccata sulla barca?

Sì. Nel suo libro Cielo rosso in lutto: una vera storia di amore, perdita e sopravvivenza in mare , parla di sentire una voce, ma non quella del suo fidanzato disperso in mare Richard Sharp. Invece, l'ha descritta come una 'voce interiore' che era udibile da lei esternamente tre volte. È certamente possibile che la ferita alla testa e la perdita di sangue le abbiano fatto credere di sentire una voce del genere. Altri credono che fosse Dio a parlarle. 'Avevo bisogno di una guida e la voce era un vero fenomeno', dice Tami. 'Tre volte è stato udibile esternamente. Ho chiesto alla voce di tornare, ma non l'ho più sentita. ... La voce mi ha tenuto in pista. L'ho appena seguito. -Specchio in linea



Lo yacht è stato gravemente danneggiato come nel Alla deriva film?

Sì. Il Alla deriva la storia vera del film rivela che quasi tutto sull'Hazana (nella foto sotto) era rotto e sparso. Gli alberi si erano staccati e, come nel film del 2018, le vele erano impregnate d'acqua e galleggiavano nelle vicinanze. La cabina era mezza piena d'acqua. Il motore e la radio erano rotti. Anche il dispositivo radio utilizzato per indicare la posizione di emergenza della barca era abbassato e il sistema di navigazione elettronico non funzionava. -Specchio in linea

Danni alla barca Hazana Tami Oldham AshcraftSuperiore:Il vero yacht Hazana nel 1983 dopo il calvario in mare.Parte inferiore:Shailene Woodley e Sam Claflin sulla versione dello yacht del film. La differenza più evidente è il posizionamento della scala.




Quanto tempo è stato il vero Tami Oldham alla deriva in mare?

Verifica dei fatti il Alla deriva Il film rivela che dopo che l'uragano Raymond ha colpito e ucciso il suo fidanzato Richard Sharp, Tami Oldham è rimasta bloccata in mare sullo yacht danneggiato per 41 giorni. -Specchio in linea



Come ha fatto Tami Oldham a sopravvivere a rimanere bloccata per un mese e mezzo sullo yacht?

Nel 2003, ha detto al Chicago Tribune che mangiava cibo in scatola e burro di arachidi, consumando di tutto, dai cocktail di frutta alle sardine.




Come ha fatto Tami a trovare la strada per atterrare?

Con il sistema di navigazione dello yacht rotto dalla tempesta, Tami ha usato un sestante per aiutarla a ritrovare la strada di casa. Un sestante è uno strumento di navigazione che può essere utilizzato per misurare l'angolo del sole (o un altro oggetto astronomico) sopra l'orizzonte. 'Mi ha salvato la vita', dice Tami. È stata quindi in grado di calcolare la sua latitudine utilizzando mappe nautiche. Per ricordare cosa l'ha portata a casa, Tami indossa un ciondolo sestante di forma triangolare tempestato di un diamante.

Tami Oldham (Shailene Woodley) Navigando con un sestante in un film alla derivaL'unico strumento di navigazione che non è stato rotto durante l'uragano era un sestante, che misura l'angolo del sole (o altro oggetto astronomico) sopra l'orizzonte. Le ha salvato la vita.
Essere in grado di navigare con successo era solo una parte della sfida; aveva anche bisogno di tenere a galla lo yacht e di farlo muovere. Ha modellato una pompa per evitare che la cabina in basso si allagasse e ha creato una vela improvvisata da un palo di spinnaker rotto e da un fiocco da tempesta di scorta. Alla fine è riuscita a portare la barca in una posizione in cui poteva utilizzare le correnti che, si spera, l'avrebbero portata alle Hawaii. -Specchio in linea



Ha cucito la ferita sulla testa?

No. Nel film, la vediamo usare punti di sutura per cucire da sola la ferita chiusa. 'C'erano punti di sutura a bordo', ha scritto Tami nel suo libro, 'ma non sono riuscita a chiudermi la testa'. Invece, ha tirato insieme la lunga ferita e ha fatto aderire diverse grandi bende a farfalla mentre il pus e il sangue fuoriuscivano.




Tami ha considerato il suicidio mentre era arenata in mare?

Sì. Debole, affamata, ferita e delusa dopo aver pensato erroneamente di vedere un'isola all'orizzonte, ad un certo punto durante il suo viaggio Tami caricò un fucile che era a bordo e se lo ficcò in bocca. La voce interiore che ha sentito durante il viaggio l'ha convinta a fermarsi. Questo momento intenso non è rappresentato nel film. Durante l'esplorazione della vera storia di Tami Oldham, abbiamo appreso che non era l'unica volta che la sua disperazione l'aveva portata a pensieri suicidi. -Specchio in linea

Tami Oldham Ashcraft e Shailene WoodleyTami ha affrontato anni di dolore scrivendo la sua storia e scrivendo il libro Cielo rosso in lutto: una vera storia di amore, perdita e sopravvivenza in mare . È raffigurata a sinistra più di un decennio dopo la tragedia.



Quanto lontano ha navigato Tami Oldham prima di raggiungere la terraferma?

Tami ha navigato per circa 1.500 miglia in un arco di 41 giorni prima di raggiungere Hilo, Hawaii. Mentre si avvicinava al porto, vide una grande nave in uscita. Ha sparato diversi razzi prima che la nave di oltre 200 piedi facesse lampeggiare le luci di marcia e alterasse la rotta. La nave si fermò accanto all'Hazana. L'equipaggio abbassò il caffè e qualcuno le lanciò una mela. L'hanno rimorchiata all'interno della barriera corallina e un ausiliario della guardia costiera l'ha rimorchiata per il resto della strada. Simile al Alla deriva Il film sta finendo, mentre si avvicinava al porto di Hilo di Big Island, piangeva lacrime di gioia. -Specchio in linea

Film alla derivaIl film Alla deriva finisce in modo simile alla storia della vita reale.



Tami Oldham ha subito ferite permanenti?

Sì. Quando la barca si è capovolta, ha battuto la testa così forte che non ha potuto leggere un libro per i successivi sei anni. Le parole balzarono fuori dalla pagina mentre cercava di concentrarsi su di esse. -Specchio in linea



Tami Oldham ha continuato a navigare dopo essere sopravvissuto a essere bloccato in mare?

Sì. La tragedia che ha dovuto sopportare non le ha impedito di continuare a godersi la vela. Ci è tornata subito. 'Lo adoro', ha detto Tami al Chicago Tribune . 'Ne sono appassionato. Sono un po 'parallelo [l'uragano] a un incidente d'auto. Torna in macchina o, come si dice, torna a cavallo. Ha continuato a diventare un 'capitano con licenza da 100 tonnellate con oltre 50.000 miglia offshore' al suo attivo.

Tami ha lottato con il dolore e gli incubi e ha trascorso i primi otto anni dopo l'incidente incapace di guarire. Quando fu in grado di leggere di nuovo, iniziò ad affrontare alcuni dei suoi sentimenti scrivendo la sua storia, e infine scrivendo il libro Cielo rosso in lutto , che ha ispirato il film. Ha autopubblicato il libro nel 1998, che è stato successivamente ripreso da Hyperion Press e pubblicato ampiamente nel 2002.

Tami dice che non è mai andata in terapia, ma vorrebbe che qualcuno l'avrebbe suggerito. 'Avevo sicuramente una grave sindrome da stress post-traumatico', ha affermato. 'Vorrei davvero essermi preso il tempo per farlo.' -Chicago Tribune

Tami Oldham Ashcraft oggiNonostante la tragedia, Tami non ha mai smesso di navigare ed è diventato un capitano con licenza da 100 tonnellate. È raffigurata qui prima del Alla deriva uscita del film nel 2018.




Tami Oldham si è mai sposato?

Sì. Dieci anni dopo aver perso il fidanzato Richard Sharp in mare e sopravvissuto al calvario, Tami ha incontrato un uomo con gli occhi azzurri a un ballo. Si sono sposati nel 1994, hanno avuto due figli e vivono sull'isola di San Juan, Washington. Tragicamente, la loro figlia di 22 anni, Kelli Ashcraft, è stata loro portata via nel 2017 a causa di avvelenamento accidentale da monossido di carbonio.